p-i-provocazione-indici-completi-1987-1991-x-cover.jpg

    Nota introduttiva

    ANNATA 1987

      Numero Uno

      Numero Due

      Numero Tre

      Numero Quattro

      Numero Cinque

      Numero Sei

      Numero Sette

      Numero Otto

      Numero Nove

    ANNATA 1988

      Numero Dieci

      Numero Undici

      Numero Dodici

      Numero Tredici

      Numero Quattordici

      Numero Quindici

      Numero Sedici

      Numero Diciassette

      Numero Diciotto

    ANNATA 1989

      Numero Diciannove

      Numero Venti

      Numero Ventuno

      Numero Ventidue

    ANNATA 1990

      Numero Ventitre

      Numero Ventiquattro

      Numero Venticinque

    ANNATA 1991

      Numero Ventisei

      Numero Ventisette

      Numero Ventotto

      Numero Ventinove

    Indice analitico

    Autori, Giornali, Organizzazioni, Industrie

    Indicazioni geografiche

Nota introduttiva

In questo volume è stato raccolto tutto il materiale presente nei ventinove numeri del mensile anarchico “Provocazione” pubblicato, dal gennaio 1989 al dicembre 1991, come supplemento alla rivista “Anarchismo”.

Le schede sono state compilate in modo da individuare il titolo, l’autore, il numero del giornale, la data di pubblicazione e le pagine in cui lo scritto è contenuto. Per ogni articolo è stato redatto un breve riassunto del contenuto. Completano il volume: l’indice degli autori, dei giornali, delle organizzazioni e delle industrie, quello dei luoghi geografici e l’indice analitico degli argomenti più significativi.

Con questo lavoro non si vuole proporre uno strumento che abbia la sola funzione di facilitare la ricerca all’interno di un progetto editoriale ormai concluso e appartenente al passato. Si ritiene invece che “Provocazione” presenti ancora oggi opportunità di riflessione e di approfondimento a partire dalle analisi che vi sono contenute, ma anche dalle indicazioni di metodo e di lotta contro il potere, in qualunque modo quest’ultimo si manifesti. Nonostante in questi ultimi dieci anni molte cose siano cambiate all’interno del movimento rivoluzionario, come pure dalla parte del nemico, molti degli articoli contenuti nel giornale risultano ancora attuali e stimolanti.

“Provocazione” nasce dall’esigenza di affiancare alla rivista “Anarchismo” un giornale agile, in grado di sviluppare analisi “circoscritte e condensate”, idoneo alla pubblicazione di documenti che necessitano di una certa tempestività.

Nel corso della sua vita il giornale presenta articoli di analisi politica e sociale, volantini, comunicati e altri documenti sia del movimento anarchico come di altri gruppi e organizzazioni, oltre a molti brevi e brevissimi articoli riguardanti attacchi alle strutture di potere, fatti di cronaca testimonianti forme di ribellione spontanea che si manifestano con diverse modalità e che spesso risultano del tutto estranee all’ambito specifico del movimento anarchico o antagonista.

Sin dal primo numero viene sottolineata una prospettiva di lotta: non solo l’attacco ai “grandi templi della morte”, ai “complessi visibili che richiamano l’attenzione di tutti”, ma anche e principalmente a piccoli e spesso semplici obiettivi, strutture periferiche dislocate in tutto il territorio che cominciano ad assumere un aspetto sempre più importante per il capitale: aziende, strutture commerciali, sedi di potere, ma anche tralicci, cavi telematici, tutto ciò che concorre allo sviluppo del capitale e al perdurare dello sfruttamento.

L’indicazione delle “piccole azioni” come nuova possibilità di lotta si sviluppa a partire da una serie di analisi riguardanti, fra le altre modificazioni delle strutture produttive, il perfezionamento dei mezzi telematici, le trasformazioni nel mondo del lavoro e della scuola, il progressivo svuotamento culturale. Analisi in parte precedenti alla pubblicazione di “Provocazione”, ma che in questo giornale vengono ulteriormente approfondite e che risultano ancora oggi valide.

Giulia Gintoli

ANNATA 1987

Numero Uno

Titolo: Editoriale

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 1

Siamo decisamente per l’attacco contro il nemico di classe e contro le strutture del dominio. Riteniamo che oggi le strade del semplice dissenso e del platonico pacifismo perbenista vadano a sboccare nel palazzo degli orrori. Ognuno può illudersi come vuole o può anche manifestare la chiara coscienza di rifiutare l’attacco, sia per paura o per opportunismo. Che questo appaia chiaramente. Che i ciarlieri mestatori e le cornacchie del malaugurio la smettano di fare sentire le loro lamentevoli voci. Se si sono convertiti alla collaborazione lo dicano apertamente e non cerchino di gettare fumo negli occhi, parlando di una presunta impossibilità di fare altrimenti. Noi vogliamo fare altrimenti.


Titolo: Nucleare mai più

Autore: Delittore Gavia [Pierleone Porcu]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 2

Il movimento antagonista, diversamente da quello riformista o da chi fa appello all’umanitarismo e al pacifismo, deve proporre un’opposizione dura contro il nucleare, attraverso l’attacco diretto e la conflittualità permanente contro le istituzioni e il capitale. Capire gli interessi che sono alla base del progetto nucleare e mettere in discussione i rapporti di dominio senza circoscrivere la lotta alla sola chiusura delle centrali.


Titolo: Servitori dello Stato

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 2

Dissociati e pentiti.


Titolo: Olbia è triste

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 2

Incendiati il municipio di Olbia, il centro dati, la stanza del sindaco e altri uffici.


Titolo: Proposta al movimento anarchico per una manifestazione nazionale ed estesa a tutto il movimento antagonista. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 2


Titolo: A Montalto la polizia spara

Autore: Gruppo Anarchico Romano

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 3

Polizia e carabinieri caricano i compagni intervenuti al blocco della centrale nucleare di Montalto di Castro, mentre gli operai, seppur rimasti fuori dalla centrale, hanno mostrato scarsa sensibilità verso il problema del nucleare.


Titolo: Concedere per reprimere

Autore: AMB [Alfredo M. Bonanno]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 3

L’arte di governare è un gioco strategico che mira a mantenere invariate le condizioni di equilibrio pur cambiando costantemente i punti di riferimento.


Titolo: Comunicato. [Documento]

Autore: Gruppo Anarchico Romano “Pentiti mai”

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 3


Titolo: La battaglia di Montalto di Castro

Autore: * [Non registrato]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 3

Per un blocco immediato delle centrali nucleari occorre impedire il loro funzionamento.


Titolo: L’infamia spiegata al popolo

Autore: Gruppo Anarchico Romano “Pentiti mai”

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 3

La pratica del pentimento affonda le sue radici nella storia millenaria della cultura giudaico-cristiana, la cui essenza è racchiusa nel concetto di “peccato”.


Titolo: La lotta dei ferrovieri

Autore: Pierleone Porcu

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 4

Gli organismi di base autogestiti presentano una possibile liquidazione della politica riformista, manifestando precise tensioni libertarie ed egualitarie, difficilmente assorbibili.


Titolo: Il coordinamento nazionale ferrovieri. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 4


Titolo: Pasqua il terribile

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 4

Un’aria repressiva dilaga nel paese dell’ospitalità politica tradizionale.


Titolo: Arresti

Autore: * [Non registrato]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 4

Arrestato in Francia, fra gli altri compagni, Roberto Gemignani.


Titolo: Il sindacato perde terreno

Autore: Orazio Valastro

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 5

L’attuale modernizzazione in corso non risparmia alcun settore dell’economia.


Titolo: Dichiarazione. [Documento]

Autore: Orestino Domenichelli

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 5


Titolo: In risposta alla dichiarazione di Orestino Domenichelli. [Documento]

Autore: Un gruppo di compagni comunisti-libertari

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 5


Titolo: La faccia di Chirac

Autore: Melina di Marca

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 5

La protesta studentesca in Francia.


Titolo: L’utopia propulsiva

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 6

Note sconcertanti sul contenuto dei recenti movimenti degli studenti e dei ferrovieri francesi. Alcuni di noi hanno vissuto momenti simili. Improvvisamente sorge dietro il grigiore di monotonie quotidiane il lampo incredibile di un concetto propulsore. Il desiderio di essere di già al di là del baratro, abbondantemente al di là.


Titolo: Bruciamo la scuola

Autore: * [Non registrato]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 7

A Torino.


Titolo: “Action Direct

Autore: * [Non registrato]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 7

Una bomba a Parigi.


Titolo: La scuola tra sussulti e progetti

Autore: The Badger [Alfredo M. Bonanno]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 7

Oggi non esistono più “settori” di lotta, ma un unico fronte di classe senza i connotati tradizionali (proletariato-borghesia, per intenderci) per ricostruire linee di scontro diverse e molto più variegate.


Titolo: Funzioni del sistema educativo. [Documento]

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 7


Titolo: Spagna

Autore: * [Non registrato]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 7

Oltre un milione di studenti medi in sciopero a Madrid.


Titolo: Cina

Autore: * [Non registrato]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 7

Il movimento degli studenti in piazza a Shanghai. Centinaia di arresti.


Titolo: Italia

Autore: * [Non registrato]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 7

A Roma il movimento studentesco riprende la lotta sulla scia delle indicazioni francesi.


Titolo: Nucleare militare

Autore: * [Non registrato]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 8

Armi atomiche della Nato in Italia, Grecia e Turchia.


Titolo: Due bombe a salve

Autore: * [Non registrato]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 8

Tre persone uccise da bombe a salve sganciate da un aereo da esercitazione militare nei pressi di Maniago (Pordenone).


Titolo: Vendetta

Autore: * [Non registrato]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 8

Uccide il pm che lo aveva condannato a 20 anni di galera e si suicida.

Titolo: Concessionario Alfa attaccato a Milano

Autore: * [Non registrato]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 8

Attaccata una concessionaria Alfa Romeo a Milano, l’azione è stata rivendicata da un gruppo che si definisce “Cassintegrati operai”.


Titolo: Derubata D.C.

Autore: * [Non registrato]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 8

Mezzo miliardo rubato alla sede DC di palazzo Sturzo a Roma.


Titolo: Scontri di Capodanno

Autore: * [Non registrato]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 8

In Gran Bretagna scontri con la polizia durante i festeggiamenti di Capodanno.


Titolo: Caccia al cacciatore

Autore: * [Non registrato]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 8

In Barbagia alcuni cacciatori sono stati privati delle armi, della selvaggina e del portafogli.


Titolo: Sfrattato si difende come può

Autore: * [Non registrato]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 8

A Padova.


Titolo: Déja vu (ma non troppo)

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 8

Insulti contro chi entrava alla Scala per la riapertura della stagione.


Titolo: Un dubbio su Carlo Rubbia

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 8

Il Nobel per la fisica Rubbia ha dichiarato recentemente che si possono costruire centrali nucleari “pulite” sostituendo al metodo della fissione quello della fusione.


Titolo: Attacco al metanodotto

Autore: * [Non registrato]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 8

A Palazzo Canavese è stata fatta esplodere una centralina del metanodotto.


Titolo: Gli stranieri e la CGIL

Autore: * [Non registrato]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 8

La CGIL milanese organizza un centro di informazioni per i lavoratori stranieri agevolando il lavoro di controllo della polizia.


Titolo: Attacchi antimilitaristi

Autore: * [Non registrato]

Numero 1 – gennaio 1987 – pagina 8

Sabotati carri armati nella base Nato di Sanem in Lussemburgo. L’IRA rivendica l’esplosione di una caserma vicino Belfast. In Cile attaccata una caserma dell’organismo di sicurezza del regime.

Numero Due

Titolo: Vedere chiaro vedere bene

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 1

Editoriale.

Titolo: Arrestato a Catania l’anarchico disertore Orazio Valastro

Autore: * [Non registrato]

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 1

Una situazione senza uscite.


Titolo: Manifestazione antinucleare. [Documento]

Autori: I gruppi e i compagni anarchici presenti all’Assemblea di Roma del 31 gennaio 1987

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 1


Titolo: Antagonismo e autocontrollo

Autore: Pierleone Porcu

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 2

Riguardo l’autocontrollo dell’antagonismo.


Titolo: Battaglia ad Amburgo

Autore: * [Non registrato]

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 2

Occupazione delle case.


Titolo: Maniera forte contro i Centri Sociali

Autore: Gruppo Anarchico Romano

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 2

La repressione dei centri sociali occupati.

Titolo: Sicilia a ferro e fuoco

Autore: m. d. m. [Melina Di Marca]

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 3

Assediati dai carabinieri alcuni paesi in Sicilia.


Titolo: L’altra Palermo

Autore: h. h. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 3

Una bomba incendiaria contro un furgone del “Giornale di Sicilia”, uno dei massimi strumenti repressivi nell’isola.


Titolo: Sistema per evadere

Autore: * [Non registrato]

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 3

Evasione a Wandsworth (Londra).


Titolo: Distrutta la casa del generale Casarico. [Documento]

Autori: Nuclei Rivoluzionari

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 3


Titolo: Sciascia e le false contrapposizioni alla mafia

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 3

C’è una moda per tutto, anche per la lotta contro la mafia.


Titolo: Attività rivoluzionaria e repressione

Autore: Melina di Marca

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 4

Repressione a Catania.


Titolo: 1986: in venticinque si sono tolti la vita. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 4


Titolo: Dichiarazione del compagno disertore anarchico Orazio Valastro. [Documento]

Autore: Orazio Valastro

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 4


Titolo: Arrestato per diserzione il compagno anarchico Orazio Valastro. [Documento]

Autore: Gruppo anarchico catanese

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 4

Titolo: Dichiarazione di obiezione totale del compagno anarchico Giuseppe Coniglio. [Documento]

Autore: Giuseppe Coniglio

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 5


Titolo: Contro l’esercito e la repressione per un antimilitarismo rivoluzionario. [Documento]

Autore: Gruppo anarchico catanese [Alfredo M. Bonanno]

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 5


Titolo: Un esempio da seguire

Autore: * [Non registrato]

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 5

Diserzione a Mestre.


Titolo: Esercito e obiezione totale

Autore: Filippo Finocchiaro

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 5

L’opposizione di coscienza, con le sue motivazioni religiose e genericamente umanitarie, non intacca l’esistenza dell’esercito.


Titolo: Perché siamo contro l’obiezione fiscale

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 6

Non siamo d’accordo per un intervento degli anarchici nel campo dell’obiezione fiscale contro le spese militari. Salvo che non si voglia inserire la lotta anarchica all’interno di un ampio progetto simbolico di dissenso nei riguardi della struttura militare, progetto che molto più efficacemente e logicamente di noi alcune forze riformiste possono portare avanti.


Titolo: Febbraio 1986: lo Stato uccide Marco Sanna

Autore: Gruppo Anarchico Romano “Pentiti mai”

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 7

Suicidato in carcere l’anarchico Marco Sanna arrestato per avere colpito con una palla di neve un carabiniere in borghese.


Titolo: A Genova contro il sindacato

Autore: * [Non registrato]

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 7

La ristrutturazione nel porto di Genova.


Titolo: Immigrazione clandestina e sfruttamento

Autore: Giovanni Porta [Christos Stratigopulos]

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 7

A Catania contro il razzismo.


Titolo: Lo sgombero di via Bernina

Autore: * [Non registrato]

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 8

La lotta per l’occupazione delle case a Milano.


Titolo: Gli studenti in Spagna

Autore: * [Non registrato]

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 8

Scontri a Madrid.


Titolo: I guai di Pasqua

Autore: * [Non registrato]

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 8

Immunità in cambio di informazioni.


Titolo: La polizia spara ancora

Autore: * [Non registrato]

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 8

A Karachi (Pakistan).


Titolo: Vendetta di un licenziato

Autore: * [Non registrato]

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 8

A Milano.


Titolo: Disoccupato, se protesti io ti arresto

Autore: * [Non registrato]

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 8

A Napoli.


Titolo: Scontri a Londra contro Murdoch

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 2 – febbraio 1987 – pagina 8

Continua a Londra la lotta contro i licenziamenti dei tipografi del gruppo di Murdoch, proprietaria fra l’altro del “Times”.

Numero Tre

Titolo: Dal centro alla periferia

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 1

L’attacco innanzi tutto. Come discriminante, come parola d’ordine, come progetto concreto.


Titolo: Incatenato il CISE

Autore: * [Non registrato]

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 1

Bloccato a Segrate (Milano) il Centro Informazioni Studi Esperienze.


Titolo: Una manifestazione diversa

Autore: Comitato Anarchico di Controinformazione Sociale – MI

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 1

La manifestazione antinucleare a Roma del 27 febbraio 1987.


Titolo: Contro le produzioni di morte

Autore: Luna e Metrò. Sezione Fastidio

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 2

Dobbiamo imparare a sognare senza steccati, riprendere in mano con forza il nostro destino.


Titolo: Scalfaro e il bilancio del 1986

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 2

144 episodi di attacco contro le strutture pubbliche registrati a Roma. Considerazioni critiche.


Titolo: Manifesto contro l’Aeritalia. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 2


Titolo: In difesa di quale vita?

Autori: Alcuni anarchici [Alfredo M. Bonanno]

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 3

Per noi intercorre una enorme differenza fra la vita di chi ammazza per professione e la vita di chi si rivolta per difendere se stesso e per il cambiamento radicale della società.


Titolo: Mass media e violenza poliziesca

Autore: Comitato Anarchico di Controinformazione Sociale

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 3

Il limite alle loro violenze lo può creare solo la nostra forza antagonista.


Titolo: Senza titolo [Violenze dei fascisti e dei carabinieri a Roma]

Autore: [Non registrato]

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 3

A Roma.


Titolo: Due interventi aRadio Onda Rossa

Autori: Andrea Ferrari – Alfredo M. Bonanno

Numero 3 – marzo 1987 – pagine 4-5

Intervento di Andrea Ferrari – compagno della Federazione Anarchica Italiana di Reggio Emilia. Intervento di Alfredo M. Bonanno – Redattore di “Anarchismo” e di “Provocazione”.


Titolo: Studenti in Spagna

Autore: * [Non registrato]

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 4

In lotta a Madrid.


Titolo: Un Robin Hood informatico

Autore: * [Non registrato]

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 4

A Swansea (Galles).


Titolo: Protestano gli studenti in Algeria

Autore: * [Non registrato]

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 5

A Costantina, la seconda città del paese.


Titolo: Un modo per ribellarsi al disservizio postale

Autore: * [Non registrato]

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 5

A Messina.


Titolo: Ma cos’è l’immaginario?

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 6

L’immaginario sembra essere un meccanismo inconscio attraverso cui i membri della società rappresentano a se stessi i fatti sociali più significativi, proprio nei modi realizzati dalle strutture di comunicazione di massa e nelle forme volute dalla struttura politico-culturale dominante.


Titolo: Condannato a 8 mesi Orazio Valastro

Autore: Melina di Marca

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 7

Il 26 febbraio 1987 dal Tribunale militare di Palermo.


Titolo: Incriminati due compagni

Autore: * [Non registrato]

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 7

Per il reato di istigazione a delinquere.


Titolo: Né trionfalismi né complessi d’inferiorità

Autore: Gruppo Anarchico Romano “Pentiti mai”

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 7

La manifestazione del 27 febbraio a Roma. Una importante scadenza.


Titolo: Contro il nucleare! Soffiamo sul fuoco della rivolta. [Documento]

Autori: Redazioni di “Anarchismo” e “Provocazione” – Gruppo Anarchico di Palermo – Gruppo Anarchico Catanese – Gruppo Anarchico Romano – Comitato anarchico di Controinformazione Sociale, Milano

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 7


Titolo: Attacco ai pornocine

Autore: * [Non registrato]

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 8

Realizzato a Palermo a mezzo patate puzzolenti. Distribuito un volantino con le istruzioni per l’uso.


Titolo: Luddismo a Palermo

Autore: * [Non registrato]

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 8

Contro la Keller SpA il cui presidente è un deputato del PCI.


Titolo: Esempio di solidarietà

Autore: * [Non registrato]

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 8

Sciopero alla Austin Rover di Birmingham per il licenziamento di un punk dai capelli verdi.


Titolo: Il Vaticano e la Vandea

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 8

È possibile una rivalutazione della rivolta in Vandea?


Titolo: Rivolta nelle carceri greche

Autore: * [Non registrato]

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 8

Nel carcere speciale di Corfù.


Titolo: Azione diretta contro i referendum

Autore: * [Non registrato]

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 8

A Torino.

Titolo: Un’evasione miracolosa

Autore: * [Non registrato]

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 8

A New York.


Titolo: Tranciato un traliccio dell’Enel a Lamezia Terme. [Documento]

Autori: Rivoluzionari antinucleare

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 8


Titolo: Un’àncora contro il militarismo

Autore: * [Non registrato]

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 8

Danneggiato a Brema (Germania) un treno carico di forniture militari.


Titolo: Contro la selezione

Autore: * [Non registrato]

Numero 3 – marzo 1987 – pagina 8

Ad Agrigento rubati registri scolastici.

Numero Quattro

Titolo: I verdi a metano

Autore: “Kollettivo” di Dolo

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 1

Il vento di Norimberga ispira la fuoriuscita dal nucleare.


Titolo: Trovare il filo

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 1

Editoriale.


Titolo: Lotta per la casa a Milano

Autori: Gli occupanti e gli sfrattati di via Zenale 9 – Milano

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 2

Sgombrata via Zenale a Milano.


Titolo: Contro la scuola

Autore: * [Non registrato]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 2

A Milano.

Titolo: Scontri al Politecnico

Autore: * [Non registrato]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 2

A Torino.


Titolo: Beffa tecnologica

Autore: * [Non registrato]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 2

A Milano.


Titolo: Razzismo in Francia

Autore: C. S. [Christos Stratigopulos]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 2

Espulsioni di massa degli immigrati disoccupati.


Titolo: La lotta nei porti europei

Autore: G. P.

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 2

Barcellona, Marsiglia, Genova, Napoli.


Titolo: Costituendo comitato nazionale di difesa Orazio Valastro. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 3


Titolo: Comitato antimilitarista catanese. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 3


Titolo: Attacco all’Oto Melara

Autore: * [Non registrato]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 3

L’azienda produce i carri armati Leopard a La Spezia.


Titolo: A Orgosolo contro i carabinieri

Autore: * [Non registrato]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 3

Una bomba a mano.


Titolo: Liberazione nazionale in Corsica

Autore: * [Non registrato]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 3

Contro il colonialismo francese.

Titolo: Manifestazione antimilitarista a Catania

Autore: C. S. [Christos Stratigopulos]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 3

Costituti Comitati antimilitaristi nelle scuole.


Titolo: Referendum: uno strumento del potere

Autore: Gruppo Anarchico Romano “Pentiti mai”

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 4

Una ennesima sceneggiata del potere.


Titolo: Donne contro gli sfratti

Autore: * [Non registrato]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 4

Nel quartiere S. Paolo di Bari.


Titolo: Attacco alla ambasciata sudafricana

Autore: * [Non registrato]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 4

A Parigi, in Quai d’Orsay.


Titolo: Il Papa recuperatore

Autore: a. m. b. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 4

Il Papa nel Cile dei fascisti di Pinochet.


Titolo: Senza titolo [Viaggio del Papa in Argentina]

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 4

Discorso del Papa per giustificare il colonialismo spagnolo.


Titolo: Classe e dintorni

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 5

Torna costante l’equivoco che il concetto di “classe” sia una manipolazione marxista e che quindi gli anarchici debbano disinteressarsene.


Titolo: Contro l’annientamento. [Documento]

Autori: Juan [Soto Paillacar] – Gloria [Cuzzi]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 6


Titolo: Ristrutturazione capitalista e logica carceraria

Autore: Gloria Cuzzi

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 6

Il carcere è la massima espressione della repressione, l’epicentro del terrorismo di Stato.


Titolo: Dalla Legge “Gozzini” del 10 ottobre 1986, n. 663. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 6


Titolo: Il pantano verde e le sue rane

Autore: Pierleone Porcu

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 7

Veri sindacalisti dell’ecologia, i Verdi non si battono contro lo sfruttamento economico e sociale.


Titolo: Pasquasia: un traliccio distrutto

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 7

Nei pressi di Enna.


Titolo: L’ETA a Barcellona

Autore: * [Non registrato]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 7

Cinque attacchi contro la polizia nel solo mese di settembre 1986.


Titolo: In ricordo diPedro

Autore: * [Non registrato]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 7

Attacchi a Mestre e Padova contro poliziotti.


Titolo: Nessuna delega contro la guerra

Autore: Comitato Anarchico di Difesa – Napoli

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 8

Fin quando permetteremo ai dominatori di tenere la spada di Damocle della guerra sulla nostra testa?


Titolo: Sabotaggio in R.F.T. contro le nuove carte d’identità

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 8

La telematica applicata al controllo individuale.


Titolo: C’era una volta un generale

Autore: a. m. b. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 9

Quando un responsabile del dominio è attaccato da organizzazioni armate, tornano le condanne.

Titolo: Tre ragazzi nella notte

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 9

A Porto Marghera, vicino Venezia.


Titolo: Contro i fascisti

Autore: * [Non registrato]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 9

All’università di Bologna.


Titolo: La nostalgia e la memoria

Autore: Gruppo Anarchico Romano “Pentiti mai”

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 9

Una recensione al libro di poesie di Sante Notarnicola.


Titolo: Senza titolo [Breve biografia di Sante Notarnicola]

Autore: * [Gruppo Anarchico Romano “Pentiti mai”]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 9


Titolo: Cinemazione/video a Torino. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 10


Titolo: Wanted. [Documento]

Autori: I compagni per la pelle

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 10


Titolo: Attacco in Germania

Autore: * [Non registrato]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 10

Nei pressi di Mönchen-Gladbach, in Westfalia.


Titolo: Insurrezione antinucleare

Autore: * [Non registrato]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 10

Ad Aldeadavila, in Spagna.


Titolo: Contro l’AEM di Milano

Autore: * [Non registrato]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 10

Alcune attrezzature danneggiate.


Titolo: Estradizioni dalla Francia

Autore: * [Non registrato]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 10

Riguardano Roberto Gemignani e Roberto Sorreagi.


Titolo: Scontri a Scienze Politiche

Autore: * [Non registrato]

Numero 4 – aprile 1987 – pagina 10

A Milano.

Numero Cinque

Titolo: L’antagonismo criminalizzato

Autore: plp [Pierleone Porcu]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 1

Non risultando funzionale ai progetti di controllo, al contrario dei Verdi e dei partiti, il movimento antagonista deve essere represso.


Titolo: Il positivo il negativo

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 1

Editoriale.


Titolo: Blocchi davanti alle centrali nucleari

Autore: * [Non registrato]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 1

A Trino Vercellese, Montalto di Castro e Caorso.


Titolo: Tra grilli parlanti e antichi merletti

Autore: a. m. b. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 2

In tempi di abiura anche il silenzio ha il suo peso.


Titolo: Repressione in Grecia

Autore: Gruppo Redazionale “Dokimi”

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 2

Arrestati compagni nella provincia di Eubea.


Titolo: Azione diretta contro gli sfratti. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 2


Titolo: In Grecia contro la NATO

Autore: * [Non registrato]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 2

Una bomba ad Atene contro autobus della forza militare americana.


Titolo: “Catenemai più

Autore: Pierleone Porcu

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 3

È tempo non di uomini vischiosi e dal cervello gelatinoso, ma di soggetti che posseggano una propria individualità che si esprimano con imprevedibilità contro il dominio.


Titolo: Scioperi in Spagna

Autore: * [Non registrato]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 3

Presso la Cenemesa, un’azienda statale di Reinosa che ha attuato moltissimi licenziamenti.


Titolo: Un 1° maggio diverso

Autore: * [Non registrato]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 3

Nel Salvador una colonna del Fronte Farabundo Martì ha attaccato un distaccamento dell’esercito.


Titolo: Senza titolo [A un anno da Chernobyl]

Autore: * [Non registrato]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 3

Manifestazioni a Londra, a Thionville in Francia, a Berlino, a Wackersdorf in Baviera, a Colonia, ad Hannover, a Norimberga, a Wuerzburg, a Kiel, a Bonn, a Berna, a Borssele in Olanda presso la fabbrica di alluminio Péchiney, a Tokio e a Praga.


Titolo: Non votare, e poi?

Autore: a.m.b. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 4

Resta il problema di andare “al di là” del semplice astensionismo.


Titolo: Sardegna: “L’asfalto non ci inghiottirà

Autore: * [Non registrato]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 4

A Tempio Pausania, in Gallura.


Titolo: Proteste in Sud Corea

Autore: * [Non registrato]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 4

A Seul.


Titolo: “Solo le pecore vengono contate

Autore: * [Non registrato]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 4

Attacchi in Germania contro il censimento elettronico. A Berlino Ovest.


Titolo: Documento organizzativo delle strutture astensioniste zonali. [Documento]

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 5


Titolo: Chivasso: brucia una scuola magistrale

Autore: G. B.

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 6

Il fuoco è facile e non selettivo.


Titolo: Una scuola assaltata

Autore: * [Non registrato]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 6

Contro l’autoritarismo e la selezione nella scuola. A Milano.


Titolo: Gli stranieri e il ricatto della CGIL

Autore: C. S. [Christos Stratigopulos]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 6

Utilizzazione politica degli stranieri.


Titolo: Antimilitarismo: quale obiezione?

Autore: Orazio Valastro

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 7

Dal carcere militare di Palermo.


Titolo: Scontri a Milano

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 7

Dopo un concerto gratuito.


Titolo: Processo di appello a Napoli contro Orazio [Valastro]. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 7

Titolo: Contro la General Motors

Autore: * [Non registrato]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 7

A Città del Messico.


Titolo: Mal dicomunità

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 8

In tutti gli anarchici che non si professano esclusivamente individualisti c’è un’aspirazione al “comunismo”, come progetto di società futura e come indicazione di una nuova scala di valori.


Titolo: La rabbia del Sud Africa

Autore: Antoin Le Bodén

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 9

Le elezioni rafforzano l’Apartheid.


Titolo: Un altro assassinio di Stato

Autore: Gruppo Anarchico Romano “Pentiti mai”

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 9

Chi rimane inerte di fronte all’aggressore riconosce a quest’ultimo il diritto di aggredire impunemente.


Titolo: Occupata la Statale a Milano

Autore: * [Non registrato]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 10

Contro l’aumento delle tasse universitarie.


Titolo: Protesta in Giappone

Autore: * [Non registrato]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 10

Bloccato l’aeroporto di Narita, vicino Tokio.


Titolo: Ovunque contro il Papa

Autore: * [Non registrato]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 10

Scontri in occasione della visita del Papa: in Cile, in Argentina, in Germania.


Titolo: L’offensiva dell’IRA

Autore: * [Non registrato]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 10

Un’autobomba dell’IRA nell’autostrada tra Belfast e Dublino fa saltare per aria un giudice.


Titolo: Roberto Gemignani e gli altri compagni lottano contro la democrazia francese. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 10


Titolo: Costituito il Comitato di difesa Orazio Valastro. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 10


Titolo: Attacchi in Perù

Autore: * [Non registrato]

Numero 5 – maggio 1987 – pagina 10

Da parte di Sendero Luminoso nella città di Lima.

Numero Sei

Titolo: Fuori dalle incertezze

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 1

Partendo dal più o meno triste tramonto dell’ideologia e della pratica del partito armato, sono molte le considerazioni che si possono fare in merito alla ripresa, in Italia e negli altri paesi europei, dello scontro rivoluzionario. Che questa ripresa ci sia è un fatto innegabile che non può essere distorto né dalle accuse di tanti perbenisti di vecchio e nuovo conio, che cercano di minimizzare una pratica sovversiva che si sta diffondendo in modo capillare (anche se ancora embrionale), né dalle esaltazioni di tanti vecchi figuri che insistono nella cristallizzazione delle azioni ridondanti, ad effetto sicuro, a loro dire, sui grandi mezzi di informazione. Accade quindi che tutte le volte in cui ci si trova a “qualificare” un fatto sovversivo di tipo generalizzato, con i vecchi crismi della “lotta armata” (nel migliore dei casi) o del “terrorismo” (quando si preferisce parlare il linguaggio dei mattinali della polizia), non si fa altro che confondere le cose in modo direi irreparabile. È di questa realtà che parliamo, la quale corrisponde, ovviamente in modo antagonista, ad una profonda modificazione che si sta verificando nella struttura produttiva e nel relativo processo di controllo sociale. La sostituzione di vecchi modelli centralizzati – a livello rivoluzionario – con modelli di polverizzazione sul territorio dell’intervento distruttivo e propositivo insieme, è anch’essa un fatto ormai certo. Nel prendere coscienza di queste modificazioni ci possono senz’altro essere dei ritardi. Ma possono esserci altri motivi a determinare questi ritardi. Paure ideologiche, difesa di simboli e circoscrizione di territori politici.


Titolo: Incendiato il portone del Duomo

Autore: * [Non registrato]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 2

A Palermo.


Titolo: In Sardegna contro il Potere

Autore: * [Non registrato]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 2

Attacchi a Samassi, vicino Cagliari, a Tonara, vicino Nuoro, a Desulo e a Orani.

Titolo: Le lotte contro la distilleria di Gallipoli

Autore: * [Non registrato]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 2

Le forme di una lotta spontanea contro l’inquinamento.


Titolo: Via Zenale non è morta

Autore: Comitato Anarchico di Controinformazione Sociale

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 3

Arrestati ventotto compagni, identificati con l’aiuto degli sbirri dell’immobiliare.


Titolo: Attacco repressivo controProvocazione

Autore: * [Non registrato]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 3

Istruttoria del tribunale di Palermo contro il nostro giornale per la documentazione relativa alla distruzione della casa del generale Casarico.


Titolo: Attacco in Sud Africa contro la polizia

Autore: * [Non registrato]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 4

A Johannesburg, due auto-bomba contro il tribunale: 19 persone morte e 200 feriti.


Titolo: Perquisizioni in carcere

Autore: * [Non registrato]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 4

A Marino di Tronto.


Titolo: La legge Gozzini e l’annientamento nelle carceri. [Documento]

Autori: Compagni prigionieri nel Blocco B di Novara

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 4


Titolo: Antimilitarismo Insurrezionale. [Documento]

Autore: Orazio Valastro

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 5


Titolo: In Corea contro la dittatura

Autore: * [Non registrato]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 5

Torturati i dissidenti.


Titolo: Il fantasma del tribunale

Autore: * [Non registrato]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 5

Un barbone a Milano.


Titolo: Attacco repressivo controAnarchismo

Autore: * [Non registrato]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 5

Incriminato “Anarchismo” dal tribunale di Torino per la pubblicazione della dichiarazione antimilitarista di Orazio Valastro.


Titolo: Lettera aperta al movimento anarchico

Autori: Gli ex occupanti anarchici di via Zenale 9 – Milano

Numero 6 – giugno 1987 – pagine 6-7

Non pensiamo di essere noi i “veri” anarchici. Rispettiamo ogni tendenza, criticando nella ricerca di una chiarezza e di un confronto, che spesso e volentieri viene negato proprio da chi, l’abbiamo ormai capito, vorrebbe essere l’unica vera realtà anarchica. Costoro, negandoci il confronto, tendono a chiudersi in un ghetto che non li può vedere partecipi e presenti in tutte quelle lotte antiautoritarie per una liberazione radicale, ma solo in quelle situazioni moderate dove è facile raggranellare mediazioni rimanendo seduti ad aspettare gli eventi, sputando merda addosso a chi seduto non rimarrà mai. Siamo i cattivi del movimento anarchico, ma ci chiediamo come mai molti siano insieme a noi in tutte quelle lotte che ritengono giuste. Ci rivolgiamo a tutti coloro che pensano che la strada per l’anarchia sia stretta e tortuosamente difficile, con mille sfaccettature e forme da rispettare purché messe in atto in modo sempre orizzontale, collettivamente o individualmente, ma mai a nome di qualcuno. Rispettiamo ed apprezziamo coloro che si ritrovano nelle piazze, per le strade, in mezzo ai proletari.


Titolo: Il fantasma politico

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 8

Niente illude di più gli uomini del genio della politica. La loro vita è costantemente condizionata da scelte lontane da quelli che sono gli interessi primari e primordiali (estremamente affinatisi col passare del tempo); niente li dispone meglio al sacrificio di se stessi e degli altri. In questa prospettiva, solo contro tutti, l’uomo che ragiona si trova davanti ad un’alternativa. Mostrarsi duro e inflessibile, con sé e con gli altri, oppure accedere a quel baratro di compromessi e di sottigliezze che fanno considerare l’azione come la soluzione migliore per far poco, o nulla. Mi rendo conto dì ciò. Il calcolo politico finisce per avere il sopravvento anche su quello economico e l’utilità marginale dei rapporti politici la vince su quella delle cose che possiamo fare per meglio vivere la nostra vita. Siamo politici anche senza volerlo. Non tanto quando ci disponiamo alle grandi contrattazioni storiche dello Stato o degli altri livelli del dominio, ma anche quando gestiamo – nel microcosmo della vita quotidiana – i rapporti con gli altri, il piccolo spazio di “agibilità” che veniamo conquistandoci. Poiché ci riconosciamo deboli e delicati, cerchiamo di essere tolleranti con gli altri, delicati nell’esporre le nostre idee, untuosi e melliflui nel far presente il nostro dissenso. Quando ci viene su, dal profondo dello stomaco, un moto di ribellione e vorremmo saltare addosso al nostro contraddittore o – più spesso – al nostro nemico, ci si para davanti una “tabella” delle possibilità e dei prezzi da pagare. Un meccanismo perverso ci spinge a considerare meglio la cosa, a valutare pro e contro, a tenere conto di conseguenze che, magari, in condizioni diverse nemmeno avremmo pensato possibili.


Titolo: Barbie, difensore delmondo libero

Autore: Luciano

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 9

Klaus Barbie, proessato a Lione.


Titolo: Ghetto

Autore: “Katharina Blum” di “Luna & Metrò”

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 9

Rivolta per uscire dal ghetto.


Titolo: Senza titolo [Scrivere sui muri]

Autore: * [Non registrato]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 9


Titolo: Contro le elezioni a Catania. [Documento]

Autore: Gruppo Anarchico Catanese

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 10


Titolo: Attacco dell’ETA

Autore: * [Non registrato]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 10

Contro la raffineria statale “Empetrol” nel porto di Tarragona in Spagna.


Titolo: Scontri a Panama

Autore: * [Non registrato]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 10

Un vasto movimento popolare contro la repressione.


Titolo: Perquisizioni in Sicilia

Autore: * [Non registrato]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 10

Perquisizioni su vasta scala per la pubblicazione del volantino riguardo il traliccio abbattuto a Pasquasia.


Titolo: Contro i grilli parlanti

Autore: Maurizio Ferrari – Carcere di Cuneo

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 10

Contro i tradimenti.


Titolo: Ospitalità per Reagan

Autore: * [Non registrato]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 11

Proteste a Roma per la venuta di Reagan.


Titolo: Costituita la CASPA [Coordinamento di Aiuto e Solidarietà ai Prigionieri Anarchici]. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 11


Titolo: Contro la NATO

Autore: * [Non registrato]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 11

Una bomba contro la Tecnosistem.


Titolo: Scontri in Perù

Autore: * [Non registrato]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 11

A Lima.


Titolo: Contro il censimento

Autore: * [Non registrato]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 11

A Bonn.


Titolo: Attacco repressivo controAvaria

Autore: “Avaria”

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 11

Due compagni arrestati a Torino.


Titolo: Volantino distribuito a Milano. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 11


Titolo: Rivolta nelle carceri polacche

Autore: * [Non registrato]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 12

Nei pressi di Bydgoszcz, nella Polonia nordorientale, prima della visita del Papa.


Titolo: Antifascismo a Bologna

Autore: * [Non registrato]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 12

Dopo 17 anni, primo comizio del MSI a Bologna.


Titolo: Antimilitarismo a Forte Prenestino a Roma

Autore: Gruppo di Controcultura Punx Anarchici

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 12

Mostra panoramica sulla situazione di Orazio Valastro.

Titolo: Centralina elettrica incendiata

Autore: * [Non registrato]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 12

Nel pressi di Vicenza.


Titolo: Contro Reagan a Berlino O.

Autore: * [Non registrato]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 12

Manifestazioni.


Titolo: A Torino processi contro compagni diAvaria

Autore: * [Non registrato]

Numero 6 – giugno 1987 – pagina 12

Iniziato il processo contro i compagni arrestati. Assolto Saverio Volpe.

Numero Sette

Titolo: L’orizzonte si fa più limpido

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 1

Si perfezionano i tempi e i modi del recupero. Lo Stato sta quasi riprendendo respiro. Dalle passate convulsioni imposte dalla “contingenza”, ci si dirige verso un ripristino dell’ “ordine” e della “legalità”. Tutti hanno fretta di dimenticare. Anche i vecchi ruderi leninisti si tingono di colori sgargianti per fare dimenticare il rosso del passato.


Titolo: Ingolfati

Autore: Nucleo Anarchico “E. Henry” – (Milano)

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 1

Guerra! Guerra! È iniziata l’avventura l’italiana nel Golfo Persico, almeno quella ufficiale, perché le armi italiane da quelle parti sparavano già da parecchio tempo.


Titolo: In difesa di “Radio Onda Rossa”. [Documento]

Autore: Radio Onda Rossa

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 2


Titolo: Carcere e carcerieri nella metropoli

Autore: Gruppo Anarchico Insurrezione – Milano

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 2

Quattro detenuti morti in un incendio nella cella 301 di S. Vittore.


Titolo: Evasioni

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 2

A Los Angeles, con l’utilizzo di un computer.


Titolo: Contro gli USA in Grecia

Autore: * [Non registrato]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 2

Ad Atene attaccato camion che trasportava 9 membri di un aereo militare americano.


Titolo: “Rote Zora

Autore: * [Non registrato]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 2

Attacco contro le filiali dell’industria Adler di abbigliamento in Germania.


Titolo: Arrestato Giuseppe Coniglio

Autore: Gruppo Anarchico Catanese

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 3


Titolo: Detenuti in rivolta

Autore: * [Non registrato]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 3

Nel carcere di Forest a Bruxelles.


Titolo: Contro Montalto di Castro

Autore: * [Non registrato]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 3

Attaccato un convoglio speciale che trasportava un motore destinato al raffreddamento della centrale di Montalto.


Titolo: Vendetta di un licenziato

Autore: * [Non registrato]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 3

A Tropea.


Titolo: Carnevale giamaicano

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 3

A Londra.


Titolo: Contro la Tecnosistem

Autore: * [Non registrato]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 3

A Roma.

Titolo: L’offensiva dell’IRA

Autore: * [Non registrato]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 3

A Belfast.


Titolo: Scarcerato Orazio Valastro. [Documento]

Autore: Gruppo Anarchico Catanese

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 3


Titolo: “Soubrettes” alla ribalta. [Documento]

Autori: Alcuni comunisti prigionieri del carcere speciale di Cuneo

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 4


Titolo: Di alcunecosucce

Autori: Juan Soto Paillacar – Gloria Cuzzi

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 5

Alcune considerazioni sul marxismo.


Titolo: Uno spettacolo di consenso

Autore: Pierleone Porcu

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 6

Un tentativo di fuga da Porto Azzurro.


Titolo: Attentato alla caserma

Autore: * [Non registrato]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 6

Esplosivo contro una caserma a Palermo.


Titolo: Contro-questionario. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 6


Titolo: …e che sia buona, mi raccomando

Autore: Sgruppo Anarchico delle Intelligenze Circolari “vivalitalia”

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 7

Considerazioni sulla politica dei radicali.


Titolo: Il braccio armato della scienza

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 8

C’è un rapporto tra mezzi a disposizione dell’uomo e sviluppo delle sue facoltà di autogestirsi e di difendersi contro ogni genere di potere e di sfruttamento. Più i mezzi a disposizione sono efficaci e sofisticati, più cadono facilmente nelle mani di una ristretta minoranza la quale li usa per aumentare il proprio dominio e per stabilizzare il controllo sul resto dell’umanità. Ne deriva che lo sviluppo della tecnologia – in quanto vero e proprio “braccio armato della scienza” – conduce ad un perfezionamento del dominio, perfezionamento che corre parallelo ad un parziale miglioramento delle condizioni generali di vita. Noi non sappiamo se le condizioni attuali dello sviluppo scientifico (e quindi tecnologico) possano far pensare ad una “catastrofe” imminente. Personalmente non crediamo molto a questa teoria delle catastrofi, anzi abbiamo sufficienti dubbi riguardo la possibilità di un loro uso strumentale per “far paura” alla gente. Comunque, siamo certi che lo sviluppo tecnologico presente, con l’incredibile accelerazione nella scoperta di mezzi e nel perfezionamento di strumenti, non sia più non diciamo “controllabile” dall’uomo, ma non sia nemmeno più coordinabile con un progetto ben distribuito di dominio razionale. Siamo difatti certi che molti dei mezzi che vengono prodotti non possono non solo nemmeno essere impiegati, ma costituiscono una semplice autoproduzione di condizioni che sono diventate, di fatto, inarrestabili, almeno nell’attuale situazione politica e sociale. Nei prossimi anni, ogni nuova applicazione tecnologica determinerà una possibile crescita esponenziale di conseguenze incontrollabili – in termini di effetti più o meno pericolosi o incerti, ma anche in termini di nuove possibili (e altrettanto incerte) applicazioni tecnologiche – da rendere possibile una “esplosione” non tanto di natura atomica o genetica o elettronica, nel senso specifico che diamo, oggi, a queste parole, ma in senso tecnologico vero e proprio, cioè nel senso di un dilagare impazzito di sempre più nuove, sempre più imprevedibili e sempre più incerte applicazioni tecnologiche.


Titolo: Zamberletti l’eroe

Autore: Gruppo Anarchico Romano “Pentiti mai”

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 9

Le malefatte di Zamberletti, nuovo capo della Protezione civile.


Titolo: Rivolta nelle carceri francesi

Autore: * [Non registrato]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 9

A Fleury Merogis e a Marsiglia.


Titolo: Attentati in Grecia

Autore: * [Non registrato]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 9

Fuoco contro il presidente della maggiore organizzazione sindacale. Ad Atene da parte dell’organizzazione “Primo Maggio”.


Titolo: Offensiva in Cile

Autore: * [Non registrato]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 9

Ucciso l’autista di Pinochet che aveva salvato il tiranno in un precedente attentato.


Titolo: Battaglia ad Haiti

Autore: * [Non registrato]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 9

Scontri a Port au Prince.

Titolo: Repressione a Palermo

Autore: * [Non registrato]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 9

Fermi per una manifestazione antimilitarista e antiparlamentare.


Titolo: Palermo: un’ordinaria follia repressiva. [Documento]

Autore: Gruppo Anarchico di Palermo

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 9


Titolo: Tralicci abbattuti

Autore: * [Non registrato]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 10

A S. Caterina Jonio, a Brasimone dove il traliccio alimentava il reattore nucleare.


Titolo: Nasce l’Unione Anarchica Greca

Autore: * [Non registrato]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 10

Ad Atene.


Titolo: Ragazzi terribili

Autore: * [Non registrato]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 10

A New York una banda di ragazzi entrava con i computer nei sistemi delle grandi banche.


Titolo: Stoccolma a ferro e fuoco

Autore: * [Non registrato]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 10

La rabbia dei giovani svedesi.


Titolo: Tempi duri per i nazisti

Autore: * [Non registrato]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 10

I compagni tedeschi attaccano un raduno di nazisti a Passan, in Baviera.


Titolo: Colpito il palazzo imperiale

Autore: * [Non registrato]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 10

A Tokio, razzi contro il palazzo imperiale.


Titolo: Monumento imbrattato

Autore: * [Non registrato]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 10

A Milano, in Piazza Velasquez.


Titolo: Contro la NATO

Autore: * [Non registrato]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 10

Un incendio nella base di Baden-Wuettemberg.


Titolo: Ucciso teorico dell’antiguerriglia

Autore: * [Non registrato]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina: 10

La guerriglia filippina attacca anche in città.


Titolo: Attacchi contro pelliccerie

Autore: * [Non registrato]

Numero 7 – settembre 1987 – pagina 10

Prese di mira le pelliccerie della catena Debenham, a Londra.

Numero Otto

Titolo: La testa e la sabbia

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 1

La maggior parte del movimento anarchico italiano in questi ultimi anni si è posto una vasta serie di problemi, con le capacità critiche di approfondimento che una situazione non precisamente brillante consente. Fra questi problemi, c’è stato anche quello della diminuzione della specificità anarchica e della crescita di una vasta area di antagonismo, non precisamente anarchica, almeno a livello di sigle, la quale si muove su prospettive libertarie. Escludendo i casi marginali di coloro che considerano anarchici solo quelli che tali si dichiarano per principio e in teoria, resta quella parte, più ampia, del movimento che ha cercato, in diversi modi, di entrare in “contatto” con questa area di antagonismo che potremmo definire “libertario”. A noi sembra che ci sia stato un errore di fondo, determinato dalla pretesa di partire da posizioni consolidate: quelle, appunto, dell’anarchismo in quanto movimento politico, cercando di attestarsi come punto di riferimento verso cui quell’area avrebbe dovuto muoversi. Dettagli e guasti di incomprensioni personali, paure e incertezze, hanno fatto il resto. Risultato, nessuno si è mosso.


Titolo: Perché siamo contro i referendum

Autore: a. m. b. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 8 – ottobre 1987 – pagine 1-2

I referendum hanno solo la forma della “democrazia diretta”. In realtà sono alibi per meglio tutelare gli interessi dei padroni.


Titolo: 14 mesi a Giuseppe Coniglio. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 1


Titolo: Disavventure delleIntelligenze Circolari

Autore: Sgruppo Anarchico delle Intelligenze Circolari “vivalitalia”

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 2

A Bologna.


Titolo: I 20 più 1 comandamenti dell’anarcomoderato. [Documento]

Autore: “L’A” (l’Anarcomoderato)

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 2


Titolo: I 20 più 1 comandamenti dell’anarcoverdemergente. [Documento]

Autore: U.V.A. (Un Vero Anarchico)

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 2


Titolo: Vanghe e forconi

Autore: * [Non registrato]

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 2

In un carcere delle Isole Figi.


Titolo: Repressione in Calabria

Autori: Melina di Marca

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 3

Perquisizioni e fermi.


Titolo: Repressione in Calabria

Autori: Gli antimilitaristi anarchici del cosentino

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 3

Perquisizioni e fermi.


Titolo: Senza titolo [Iniziative in Calabria contro la repressione]

Autori: * [Non registrato]

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 3

A Cosenza, Arcavacata e Grisolia.


Titolo: Distruzione della casa del generale Casarico. Tentativo di incriminare Alfredo Bonanno

Autore: amb [Alfredo M. Bonanno]

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 3

Sotto le pressanti insistenze dei carabinieri, la Procura della repubblica di Palermo ha pensato bene di procedere all’incriminazione per incendio, furto e altre cosette, di Alfredo Bonanno, che il 20 ottobre è stato interrogato dal giudice istruttore Di Lelio. Al processo si vedrà. Se non altro si potrà tornare sull’argomento della fuga di Kappler. [Il processo non è stato mai celebrato – Nota del giugno 2000].


Titolo: Limiti dell’autogestione

Autore: Pierleone Porcu

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 4

Siamo irragionevoli, non accettiamo alcuna logica del compromesso. Gli utopisti sono in realtà coloro che pensano di modificare il vecchio mondo servendosi delle sue stesse armi.


Titolo: Scimmia in rivolta

Autore: * [Non registrato]

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 4

Una scimmia mette in crisi gli esperimenti biologici russi.


Titolo: Processo controCrocenera

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 5

Presso la Corte di Assise di Massa Carrara.


Titolo: La sbornia è finita. La lotta continua!

Autore: Antonio Gizzo

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 5

Possono ancora gli “alternativi” capire la situazione in cui si sono andati a cacciare?


Titolo: Ma di quale storia parliamo?

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 6

Chi si è costruito una identità politica a partire dal mito della clandestinità armata, avendo, fin dai suoi primi passi, l’intenzione di muoversi su per sentieri di già percorsi in altre occasioni del passato storico più o meno recente, si legge adesso, in filigrana, lui e la sua vicenda, come i ragazzi leggono le vicende di Garibaldi o di Lenin, di Napoleone o del Che. Lo strampalato accostamento storico non è casuale. Penso che ci sia in molti indaffarati personaggi che oggi parlano tanto di “salvare una fase della nostra storia” (dall’interno e dall’esterno delle galere), un modo di vivere le proprie vicende personali, proiettato in una mitografia che farebbe sorridere se non fosse profondamente tragica. Mettendo da parte le spie e i traditori, restano le persone più intelligenti, quelle che, con maggiore o minore pulizia, hanno (o stanno) tirando i remi i barca.


Titolo: Una risposta a “Senza Patria”. [Documento]

Autore: Orazio Valastro

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 7


Titolo: Scarcerato Orazio

Autore: “Senza Patria”

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 7

Notizia riguardante la scarcerarione di Orazio Valastro.


Titolo: Senza titolo [Risposta redazionale]

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 7

Riguardo la scarcerazione di Orazio Valastro.


Titolo: Antinucleare in R.F.T.

Autore: * [Non registrato]

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 7

In Baviera.


Titolo: Sabotato un traliccio

Autore: * [Non registrato]

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 7

Presso Crotone.


Titolo: Esempi di solidarietà proletaria

Autore: * [Non registrato]

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 7

A Lampedusa e a San Cipriano d’Aversa.


Titolo: No alle visite fiscali

Autore: * [Non registrato]

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 7

A Roma.


Titolo: Evasione

Autore: * [Non registrato]

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 7

A Torino.


Titolo: Lotta dei detenuti in Francia

Autore: “Otages”

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 8

La rivolta nelle carceri francesi segna la ripresa di un movimento generalizzato diretto a garantire la difesa dei proletari in catene. Le motivazioni espresse possono essere parziali o non sufficienti dal punto di vista politico, ma stanno ad indicare una spinta poderosa verso un allargamento della lotta al di fuori del carcerario, verso il sociale in tutti i suoi aspetti.


Titolo: Anticlericalismo

Autore: a. m. b. [Alfredo M. Boanno]

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 8

Il braccio di ferro tra Stato e Chiesa è il segno di una ripresa dell’iniziativa politica del Vaticano. Le strutture laiche all’interno della chiesa (Opus Dei, CL, ecc.) sono le forze “militari” che spingono verso questa vecchia strada.


Titolo: Contro la dittatura

Autore: * [Non registrato]

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 8

In Cile.


Titolo: Libertà per Roberto Gemignani. [Documento].

Autore: * [Non registrato]

Numero 8 – ottobre 1987 – pagina 8

Numero Nove

Titolo: Francoforte: violenza proletaria e terrorismo di Stato

Autore: Pierleone Porcu

Numero 9 – novembre 1987 – pagine 1 e 4

Il movimento ecologista è ad una svolta di fronte ai fatti accaduti all’aeroporto. La paura delle possibili ritorsioni poliziesche sta contribuendo a rendere più chiara la situazione al proprio interno. La canea del riformisto sinistrese appoggia la repressione statale e prende le distanze dall’area più radicale del movimento isolandola e criminalizzandola.


Titolo: Spaventata la Padova bene in pelliccia

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 1

Un vendicatore (o forse più di uno).


Titolo: Anarchici criminalizzati in Grecia

Autore: Christos Stratigopulos

Numero 9 – novembre 1987 – pagine 1 e 3

La montatura giuridico-poliziesca imbastita dal Ministero degli interni greco contro l’Unione anarchica. I mass media svolgono nella vicenda il ruolo di calunniatori prezzolati. La risposta data dal movimento.


Titolo: La fabbrica d’armi Oerlikon-Italia è in crisi

Autore: L’orco [Alfredo M. Bonanno]

Numero 9 – novembre 1987 – pagine 1-2

La crisi del mercato del cannone mette in difficoltà questa media industria di armi. Il sindacato per impedire i licenziamenti conduce una strenua difesa di tale produzione chiedendone lo sviluppo ed il potenziamento tecnologico.

Titolo: Processo Coniglio. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 1


Titolo: Editoriale

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 2

Dappertutto i compagni si sentono vivi e si pensa all’azione, a fare qualcosa.


Titolo: Il gruppo anarchico catanese dà fastidio

Autore: * [Non registrato]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 2

Bruciata la porta della sede. Evidentemente qualcuno non gradisce l’attività rivoluzionaria del gruppo anarchico. Si tratta del terzo tentativo di intimidazione.


Titolo: Dall’interno di un carcerenuovo

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 2

L’unica differenza tra un carcere nuovo e uno vecchio è che in quest’ultimo le violenze sono più visibili.


Titolo: Il vecchio San Vittore. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 2


Titolo: Fuori dei tribunali

Autore: p. p. [Pierleone Porcu]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 3

Rifiuto di una logica basata sull’alternativa tra innocentismo e colpevolismo.


Titolo: Alcuni stralci delle deposizioni rese ai magistrati dai compagni arrestati in Grecia. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 3


Titolo: Manifestazione studentesca ad Atene

Autore: * [Non registrato]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 3

Al Politecnico.


Titolo: La fuga in avanti

Autore: a. m. b. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 4

Un obiettivo, anche periferico e polverizzato, costituisce, nell’insieme delle azioni che il movimento riesce a realizzare, qualitativamente un qualcosa di diverso e di più “impegnativo”.


Titolo: La lotta a Francoforte, a Berlino, ad Amburgo

Autore: * [Non registrato]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 4

Ad Amburgo un intero quartiere in stato d’assedio, a Francoforte il teatro dell’Opera completamente distrutto, a Berlino Ovest incendiate banche e negozi, a Pottenstein una bomba contro l’abitazione del borgomastro.


Titolo: L’aeroporto di Francoforte. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 4


Titolo: Dimensione cambiamento

Autore: p. p. [Pierleone Porcu]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 5

Il tramonto della significatività delle grandi azioni simboliche. Verso una pratica riproducibile e generalizzabile dei piccoli obiettivi diffusi nel territorio. Ogni soggetto rivoluzionario è centro e periferia della lotta sociale. È importante autoorganizzarsi con spontaneità e consapevolezza e agire per affinità.


Titolo: Spunti critici sul vegetarismo

Autore: j. w. [Jean Weir]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 5

Il movimento che si richiama all’ecologia è diventato un serbatoio di ideologie confuse. L’attività rivoluzionaria non può essere suddivisa in lotte parziali che seguono la moda del momento separate dalla lotta di classe nella sua globalità. Cosa ci distingue dai riformisti.


Titolo: Animal Liberation Front. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 5


Titolo: Ostacoli all’occupazione delle case in Olanda

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 5

I tifosi di alcune squadre di calcio olandesi usati, insieme a gruppi di skin, come strumento repressivo.


Titolo: Liberati i gibboni a Roma

Autore: * [Non registrato]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 5

Allo zoo di Villa Borghese.

Titolo: Ma nel pantano verde ci sono solo ranocchi?

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 6

L’arcipelago verde tra partito e movimento. Quale metodologia: quella pacifista e simbolica o quella di attacco pratica e realizzativa interna al conflitto di classe? Esiste la possibilità di una collaborazione rivoluzionaria con coloro che si oppongono alla distruzione della natura e quindi dell’uomo partendo proprio dalla pratica dei piccoli obiettivi diffusi nel territorio.


Titolo: Crolla la montatura poliziesca in Calabria

Autori: Antimilitaristi anarchici del cosentino

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 7

Scarcerati i compagni inquisiti. Un ennesimo tentativo di criminalizzare gli anarchici fallito miseramente. Per nulla intimoriti i compagni proseguono la lotta contro le istituzioni.


Titolo: Comunicato. [Documento]

Autore: Comitato di difesa “Orazio Valastro”

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 7


Titolo: Rilanciare la palla

Autore: Giovanni Barcia

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 7

Quello che stanno facendo i compagni anarchici antimilitaristi.


Titolo: La guerra dell’acqua scoppia a Napoli

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 7

Assaltati gli uffici dell’azienda.


Titolo: Un dato positivo: più furti in Italia

Autore: * [Non registrato]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 7

Un rapporto dell’Istat.


Titolo: Antimilitarismo in Israele

Autore: * [Non registrato]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 7

Un movimento di obiettori “pro-palestinesi” fra gli studenti israeliani.


Titolo: Rivolta studentesca in Austria

Autore: * [Non registrato]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 7

A Vienna, a Klagenfurt, a Graz.


Titolo: Black Out metropolitano. [Documento]

Autori: Aliens nella città degli automi

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 8


Titolo: Movimento Aggressivo. [Documento]

Autori: Aliens nella città degli automi

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 9


Titolo: Gradualismo o insurrezionalismo

Autore: Pierleone Porcu

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 10

Alcune precisazioni sul dibattito in corso. Che significa il gradualismo applicato alla teoria e alla pratica rivoluzionarie? Il concetto di insurrezionale degli anarchici. Il pensiero di Malatesta a questo proposito. Su cosa si fondano le ragioni del gradualismo che alcuni compagni sostengono?


Titolo: Occorrono i Nocs per realizzare uno sfratto

Autore: * [Non registrato]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 10

Obiettivo: un infermiere, la moglie e due bambini.


Titolo: Danneggiato un traliccio

Autore: * [Non registrato]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 10

Località Noce, nel comune di Santa Severina in provincia di Catanzaro.


Titolo: Lotta per la casa a Milano

Autore: Patrizia

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 11

Condizioni vecchie e nuove della lotta per l’occupazione delle case. Come fare esplodere la rabbia fuori dai contenitori prestabiliti del possibilismo socialdemocratico. Ogni sfruttato deve potersi muovere secondo le proprie decisioni e motivazioni. Contro tutti coloro che vogliono gestire politicamente le lotte dei proletari.


Titolo: Lo IACP contro gli abusivi. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 12


Titolo: Una linea di demarcazione necessaria

Autore: Giuliano De Roma

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 12

L’applicazione “personalizzata” dell’art. 14 bis della legge Gozzini. La risposta di un comunista detenuto alle posizioni di Curcio e compagni.


Titolo: Ma di quale arte parliamo?

Autore: Jean Weir

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 13

L’inglobamento dell’artista nella società contemporanea. La realtà contribuisce a creare l’opera d’arte e nello stesso tempo crea anche l’artista. E’ un’illusione quella di pensare che la soggettività dei sogni possa veicolare un contenuto completamente diverso. In questa situazione la sensibilità artistica che vuole esprimersi deve indirizzarsi a vitalizzare una creatività che sia distruttiva, trovando sempre le forme più adatte a questo scopo.


Titolo: Dichiarazione. [Documento]

Autore: Giuseppe (Joe) Fallisi

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 13


Titolo: Incondivisibilità di una scelta

Autore: p. p. [Pierleone Porcu]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 13

Critica alla posizione di Joe Fallisi.


Titolo: Altro che chiarezza!

Autore: p. p. [Pierleone Porcu]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 14

Alcuni appunti critici allo scritto di Comidad. Tentativo di equiparare le nostri tesi insurrezionaliste anarchiche con quelle sostenute dall’Autonomia.


Titolo: Comidad: i soliti corvi neri. [Documento]

Autori: Alcuni compagni anarchici

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 14


Titolo: Oggi non si fa la rivoluzione. Domani sì. [Documento]

Autore: “Umanità nova”

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 14


Titolo: Il ricatto del terrorismo antimilitarista. [Documento]

Autore: “Umanità Nova”

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 14


Titolo: Contro il colonialismo francese a Tahiti

Autore: * [Non registrato]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 14

In Nuova Caledonia e a Tahiti.


Titolo: Sabotaggi allaSamedi Treviglio

Autore: * [Non registrato]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 14

Una industria di trattori.


Titolo: È possibile costruire un’alternativa dell’ “alternativa”?

Autori: L. & M.

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 15

I gestori dei locali “alternativi” sotto processo. Il desiderio di socialità è stato mercificato in questi posti. Riusciranno a liberarlo gli spazi autogestiti?


Titolo: Contro la polizia

Autore: * [Non registrato]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 15

A Oslo.


Titolo: Democrazia Padronale

Autore: * [Non registrato]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 15

Gli ex rivoluzionari verso il riformismo.


Titolo: Uccidiamoli appena nati

Autore: Antonio Gizzo

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 15

L’eliminazione del neonato come soluzione al problema degli handicappati. Il diverso viene in genere poco tollerato se non nei panni del fedele cristiano. Una società basata sul profitto e sulla competitività come la nostra non può andare troppo per il sottile.


Titolo: Contro i carabinieri in Sardegna

Autore: * [Non registrato]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 16

A Teulada e a Nule.


Titolo: Rivolta nelle carceri francesi

Autore: * [Non registrato]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 16

A Saint Maure de Chatauroux, un carcere di massima sicurezza vicino Parigi.


Titolo: A Gaza i palestinesi insorgono contro i coloni israeliani

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 16

Una rivolta spontanea di studenti e lavoratori.


Titolo: Rapiti agenti speciali in Perù

Autore: * [Non registrato]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 16

A Juanjui.


Titolo: Contro la dittatura in Turchia

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 16

Movimenti turchi contro la repressione.


Titolo: Processo a Massa. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 9 – novembre 1987 – pagina 16

ANNATA 1988

Numero Dieci

Titolo: La rivolta dei Palestinesi contro lo Stato d’Israele

Autore: Pierleone Porcu

Numero 10 – gennaio 1988 – pagine 1 e 3

Una ribellione nata spontaneamente. Il ruolo dei mass media nostrani oggi tutti schierati a sostegno dei Palestinesi. I tentativi di recupero dell’OLP e quelli di egemonizzazione dell’Islamismo.


Titolo: Chi sono i veri razzisti?

Autore: Pierleone Porcu

Numero 10 – gennaio 1988 – pagine 1 e 5

Le barricate dei borgatari romani contro gli zingari come attacco al “diverso”. Il razzismo è connaturato all’esistenza stessa della società divisa in classi. Solo lo scontro di classe può abbattere il ghetto.


Titolo: I Cobas e Scalzone

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 1

Sul viscido terreno del riformismo.


Titolo: Nessunatrasparenzain Romania

Autore: Nicolas

Numero 10 – gennaio 1988 – pagine 1-2

Una gravissima crisi economico-sociale attraversava il Paese. Misure recessive e rabbia proletaria.


Titolo: Editoriale

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 2

In nome delle regolarità, delle prevedibilità, delle uniformità.


Titolo: Neri a New York

Autore: * [Non registrato]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 2

Cronaca di un’azione di protesta.

Titolo: Sindacomorto che parla

Autore: * [Non registrato]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 2

Uno scherzo al sindaco di Lecco.


Titolo: L’ambito unitario dell’anarchismo organizzato

Autore: a. m. b. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 3

Non esiste un unico “ambito unitario” dell’anarchismo organizzato. Alcune precisazioni che prendono spunto da uno scritto nel quale invece appare un goffo tentativo di riduzione del problema.


Titolo: Evasioni in aumento

Autore: * [Non registrato]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 3

Evasione di 2 detenuti dal carcere di “massima sicurezza” di Fossombrone.


Titolo: Bentornati stregoni!

Autore: Sgruppo Anarchico delle Intelligenze Circolari “Vivalitalia”

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 4

Contro il morbo invadente della normalità. Un generale elogio alla pazzia come atto rivendicativo della propria irriducibile anormalità sovversiva. Una dissacrante dissertazione contro chi sparla seriosamente di “alternativo” senza possederne una sufficiente conoscenza.


Titolo: Nuova incriminazione per Alfredo Bonanno. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 4


Titolo: Rivolta popolare in Nigeria

Autore: * [Non registrato]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 5

Nella città di Lagos.


Titolo: Sciopero soffocato nel sangue in Brasile

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 5

Nello stato di Parà rivolta dei garimpeiros.


Titolo: Il volto razzista della democrazia americana

Autore: * [Non registrato]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 5

Deportazioni a New York.


Titolo: Impediamo il Congresso

Autori: Gruppi autonomi Berlino Ovest

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 6

“Avanti senza dimenticare: incontro FMI-Banca Mondiale nel settembre 1988 a Berlino Ovest”. È l’appello lanciato da alcuni compagni tedeschi che invitano ad un confronto tutti gli altri compagni allo scopo di unire le proprie forze e di concertare un’azione comune che faccia fallire il Congresso. L’indicazione è chiara: “Facciamoli sudare”. Una richiesta finalizzata anche allo sviluppo di un nuovo movimento a livello internazionale.


Titolo: La nuova “crisi economica” del Messico. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 6


Titolo: Il rifiuto delle armi

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 7

Le ragioni che spingono ad un approfondimento critico del problema dell’ “arma”. Come interpretare in campo antimilitarista il suo rifiuto. Esistono differenti valutazioni sull’arma in quanto oggetto inerte e astratto. Se consideriamo che nella realtà essa esiste come “cosa in azione” o in attesa di essre impiegata dall’uomo, appare chiara l’insufficienza delle risposte finora date a questo riguardo dai pacifisti. Se l’uomo che agisce e che impiega mezzi per raggiungere fini, il senso del suo utilizzo cambia in relazione ai progetti stessi dell’uomo.


Titolo: Svezia: computer al posto dei giudici?

Autore: * [Non registrato]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 7

Si allarga il controllo informatizzato.


Titolo: Strappa la maschera al militarismo. [Documento]

Autori: Aliens

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 8


Titolo: Antagonisti o Zombies. [Documento]

Autori: Aliens

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 9


Titolo: A cosa serve il sindacalismo?

Autore: Antonio Gizzo

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 10

Una breve e concisa storia del sindacalismo rivoluzionario e dell’Unione Sindacale Italiana. Il tentativo di far emergere i danni e le conseguenze provocati nel nostro movimento dall’ideologia sindacalista. L’inattualità oggi più di ieri delle tesi anarcosindacaliste che vorrebbero ritornare in auge sull’onda delle lotte dei CoBas. La lotta rivoluzionaria si trova oggi fuori da qualsiasi terreno sindacale.


Titolo: “Il poema dei lunatici”

Autore: Claudio Ciprandi

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 11

A vent’anni dal Sessanotto gli intellettuali sono ancora convinti di dover dare la parola (la loro) a chi non l’ha mai avuta. Un libro per molti versi simpatico appesantito tuttavia da questa zavorra. Vengono ridicolizzati gli eroi nazionali e viene smitizzata la loro e la “nostra” storia.


Titolo: “Salvadordi Oliver Stone

Autore: Pino Bertelli

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 11

“La prima vittima della guerra non è l’innocenza ma l’ignoranza”. Da un episodio della rivoluzione salvadoregna è stato tratto un film che pur denunciando un’ingiustizia non ne approfondisce le cause.


Titolo: Attentato anticlericale in Perù

Autore: * [Non registrato]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 11

Nella regione andina del Tayacuchi.


Titolo: “Senzapatria” – Orazio [Valastro]. [Documento]

Autore: a. m. b. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 12


Titolo: Evasione in Inghilterra

Autore: * [Non registrato]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 12

Da un carcere di massima sicurezza del Leicestershire.


Titolo: Continua la lotta studentesca in Austria

Autore: * [Non registrato]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 12

In particolare a Vienna.


Titolo: Nuovo arresto di Orazio. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 12


Titolo: Processo a Pippo Scarso. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 12


Titolo: “Generali dell’antimilitarismoovvero ...

Autore: “Vivalitalia”

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 12

Una critica dissacratoria alla logica del martirio e della santificazione predicata da alcuni compagni. Meglio ricevere dallo Stato il poco “gratificante” appellativo di “sociopatici” per chiarire la nostra avversione alla “società civile”.


Titolo: Contro la logicademocratica

Autori: Gli ultimi anarchici italiani a Parigi

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 13

La pratica “democratica” non può far parte del bagaglio rivoluzionario. Un comitato che sorge per la liberazione di un singolo compagno deve opporsi anche contro la stessa logica delle estradizioni.


Titolo: Libertà per Roberto Gemignani. [Documento]

Autore: Comité de contre information et de solidarité

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 13


Titolo: Occupazione della Banca di Francia

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 13

Otto giorni di sciopero e di occupazione della Banca di Francia a Parigi.


Titolo: Azzeccagarbugli e prestigiatori

Autore: Gloria Cuzzi

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 14

Alcune precisazioni intorno all’apertura di un dibattito con quei compagni marxisti che si riconoscono in un ambito organizzativo libertario. Contro chi mira a fare apparire soggetti passivi i fautori della “soluzione politica”.


Titolo: Le nuove propostealternativealla detenzione

Autore: * [Non registrato]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 14

A Milano il convegno internazionale sulla giustizia.


Titolo: Scuole assaltate

Autore: * [Non registrato]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 14

Nel corso del 1987 sono stati attaccati 225 edifici scolastici.


Titolo: Una replica di Joe Fallisi. [Documento]

Autore: Joe Fallisi

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 14


Titolo: Lotta per gli spazi sociali a Torino

Autori: Gli occupanti di “El Paso Buole, 47”

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 15

Torino è come le altre una città invivibile in cui la mancanza di spazi si sente prepotentemente. Dal 1984 ci sono numerosi tentativi di occupazione. Questo tentativo riuscito segna l’avvio del primo “spazio autogestito” occupato nella città. “Avaria” ritenta, vince e scompare.


Titolo: Volantino dell’occupazione. [Documento]

Autori: * [Gli occupanti di “El Paso Buole, 47”]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 15


Titolo: Comunicato stampa. [Documento]

Autori: Gli occupanti di “El Paso Buole, 47”

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 15


Titolo: Stacchiamo la spina

Autore: Claudio

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 16

Smascheriamo le intenzioni di chi demonizza lo strumento radio-televisivo perché aspira in realtà ad una sua gestione “pulita”. È necessario attaccare i mass media per far circolare l’informazione rivoluzionaria che è l’unica vera possibilità di comunicazione.


Titolo: Rivolta in un lager russo

Autore: * [Non registrato]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 16

A Minsk, in Bielorussia.


Titolo: “Occupatala base di Comiso

Autore: * [Non registrato]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 16

Operai sotto minaccia di licenziamento occupano la base.


Titolo: A Roma due giornate sull’America Latina. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 16


Titolo: Suicidio: istruzioni per l’uso. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 16


Titolo: Da cacciatori a selvaggina

Autore: * [Non registrato]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 16

In Irlanda del Nord.


Titolo: Attacco in Grecia

Autore: * [Non registrato]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 16

Ad Atene.


Titolo: Comunicato. [Documento]

Autore: * [Coordinamento anarchico del Salento]

Numero 10 – gennaio 1988 – pagina 16

Numero Undici

Titolo: Celebrazione di un massacro

Autore: Pierleone Porcu

Numero 11 – febbraio 1988 – pagine 1 e 3

Quest’anno ricorre il bicentenario della colonizzazione degli invasori bianchi in Australia. Lo sterminio degli aborigeni e della loro cultura. La lotta per l’autodeterminazione che questo popolo sta conducendo contro lo Stato e il capitale. La solidarietà delle altre minoranze etniche.


Titolo: Ed Koch al rogo: isenzatettosi ribellano

Autore: Centro documentazione “A. Libertad”

Numero 11 – febbraio 1988 – pagine 1 e 4

Un graffiante affresco dell’allucinante realtà che milioni di proletari vivono a New York, la metropoli “più democratica e razzista” d’America. La dispersione dei poveri per tutto il territorio americano mira a stroncare ogni accenno di resistenza sociale e a inibire ogni spinta di rivolta contro lo Stato americano.


Titolo: L’Etiopia esporta carne

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 1

La Star è la principale importatrice europea.


Titolo: L’ “Ultima Mazurka” e le parentesi del “Corriere”. [Documento]

Autore: Joe Fallisi

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 1


Titolo: Editoriale

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 2

Le nuove ristrutturazioni statali e la vecchia politica.

Titolo: Contro la persecuzione di un compagno

Autore: Isa

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 2

Le recenti vicende di un libertario spagnolo. Incriminato e perseguitato a più riprese per la sua attività anarchica e internazionalista, sia dalla giustizia spagnola che da quella francese. Il movimento finlandese si sta battendo per non farlo estradare in Spagna.


Titolo: Né espulsioni – Né estradizioni. [Documento]

Autori: Comitato di controinformazione e di solidarietà – Movimento libertario francese [FAF – UA – Courant Alternatif (OCL) – “Chroniques Libertaries” – “Noir et Rouge” – COJRA]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 2


Titolo: Annientamento di un compagno anarchico. [Documento]

Autori: Comitato pro Gemignani, Livorno – Comitato di Solidarietà con Gemignani, Firenze – Federazione Anarchica Italiana – Redazione di “Umanità Nova” – Redazione di “Senza Patria” – Redazione di “Senza Patria”, Sondrio – “L’agitatore”, Gattinara – Redazione di “Anarchismo”, Catania – Redazione di “Provocazione” – Gruppo Anarchico Palermitano – Comitato di Difesa Sociale, Livorno – Lega Comunista Rivoluzionaria – Organizzazione Giovanile Rivoluzione, Livorno – Gruppo Anarchico Insurrezione, Milano – Antimilitaristi Anarchici Cosentini – Gruppo Anarchico Catanese.

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 2


Titolo: Attentati in Corsica

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 2

A Pietrosella e Coti.


Titolo: Attentati in Bretagna

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 2

A Rennes.


Titolo: Solidarietà adAction Directe

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 2

Occupato a Bruxelles l’ufficio della France Press.


Titolo: Processo adAction Directe

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 2

A Parigi scontri in aula.


Titolo: Lotteria Rebibbia. Ovvero: la rivoluzione non s’ha da fare. [Documento]

Autori: Gruppo Anarchico Romano – Intelligenze Circolari

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 2


Titolo: Lesbiche contro la Camera deiParrucconi

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 3

Manifestazione dentro il Parlamento, Camera dei Lord.


Titolo: Rivolta carceraria in Brasile

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 3

Nel carcere di massima sicurezza di Yacui, vicino Porto Alegre.


Titolo: “Angry Brigade

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 3

Distrutto il tribunale di Epping, Essex.


Titolo: La nuova contestazione nera

Autore: p. p. [Pierleone Porcu]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 4

Il razzismo nell’odierna società americana si presenta sotto le vesti di una più accentuata diseguaglianza economico-sociale che colpisce o neri, le minoranze etniche e le fasce sociali più deboli.


Titolo: Razzismo in diretta dalle TV americane. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 4


Titolo: La tirannia della debolezza

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 5

Una critica contro l’alibi della “debolezza” troppo spesso addotto dai compagni per giustificare il proprio abbandono dell’azione rivoluzionaria. Così viene alimentato quel senso di impotenza che si traduce in desistenza attiva. A furia di rinunce si giunge a perdere quell’aggressività e quel senso di dignità indispensabili all’attacco del dominio.


Titolo: Rivolta nelle carceri sovietiche

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 5

In due campi di lavoro non fatti conoscere.


Titolo: URSS: licenziati in lotta

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 5

Nel distretto di Ghissarski, nel Tagikistan.


Titolo: Indiani in rivolta

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 5

A Lumberton, nel Nord Carolina, in rivolta gli indiani Cherokee.


Titolo: Come farla inbarbaalla polizia

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 5

In Romania.


Titolo: Furti nei supermercati sovietici

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 5

Da parte dei pensionati.


Titolo: Abbasso il lavoro. [Documento]

Autori: Aliens

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 6


Titolo: Disintegrare il controllo. [Documento]

Autori: Aliens

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 7


Titolo: Il movimento anarchico deve reagire

Autore: Costantino Cavalleri

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 8

Un’analisi della realtà sociale in Sardegna. Una chiave di lettura rivoluzionaria sulla natura degli attentati che stanno avvenendo contro le strutture amministrative e repressive dello Stato. Un breve esame della criminalizzazione che stanno subendo in Europa i rivoluzionari e gli indipendentisti. Le montature che lo Stato sta attuando in Italia contro il movimento anarchico non devono farci isolare. Il movimento deve reagire attaccando il dominio, con la massima solidarietà fra tutti i compagni.


Titolo: Attentati in Sardegna

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 8

A Fonni, vicino Nuoro.


Titolo: Quale pluralismo?

Autore: Pierleone Porcu

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 9

Una critica radicale all’ideologia del pluralismo. Con un effettivo processo conoscitivo fra i compagni può emergere un pluralismo autentico e funzionale agli scopi che l’anarchismo rivoluzionario si propone di raggiungere. Nel movimento le affinità e le irriducibili diversità fra le tendenze non devono essere il risultato di posizioni precostituite. Esse devono emergere dai diversi modi con cui si affrontano i problemi nella pratica. Solo così è possibile dare un senso alle proprie asserzioni teoriche che trovano riscontro nell’incisività dell’azione.


Titolo: Palermo: i muri controinformano. [Documento]

Autore: Gruppo Anarchico di Palermo

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 9


Titolo: Capodanno in Germania

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 9

A Berlino.


Titolo: Maglietta augurale

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 9

Relativa al suicidio del premier democristiano del governo regionale dello Schleswig.


Titolo: Sabotati due tralicci. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 9


Titolo: Anarchismo organizzato (prima)

Autore: Un certo Walter

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 10

La risposta di un compagno che intende chiarire il proprio punto di vista sull’anarchismo organizzato. In veste militante la FAI precisa il ruolo che un’organizzazione specifica anarchica deve avere all’interno del movimento.


Titolo: Una lettera. [Documento]

Autore: Piero Tognoli

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 10

Titolo: “Post festum

Autore: Un compagno siciliano [Alfredo M. Bonanno]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 10

Sulla polemica riguardante Joe Fallisi.


Titolo: Comunicato. [Documento]

Autore: * [Gruppo E. Malatesta – Roma]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 10


Titolo: Attacco contro la Fininvest

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 11

A Milano.


Titolo: Perquisizione della Digos a casa di Alfredo Bonanno. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 11


Titolo: Bomba contro pretura

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 11

A Casarano, in provincia di Lecce.


Titolo: Iniziativa di solidarietà con i Palestinesi. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 11


Titolo: Esplosione inaspettata

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 11

A Santiago del Cile.


Titolo: Dalla parte dei Palestinesi

Autore: Antonio Gizzo

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 11

Contro il ricatto di “razzismo antisemita” rispolverato puntualmente dalle comunità ebraiche che cercano di avallare in questo modo i crimini perpetrati dallo Stato israeliano contro i Palestinesi. Breve storia dell’occupazione di quei territori da parte degli israeliani. Questi devono il proprio insediamento all’alleanza con gli inglesi e con le altre potenze occidentali.


Titolo: La lotta contro l’Apartheid è lotta al capitale e allo Stato

Autore: Gruppo Anarchico Insurrezione – Milano

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 12

Una denuncia del black-out informativo calato da diversi mesi sul Sud Africa. La complicità del governo e delle società finanziarie, assicurative e industriali italiane attivamente coinvolte con gli sporchi traffici del governo colonialista e razzista di Botha. Un richiamo sulla necessità dell’attacco immediato contro tutte le strutture del dominio come pratica concreta di solidarietà e di internazionalismo proletario.


Titolo: Creature notturne nel tribunale

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 12

Nel Palazzo di Giustizia di Milano.


Titolo: Incendiata unimmobiliare

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 12

A Genova.


Titolo: Libertà per Roberto Gemignani. [Documento]

Autore: Paolo Ruberto

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 12


Titolo: Esproprio proletario

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 12

A Milano.


Titolo: Contro una caserma

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 12

A Locri, in Calabria.


Titolo: Insegnante punito

Autore: * [Non registrato]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 12

A Higham Ferrers, nel Northamptonshire.


Titolo: Segati tralicci Enel a Caorso e Montalto

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 11 – febbraio 1988 – pagina 12

Il 17 e il 18 febbraio.

Numero Dodici

Titolo: Terzo mondo: Gulag del capitale

Autore: Pierleone Porcu

Numero 12 – marzo 1988 – pagine 1 e 5

Due rapporti dell’ONU e della Banca mondiale delineano un quadro drammatico della situazione delle popolazioni del Terzo Mondo falcidiate dalla fame e dalle malattie. Rientra nello schema delle ciniche convinzioni democratiche dell’opulento capitalismo occidentale lo sterminio di questi popoli sacrificati sull’altare della logica di dominio. Gli stessi “aiuti” che questo invia sono regali di morte per accelerarne la fine in modo umanitario.


Titolo: Processo ad Agostino Manni. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 1


Titolo: Manifestazione contro l’ACNA

Autori: Alcuni anarchici presenti

Numero 12 – marzo 1988 – pagine 1-2

Sullo sfondo di una breve cronaca della manifestazione ecologica di Cengio emergono le beghe e le strumentalità di enti locali e partiti. L’intento reale di questa gente è recuperare, controllare ed affossare la lotta di proletari e compagni della zona.


Titolo: Scarcerato Roberto Gemignani. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 1


Titolo: Editoriale

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 2

Si sta dando al potere il tempo per riassettare la propria struttura e sistemare per il meglio i propri progetti. Questo è il significato che si coglie nelle presenti titubanze e nelle incertezze sulla migliore impostazione delle lotte.


Titolo: Libertà per Juan Soto Paillacar. Libertà per i compagni in galera

Autori: Gruppo Libertario di Carrara – Gruppo Anarchico “Pentiti mai” di Roma

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 2

Un volantino letto nel corso dell’assemblea nazionale tenutasi a Roma il 5 marzo per costituire il comitato per la liberazione del compagno Paillacar detenuto nel carcere speciale di Marino del Tronto. Lo scritto riflette, nei suoi tratti essenziali, i contenuti espressi dall’assemblea che intende così sostenere un compagno che si è sempre schierato come anarchico rivoluzionario contro ogni patteggiamento e soluzione politica.


Titolo: Il sabotaggio sociale non è mai terrorismo

Autore: Gruppo Anarchico Insurrezione – Milano

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 3

Una chiara presa di posizione rivoluzionaria che rileva il ruolo reazionario che sta assumendo il “Manifesto” nel contesto della lotta antinucleare. Le pesanti calunnie che questo rivolge contro quei compagni che praticano l’azione diretta e il sabotaggio mostrano senza ombra di dubbio il servizio da avvoltoi che sta rendendo alle cosche che siedono in Parlamento nelle vesti di opposizione fittizia.


Titolo: Tralicci segati. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 3


Titolo: Comunicato. [Documento]

Autore: Gruppo “Arrendersi Mai”

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 3


Titolo: Sabotaggi a Gargnano

Autore: * [Non registrato]

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 3

Contro la costruzione di un porto.


Titolo: “Macchiamo” ogni luogo di detenzione. Non lasciamoci rinchiudere. [Documento

Autore: * [Non registrato]

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 3


Titolo: Per distruggere la mafia bisogna distruggere lo Stato

Autore: El Loquito

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 4

I mass media con l’uso di un’informazione di tipo sindacalistico mirano a produrre assuefazione e indifferenza verso i problemi sociali. In tal modo viene occultata la reale causa dell’esistenza della Mafia, vale a dire la stessa esistenza dello Stato.


Titolo: Cobas addio

Autore: Antonio Gizzo

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 4

Il movimento di base sorto nella scuola è finito. L’ala morbida è rientrata nell’ambito delle istituzioni. Altrettanto si appresta a fare l’ala “dura” che punta ora su ridicole richieste salariali e propone una ristrutturazione più efficiente della scuola


Titolo: Pirati nelle Filippine

Autore: * [Non registrato]

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 4

Il “Fronte di liberazione moro”, un gruppo di ribelli musulmani, ricorre alla pirateria per procurarsi armi e denaro. Le basi sono nel Nord Borneo.


Titolo: Contro gli esportatori della detenzione sociale. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 4


Titolo: Attentato ad Ajaccio

Autore: * [Non registrato]

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 4

In azione gli indipendentisti corsi.


Titolo: “Kanakin rivolta

Autore: * [Non registrato]

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 5

In Nuova Caledonia.


Titolo: Tensione in Irlanda

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 5

Scontri tra protestanti e cattolici a seguito dell’uccisione a Gibilterra, da parte dell’antiterrorismo inglese, di tre militanti dell’IRA.


Titolo: Estradizione. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 5


Titolo: Leteste d’uovodel controllo

Autore: Nucleo Anarchico per la Sovversione Sociale

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 6

Circa 800 amministratori del controllo sociale nella metropoli delegati di 14 Stati hanno partecipato al convegno internazionale promosso dal Consiglio d’Europa sulla “Prevenzione dell’insicurezza urbana”. Il loro scopo era verificare la possibilità di darsi comuni strumenti di controllo, prevenzione e recupero della cosiddetta “devianza”.


Titolo: “Milipol”: le armi del terrorismo di Stato in vetrina

Autore: * [Non registrato]

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 6

Una esposizione della più avanzata tecnologia militare.

Titolo: Scontri al vertice CEE

Autore: * [Non registrato]

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 6

Ad Hamburg.


Titolo: La frattura morale

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 7

È un’analisi diretta a chiarire alcuni aspetti dell’azione rivoluzionaria. Considerando la necessità di attaccare le strutture del dominio è possibile giustificare eticamente tale azione senza cadere in falsi problemi di coscienza come spesso accade? La collocazione di classe è il solo elemento di giudizio possibile in senso etico. Nessun anarchico in linea di principio si dichiara contrario a priori all’azione rivoluzionaria ma non sempre la mette in pratica. La causa può essere questa “frattura morale”.


Titolo: Comidad: un persuasivo discorsoconsolatorio

Autore: Pierleone Porcu

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 8

Una risposta all’articolo “La parola feticcio” dei compagni del Comidad.


Titolo: Dichiarazione. [Documento]

Autore: Josephine Abdo – Abdullah al Mansouri

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 9


Titolo: Ucciso sfruttatore in Grecia

Autore: * [Non registrato]

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 9

L’azione è stata rivendicata dal gruppo “17 Novembre”.


Titolo: Dal carcere in solidarietà con i Palestinesi

Autori: Alcuni compagni che hanno partecipato alla lotta del 29.1.1988

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 9

Un atto di solidarietà con i Palestinesi ma anche un atto di denuncia delle ipocrisie di chi si dichiara contro la brutalità dello Stato israeliano mentre tace sulle condizioni di detenzione di tanti combattenti arabo-palestinesi nelle carceri italiane. Condizioni di isolamento e pestaggi per tutti coloro che rifiutano di venire a patti con lo Stato.


Titolo: “Solidarietà rivoluzionaria internazionale”. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 9


Titolo: Il folklore antinucleare americano

Autore: * [Non registrato]

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 9

Tremila persona davanti a un poligono del Nevada.

Titolo: Anatomia di un deserto


Autore: I. C. “vivalitalia”

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 10

Una corrosiva analisi che mette a nudo il linguaggio in uso nel movimento rivoluzionario. Nella realtà sociale contemporanea non incidono più i modi di dire premasticati e predigeriti di quelle cariatidi che pensano in marxese e parlano leninese, e qualche volta cacano troskese. Bisogna cercare una comunicazione vera per uscire dell’oasi del mondo/Sogno a colori: un deserto che rischiamo ci seppellisca.


Titolo: Un’altra lettera. [Documento]

Autore: Silvia Ceschini G.

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 10


Titolo: Una risposta a Piero Tognoli. [Documento]

Autore: Una intelligenza circolare

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 10


Titolo: “El Paso Buolee le occupazioni a Torino

Autore: Gli occupanti di “El Paso”

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 11

Una colorata descrizione dell’esperienza maturata nell’arco di questi ultimi anni dal collettivo anarchico punx di Torino all’interno del movimento delle occupazioni. Un percorso che considera in modo più critico il significato di concetti quali l’autogestione, l’autoproduzione e la socialità. Le attuali prospettive dell’occupazione di “El Paso” che è tutt’ora in corso.


Titolo: L’autogestione non è il self-service. [Documento]

Autore: El Paso Occupado

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 11


Titolo: Viva il giusto lavoro

Autore: Giovanni Simonelli

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 12

Una lettera che affronta diversi problemi sociali e che richiede una serie di risposte da parte dei compagni. Essa offre l’occasione per approfondire il senso da dare al nostro agire rivoluzionario nello scontro sociale.


Titolo: Lotte sociali a Milano

Autore: * [Non registrato]

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 12

Le azioni promosse dal Coordinamento case occupate.

Titolo: Contestato Zanone all’Università

Autore: * [Non registrato]

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 12

A Roma occupata Scienze politiche per impedire una conferenza del ministro della difesa.


Titolo: Le ragioni di un popolo

Autore: Pino Bertelli

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 13

“Lettera dal Salvador” è un film che esce da ogni schema di denuncia mondana e festivaliera. Sotto forma di appunti di viaggio racconta le violenze dei colonizzatori e le miserie di una civiltà occidentale che manifesta ovunque terrorismo.


Titolo: Infestata la festa

Autore: * [Non registrato]

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 13

A Milano.


Titolo: “Bancomat” sabotati a Milano. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 13


Titolo: Comunicato. [Documento]

Autore: Gruppo Libertario – Carpenedo/Mestre

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 13


Titolo: Il sigaro in bocca

Autore: Claudio Ciprandi

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 13

A volte può essere scomodo un parlare di sesso “nudo e crudo” come fa l’autore di questo libro. Può diventare una “provocazione”, ma sulle parzialità non può reggersi nessuna reale liberazione.


Titolo: Orazio e Giuseppe scarcerati. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 14


Titolo: Incontro a Roma. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 14


Titolo: Comunicato. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 12 – marzo 1988 – pagina 14

Numero Tredici

Titolo: Milano: le due facce di una metropoli

Autore: Pierleone Porcu

Numero 13 – aprile 1988 – pagine 1 e 3

Al di là dell’accattivante immagine di una metropoli europea “progressista ed opulenta” fornitaci dai suoi amministratori, esiste l’altro volto di una Milano invivibile per migliaia di proletari. La sua ristrutturazione ha accentuato le diseguaglianze. Al suo interno esistono dunque due società distinte.


Titolo: Grecia: repressione e crimini di Stato

Autore: Gruppo di Iniziativa Anarchica per la Difesa Sociale – Atene

Numero 13 – aprile 1988 – pagine 1-2

È una analisi sui metodi di terrore e di criminalizzazione nei confronti del movimento anarchico che lo Stato e il capitale stanno attuando in Grecia per imporre i loro nuovi interessi di dominio di classe. Sotto forma di volantone questa analisi è stata fatta circolare dai compagni durante concentramenti e manifestazioni svoltisi ad Atene nel marzo di questo anno.


Titolo: Boicottiamo i prodotti israeliani

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 1

Iniziative di solidarietà col popolo palestinese.


Titolo: Editoriale

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 2

Pensiamo che l’evolversi delle cose, cioè delle condizioni di sfruttamento, di produzione del nuovo uomo subordinato e svenduto alle novelle tecniche del dominio, di distruzione di ogni segno residuo di umanitò e dignità – tutto questo insieme di elementi, unitamente alla buona volontà di pochi che non sono rimasti prigionieri di dilemmi psicologici o di saccheggi morali – produrranno nuove necessità di confrontazione.


Titolo: Attacco anti-Nato in Spagna

Autore: * [Non registrato]

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 2

A Los Santos de la Humosa, vicino Madrid.


Titolo: Attentato in Sardegna

Autore: * [Non registrato]

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 2

Ad Alà dei Sardi nel sassarese.

Titolo: Ancora su Mario Ines Torrès. [Documento]

Autore: Gruppo “Albert Camus”

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 2


Titolo: Scontri in Venezuela

Autore: * [Non registrato]

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 3

A Caracas.


Titolo: Belgio: contro la polizia

Autore: * [Non registrato]

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 3

A Bruxelles.


Titolo: Uova a Torino

Autore: * [Non registrato]

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 3

Per l’inaugurazione del Ristotram.


Titolo: Sfratti, sgomberi, rabbia a Milano

Autore: * [Non registrato]

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 3

La resistenza a Milano contro gli sgomberi delle case occupate.


Titolo: Esiste un problema ebraico?

Autore: “La Banquise”

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 4

Una ricostruzione storica delle vicende del popolo ebraico. L’intento è quello di disvelare le false ragioni addotte sia dai sostenitori del sionismo che dai loro avversari. Entrambi sono infatti accomunati da uno stesso filo logico: la conservazione del sistema capitalista e degli Stati. In effetti il “problema ebraico” è direttamente connesso all’esistenza della società classista ed il razzismo è una delle conseguenze delle ingiustizie sociali. Esso scomparirà il giorno stesso della rivoluzione sociale.


Titolo: Ad Antonio Gizzo. [Documento]

Autore: Antonio Lombardo

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 4


Titolo: Comunicato per la stampa e l’informazione pubblica. [Documento]

Autore: Andrea Papi per il G. A. “Luigi Fabbri”

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 4


Titolo: Una molotov a Torino

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 5

Una bottiglia molotov è stata lanciata contro la libreria Rosa Luxemburg di Torino.


Titolo: Attentati a Francoforte

Autore: * [Non registrato]

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 5

Attaccati il Centro comunale ebraico e un ufficio delle aviolinee dell’Arabia Saudita.


Titolo: Evasione

Autore: * [Non registrato]

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 5

Un detenuto fugge dopo un breve ricovero all’ospedale.


Titolo: Il silenzio e il sigaro

Autore: Un compagno siciliano [Alfredo M. Bonanno]

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 5

Una risposta critica ad una recensione ritenuta insufficiente che non ha saputo cogliere gli spunti sovversivi offerti da “Il sigaro in bocca”. E’ sbagliato il conformismo perbenista così come lo è la trasgressione fine a se stessa. Anche la ricerca del piacere non può ridursi a “ricerca di settore”.


Titolo: Comunicato. [Documento]

Autori: Redazione A Rivista Anarchica – Libreria Utopia – Centro Studi Libertari – Circolo Anarchico “Ponte della Ghisolfa”

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 5


Titolo: Iniziativa antisionista a Torino

Autore: * [Non registrato]

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 5

Manifestazioni di sostegno della rivolta palestinese.


Titolo: Ilvirusdel computer

Autore: Asteriy

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 6

A ridicolizzare la presunta inattaccabilità dei sistemi di sorveglianza informatici ci ha pensato una piccola arma di sabotaggio. Si tratta di quel dischetto contenente un messaggio “killer” di cui si è fatto un gran parlare in grado di mandare in “tilt” le memorie dei più sofisticati computer. Il bello è che sembra non esistano adeguate difese contro tutti i tipi di questo imprevedibile “virus”.


Titolo: Elezioni in Nuova Caledonia?

Autore: * [Non registrato]

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 6

Continua la rivolta dei Kanak.

Titolo: Beffati i sistemi di sicurezza americani dello Scudo Spaziale

Autore: * [Non registrato]

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 6

Eluso lo “Scudo Spaziale”.


Titolo: Movimento antistudentile. [Documento]

Autori: Aliens

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 7


Titolo: Prevalenza della pratica?

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 8

Non esiste un “luogo” della “teoria” e uno della “pratica” se non come ipotesi astratta. Non c’è nulla che si possa definire in assoluto teorico o pratico in quanto esistono relazioni di reciproco scambio tra questi due momenti dell’esperienza umana. Essi sono momenti di un flusso e non oggetti separati nello spazio. Il problema riguarda “come” si dispone la propria azione nei confronti degli altri. In questo modo è possibile individuare l’orientamento che fornisce una scelta sui mezzi, chiarisce l’obiettivo e trasforma la relazione non lasciando immutata la realtà nel suo complesso. Il compito della critica. La questione è fra chi vuole e chi non vuole trasformare l’attuale assetto sociale.


Titolo: Oltre l’imbroglio nucleare

Autore: Nucleo Anarchico per la Sovversione Sociale

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 9

La lungimirante decisione del governo di mettere a riposo le centrali elettronucleari in funzione in Italia evidenzia l’inconsistenza su cui poggiava il perseguimento dei grandi obiettivi centralizzati e simbolici. I problemi che si pongono al movimento nella lotta radicale contro la tecnologia nucleare. Un illuminante rapporto “riservato” pubblicato da “Financial Times” rivela quanti impianti ci sono nel mondo in grado di produrre armi atomiche anche nei paesi che formalmente si sono pronunciati contro il nucleare. Le ragioni che ci spingono a batterci complessivamente contro la tecnologia utile allo sviluppo dei progetti del dominio.


Titolo: Attentati antinucleari a Milano

Autore: * [Non registrato]

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 9

Contro laboratori di ricerche nucleari e contro ditte che producono componenti elettronici.


Titolo: Comunicato. [Documento]

Autore: Redazione milanese di “Anarchismo” e di “Provocazione”

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 9


Titolo: Comunicato “Città Verde”. [Documento]

Autore: * [Non registrato].

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 9

Titolo: Comunicati. [Documento]

Autori: “A” Rivista Anarchica – Circolo anarchico Ponte della Ghisolfa – Federazione Milanese della FAI – Libreria Utopia. – [Circolo anarchico di Porta Ticinese – Unione Sindacale Italiana, Milano – Redazione di “Anarchia”]

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 9


Titolo: Stazionecomatica

Autore: Sgruppo Anarchico Intelligenze Circolari “vivalitalia”

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 10

Una denuncia di quell’uniformante modo di comportarsi “tollerante” che molti compagni amano assumere nei confronti dei “diversi” e dei “matti” sull’onda dell’antipsichiatria. La comprensione del diverso non può trasformarsi nell’apologia delle sue disgrazie. Non crediamo nel “pazzo” tra virgolette uguale martire. L’essere anarchici e diversi senza virgolette ci deve far seppellire i pietismi di qualunque tipo.


Titolo: Sud Africa: rinviata l’escuzione deisei di Sharpeville

Autore: * [Non registrato]

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 11

Sotto la pressione delle rivolte e degli attacchi dinamitardi, rinviata l’esecuzione dei sei condannati a morte per gli scontri del 3 settembre 1984.


Titolo: Guatemala: un genocidio che dura da oltre 30 anni

Autore: * [Non registrato]

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 11

Il movimento di guerriglia riprende l’iniziativa.


Titolo: Contro il riformismo

Autore: Dario Fontana del gruppo “Libertaria SG”

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 11

Lo Stato ci spinge costantemente al conformismo.


Titolo: Comunicato. [Documento]

Autore: Comité de contre-information et de solidarité de Paris

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 11


Titolo: Iniziativa antimilitarista

Autore: * [Non registrato]

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 11

A Milano.


Titolo: Germania: un nuovo Medioevo

Autore: * [Non registrato]

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 12

L’Inquisizione cattolica e luterana in Germania. Come funziona ancora oggi.


Titolo: L’offensiva socialdemocratica

Autore: Antonio Gizzo

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 12

Sulle ragioni di fondo di chi all’interno del movimento anarchico si premura di prendere le distanze da tutto ciò che non è funzionale al proprio progetto culturale. Analizzando il progetto sostenuto da questi settori del movimento si mettono a nudo le illusioni socialdemocratiche di cui esso si nutre. Esso presenta anche analogie col progetto gramsciano di “egemonia culturale” sulla società civile.


Titolo: Repressione a Milano. [Documento]

Autori: Gruppo Anarchico di Controinformazione S. Cinieri – Nucleo Anarchico E. Henry, Milano

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 12


Titolo: “Topia Mosca

Autore: * [Non registrato]

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 12

Aumento della cosiddetta microcriminalità in Unione Sovietica.


Titolo: Rivolta in un carcere francese

Autore: * [Non registrato]

Numero 13 – aprile 1988 – pagina 12

Ad Ensischeim.

Numero Quattordici

Titolo: Assolutamente nulla

Autore: a. m. b. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 14 – giugno 1988 – pagine 1-2

La grande svolta tecnologica sta mettendo in moto un meccanismo oggettivo che non è più possibile arrestare. Non si sa ancora se questo meccanismo tornerà utile soltanto ai padroni o potrà essere stornato contro di essi per la costruzione di una società più libera e egualitaria. Quello che è certo è che anche loro non sanno bene cosa sta accadendo. Da parte nostra abbiamo solo la possibilità di ritardare il processo che è in corso davanti ai nostri occhi, distruggendo le sue espressioni. Nel frattempo potremo elaborare una strategia nostra.


Titolo: Un incontro sul baratro

Autore: Azione internazionalista [Alfredo M. Bonanno]

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 1

Si sono incontrati e poi lasciati. Tutto come prima. Ma nel grande impero russo è in corso un processo senza ritorno. I grandi problemi della ristrutturazione. Il più grave e interessante ci pare quello della gestazione di profonde modificazioni nella moltitudine di nazionalità che compongono il gigante in gestazione. Occorre inserirsi in tutto questo fermento anche se, per il momento, solo con contributi teorici e con analisi. Poi si vedrà.


Titolo: Razzismo

Autore: Gruppo anarchico Per battersi ora [Alfredo M. Bonanno]

Numero 14 – giugno 1988 – pagine 1-2

Si vedono le forme del vecchio razzismo risorgere. Contro i “diversi”, neri o bianchi che siano. Occorre organizzarsi e contribuire all’autorganizzazione di chi subisce questa forma particolare di oppressione. Il nuovo fascismo può passare da qui.


Titolo: Una morìa di fascisti

Autore: L’orso [Alfredo M. Bonanno]

Numero 14 – giugno 1988 – pagine 1-2

Ne sono morti alcuni. Un gran da fare intorno al palazzo dei politici. Anche i comunisti davanti alla salma di Almirante. Per noi, i nostri nemici restano con le loro responsabilità anche al di là dell’inutile rito della tomba. I massacratori, di qualsiasi tipo, non vanno dimenticati.


Titolo: Comunicato. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 1


Titolo: Editoriale

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 2

Quale motivazione ha spinto i compagni di “A Rivista Anarchica” e della FAI di Milano a dissociarsi dai fatti accaduti a Milano tempo fa, piccoli attacchi contro obiettivi militaristi?


Titolo: I nuovi materiali tecnologici

Autore: Progetto decodificazione [Alfredo M. Bonanno]

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 3

La materia si sta modificando. Le nuove tecnologie creano fibre che sono molto più forti e resistenti dei metalli, in più sono orientabili come composizione molecolare, per cui possono assolvere a molte funzioni elettriche e elettroniche. I nuovi strumenti di riproduzione e di trasformazione della materia sono, a loro volta, costituiti da queste sostanze. L’origine di esse è nelle ricerche militari, in particolare aeronautiche e missilistiche. Il settore nucleare è uno dei più propulsivi, in questo momento, e trasferisce i suoi derivati in tanti settori produttivi, dall’auto agli aerei, alle racchette di tennis. In possesso di strumenti come questi, la ristrutturazione del processo capitalista potrebbe essere cosa fatta per i prossimi cento anni. Occorre combattere subito, non aspettare che sia troppo tardi.


Titolo: Considerazioni su di un convegno

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 14 – giugno 1988 – pagine 4-5

Un convegno aperto anche ad interventi non anarchici. Interessante esperienza che si sarebbe rivelata molto più produttiva se ci fosse stata da parte degli intervenuti una maggiore luce critica nei riguardi di questi apporti esterni. Invece, nel cercare di non apparire troppo distanti, si è perso il senso della propria “particolarità anarchica”. Parzialità delle tesi sostenute dagli organizzatori. Rifiuto a priori di dibattere un approccio metodologico differente, come, ad esempio, quello delle pratiche di sabotaggio e dell’azione distruttiva nel territorio. Vaneggiamenti di un imbecille. Le nostre repliche e valutazioni.


Titolo: Tra anarchici e bottegai

Autore: Silvia

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 4

L’antimilitarismo non è una lotta nello specifico, ma deve essere un insieme unico con un più ampio progetto di sovversione sociale. “Pace” è una parola priva di senso se serve solo per nascondere preparativi di guerra.


Titolo: Attacco contro l’Oto Melara. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 5


Titolo: Scontri in Cile per il Primo Maggio

Autore: * [Non registrato]

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 5

A Santiago e Iquique.


Titolo: Tra bottegai e anarchici

Autore: Silvia

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 5

Il disgusto di un pluralismo mal posto. Nei riguardi di una certa categoria di persone non c’è altro da proporre che la conflittualità più decisa e senza mezzi termini.


Titolo: I cani del Sinai

Autore: Antonio Gizzo

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 6

Ignoranza e mistificazione. Non si sa da che parte fare pendere la bilancia. Ci sono entrambe, e si danno la mano per emettere fumo e mistificare la realtà. In faccende come il conflitto arabo-israeliano questa attività dovrebbe almeno avere il pudore di ridursi, vista l’importanza della posta in palio: la sopravvivenza di migliaia di innocenti.


Titolo: Leggerezza degli esseri

Autore: Roberto

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 6

Prendere le distanze. I fantasmi cominciano a fare paura. Eppure sono solo ombre nella notte. Qualcuno si aggira per l’Italia. Piccole cose. Semplici attacchi contro il militarismo. Un breve passo al di là delle parole. Chi ha paura sappia almeno tacere. La ribellione non si condanna mai.


Titolo: Razzismo antiarabo

Autore: Antonio Gizzo

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 6

C’è un modo di essere razzisti che ci piove addosso quando non vogliamo approfondire un problema tenendo conto di tutti i parametri presenti. Quando poi il discorso concerne gli attuali conflitti nel Medio Oriente, la cosa rischia di diventare tragica. Non si hanno più occhi per vedere bene.


Titolo: Due bombe a Barcellona

Autore: * [Non registrato]

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 6

Undici agenti di polizia e pompieri feriti.


Titolo: Fuori dal ghetto

Autore: Jean Weir

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 7

Le lotte che si stanno sviluppando all’interno delle grandi metropoli sono molto spesso mal comprese e considerate come violenza gratuita. I giovani che lottano contro l’esclusione e la noia sono, invece, elementi avanzati dello scontro di classe. Il nostro intervento, pur con tutti i limiti, deve essere diretto a fare in modo che i ghetti si rompano, non si rinchiudano.


Titolo: Mini-sommosse a Plymouth

Autori: Alcuni compagni di Plymouth

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 7

Attacchi contro la polizia, incendi di auto e saccheggi di massa sono fatti abbastanza comuni. Assistenti sociali, leader della Chiesa e polizia “morbida” si stanno dando la mano per recuperare la ribellione. Dobbiamo approfondire e sviluppare questa violenza di classe.


Titolo: Vedere chiaro

Autore: D.

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 7

Brevi righe ma dense di significato. Qualcuno ha il coraggio di dire che l’attacco contro la libreria di Torino, la Luxemburg, non è da condannare. Ci sembra che non si tratti di cosa da poco. Nell’attuale mare di dubbi e di distinguo, la certezza delle proprie opinioni è cosa bella.


Titolo: Comunicato. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 7


Titolo: Perquisizioni a Palermo

Autore: Gruppo Anarchico Palermitano

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 8

Continua a Palermo l’attività inquisitoria della Digos, sostenuta da una cedibilissima magistratura, pronta a redigere verbali di perquisizione. Gli agenti della squadra politica sono andati a casa di due compagni e alla sede del Circolo anarchico 30 febbraio. Portati via documenti, lettere personali senza alcun contenuto politico, fotografie, opuscoli teorici.

Titolo: Donazioni? [Documento]

Autore: Giovani proletari milanesi

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 8


Titolo: Anticlericalismo

Autore: Una porta aperta [Alfredo M. Bonanno]

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 8

La critica e la lotta contro i preti e il loro dominio va benissimo. Ma c’è da chiedersi se i preti sono soltanto quelli che portano una tonaca e sono legati da un contratto con santa madre chiesa. Oppure esistono anche altri preti che non portano la tonaca e sono altrettanto perniciosi dei primi? In questo caso non bisognerebbe allargare il concetto di anticlericalismo, al di là del nome?


Titolo: Scontri per il 1° maggio a Berlino

Autore: * [Non registrato]

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 8

Barricate e saccheggi.


Titolo: Quinto meeting anticlericale: Fano Rocca Malatestiana 19-20-21 agosto 1988. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 8


Titolo: Perché solo su Provocazione?

Autore: Maurizio Zapparoli

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 9

Perché “Provocazione” pubblica solo articoli che non sono anche indirizzati ad altre pubblicazioni anarchiche italiane? Non sarebbe meglio che alcuni articoli, sulla base della scelta dell’autore che li redige, circolassero in più pubblicazioni anarchiche? E ciò allo scopo di potere arrivare al maggior numero possibile di lettori interessati?


Titolo: Dal Milan in giù

Autore: Un appassionato [Alfredo M. Bonanno]

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 9

Trasformato in una scienza ultramoderna, il calcio è diventato strumento di recupero della violenza sociale e di reperimento del consenso. Poliziotti di nuovo tipo, i giocatori sono le ruotine molto ben pagate di questo strumento.


Titolo: Perché noi da soli

Autore: a. m. b. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 9

Pensiamo che gli articoli inviati a Provocazione debbano essere pensati nella logica del nostro giornale. Ciò perché il senso di un articolo non è solo “oggettivo”, ma anche si collega con lo strumento pubblicistico che lo ospita. È questa convinzione oggi è più forte che mai, in un momento in cui alcune componenti del movimento anarchico italiano stanno prendendo posizioni che se non sono delatorie certo ci manca poco.


Titolo: Attacco contro treno militare USA

Autore: * [Non registrato]

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 9

Tra Bonn e Gottinga, in Germania.


Titolo: Vecchietta contro la BBC

Autore: * [Non registrato]

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 9

Entrata nella sede della BBC ha fatto fuoco con una pistola contro alcuni dipendenti che cercavano di fermarla.


Titolo: Dinamite contro il Papa

Autore: * [Non registrato]

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 9

A Lima una serie di attacchi dinamitardi.


Titolo: Appello ai compagni in buona fede

Autore: La redazione di “Provocazione” [Alfredo M. Bonanno]

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 10

Rivolgiamo un appello a tutti i compagni in buona fede che non vogliono più continuare a dare ascolto a quanto si dice nei corridoi del movimento anarchico: leggete le nostre analisi, i nostri libri, i nostri giornali. Potete essere d’accordo con le nostre tesi e potete essere in disaccordo, su tutto o su una parte. Ma siatelo da voi e non attraverso terze persone che non solo non ci hanno mai letto ma che non ci conoscono ed hanno tutto l’interesse a denigrarci. Vi sfidiamo a farlo. Se gli imbroglioni e i mistificatori siamo noi, bene, ditecelo in faccia, siamo pronti a pubblicare le vostre analisi, per quanto pungenti e distruttive siano. Noi non abbiamo paura, non abbiamo nulla da nascondere. Certa gente sì. Aiutateci a smascherare queste vecchie volpi, vi chiediamo solo di documentarvi e di ragionare con la vostra testa. Potreste scoprire che gli imbroglioni e i mistificatori siamo noi. Bene, siamo qui contenti di lavorare insieme a voi alla nostra distruzione.


Titolo: Che dire del silenzio?

Autore: Paolo Ruberto

Numero 14 – giugno 1988 – pagina 10

Da un lato il possibilismo degli organizzatori, dall’altro la spinta dei compagni di “Anarchismo” a sottolineare l’importanza delle pratiche di sabotaggio. Nel mezzo il silezio di coloro che potendo intervenire non lo hanno fatto. C’è da chiedersi il motivo di un tale silenzio.

Numero Quindici

Titolo: Bagnoli, rabbia e limiti

Autore: Gruppo anarchico Per battersi ora [Alfredo M. Bonanno]

Numero 15 – luglio 1988 – pagine 1-2

La sommossa di Napoli ha avuto la caratteristica di un colpo di frusta contro il potere locale e nazionale. Distruggendo quasi del tutto la sede regionale e quella comunale gli operai hanno imposto la ragionevolezza della rabbia contro l’incuria e l’assenteismo dei padroni. Occorre però anche vedere i limiti di questi sfoghi, perché si possana estendere al di là del semplice obiettivo della difesa del salario e del posto di lavoro.


Titolo: Corea. Olimpiadi come occasione

Autore: Azione internazionalista [Alfredo M. Bonanno]

Numero 15 – luglio 1988 – pagine 1-2

La rivolta degli studenti sudcoreani sta durando da molto tempo, anche contro le continue infiltrazioni e i tentativi di recupero dei politici nordcoreani. Al di là di questo resta il segno, per noi molto importante, di cercare di contrastare una manifestazione spettacolare come le Olimpiadi che costituisce, senza dubbio, uno dei momenti più alti dell’esaltazione produttivistica del capitalismo internazionale. Lo sport, in tali occasioni, è solo un ricordo.


Titolo: Interno americano

Autore: Centro documentazione “A. Libertad”

Numero 15 – luglio 1988 – pagine 1-2

Uno dei quartieri neri di New York sconvolto dalla repressione che, partendo dalla scusa della droga, si allarga a motivazioni politiche dirette a spegnere l’organizzazione della rivolta che sta passando attraverso le condizioni della più assoluta miseria e invivibilità dei ghetti.


Titolo: Olanda. Contro la Shell

Autore: Amandla

Numero 15 – luglio 1988 – pagine 1-2

La Shell sovvenziona e garantisce il governo razzista del Sud Africa. È una delle poche multinazionali che continuano a lavorare e a restare produttive nel paese che sta discriminando i neri. Certo non è la sola ma, per il momento, l’attacco che contro i suoi distributori è stato realizzato in Olanda può essere considerato il segno di un internazionalismo rivoluzionario.


Titolo: Repressione a La Spezia

Autore: CSA Kronstadt

Numero 15 – luglio 1988 – pagina 2

La città più militarizzata d’Italia. L’attività dei compagni. La loro presenza rivoluzionaria contro ogni adesione alle volontà del regime cosiddetto democratico. La repressione, cieca e assurda. Ma tutto ciò non può dissuadere dalla lotta, dall’impegno e dall’antagonismo.


Titolo: Attacco contro importatore di pompelmi israeliani

Autore: * [Non registrato]

Numero 15 – luglio 1988 – pagina 2

A Verona.


Titolo: A Napoli contro l’inquinamento

Autore: * [Non registrato]

Numero 15 – luglio 1988 – pagina 2

Dodici bombe contro una distilleria.


Titolo: Atene. Attentato anti-Nato

Autore: * [Non registrato]

Numero 15 – luglio 1988 – pagina 2

Ucciso l’addetto navale USA.


Titolo: Incendi di auto

Autore: * [Non registrato]

Numero 15 – luglio 1988 – pagina 2

Ad Alcamo, Sortino a danno di auto di poliziotti.


Titolo: Razzismo nel movimento anarchico?

Autore: Gruppo Anarchico di Foligno

Numero 15 – luglio 1988 – pagina 3

Prendendo spunto da un articolo sul problema palestinese recentemente pubblicato recentemente da “A Rivista Anarchica”, i compagni di Foligno ci propongono un testo elaborato da alcuni studenti palestinesi. Questo testo presenta, come è ovvio, i suoi limiti. Risulta comunque interessante perché consente di capire meglio molti degli aspetti del complesso problema palestinese e dello scontro che si sta sviluppando attualmente sia in tutti i territori occupati sia all’interno dello stesso territorio di Israele.


Titolo: Nuove iniziative palestinesi

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 15 – luglio 1988 – pagina 3

L’incendio come strumento di attacco contro gli interessi israeliani.


Titolo: “Lotta armata addio”. Ma non per prostrarsi al potere

Autore: Tiziano Galante

Numero 15 – luglio 1988 – pagina 4

Alcune considerazioni critiche sulle recenti posizioni prese da “A Rivista Anarchica”. Fine della lotta armata di un certo tipo, precisamente di quella che si basava sulle valutazioni analitiche di stampo marxista autoritario. Ciò non vuol dire che si possa fare un parallelo automatico tra lotta armata e marxismo autoritario. Pur sviluppando un’analisi dettagliata che potrebbe non essere condivisa da tutti, l’articolo fa vedere bene le possibili soluzioni del complesso problema.


Titolo: Bombe a Firenze

Autore: * [Non registrato]

Numero 15 – luglio 1988 – pagina 4

Contro aziende della Fininvest e contro la casa del presidente dei commercianti.


Titolo: Distrutti i depositi dell’esercito inglese

Autore: * [Non registrato]

Numero 15 – luglio 1988 – pagina 4

A Telford.


Titolo: Due bombe contro l’Augusta

Autore: * [Non registrato]

Numero 15 – luglio 1988 – pagina 4

A Roma contro la divisione sistemi aerospaziali dell’Agusta-Efim.


Titolo: La rivolta dell’acqua

Autore: * [Non registrato]

Numero 15 – luglio 1988 – pagina 4

A Torre del Greco e a Ercolano.


Titolo: Scontri a Berlino

Autore: * [Non registrato]

Numero 15 – luglio 1988 – pagina 4

Scontri in una striscia di terra che si trova nella parte occidentale ma è amministrata dalla parte orientale.


Titolo: Bombe ad Atene

Autore: * [Non registrato]

Numero 15 – luglio 1988 – pagina 4

Dodici negozi danneggiati al Pireo, il porto di Atene.


Titolo: Scontri a Stonehenge

Autore: * [Non registrato]

Numero 15 – luglio 1988 – pagina 4

Attorno al “sacro recinto”.


Titolo: Experia. Centro sociale. Occupazione autogestita a Catania. [Documento]

Autori: Comitati di lotta per gli spazi sociali autogestiti

Numero 15 – luglio 1988 – pagina 5


Titolo: A fianco di J. Soto Paillacar

Autore: Centro documentazione “A. Libertad”

Numero 15 – luglio 1988 – pagina 6

Dietro le sbarre della prigione spuntano poche indicazioni coerenti con il principio rivoluzionario. Una di queste è quella di Juan Soto Paillacar. Il comitato per la sua liberazione si è fatto carico di diffondere e fare conoscere questa posizione, che è poi quella più coerente per un anarchico e un rivoluzionario. Purtroppo, anche fra i compagni che avremmo pensato più apertamente disponibili allo scontro e alla lotta anche violenta contro lo Stato si fanno strada distinguo e precisazioni che, se da un punto di vista astratto e statico sono fondate, speriamo che praticamente non preludano ad una presa cautelativa di distanza.

Titolo: Il fenomeno hooligan

Autore: L’orso [Alfredo M. Bonanno]

Numero 15 – luglio 1988 – pagina 6

Le recenti vicende dei campionati europei di calcio – non quelle calcistiche in senso stretto – hanno fatto vedere un ritorno in grande stile della violenza degli hooligan. Ancora una volta siamo stati confrontati con la realtà di un problema che, lungi dal ridursi o dall’essere posto sotto controllo dalle tanto sbandierate capacità repressive del potere poliziesco, ritorna a mettere in mostra l’aspetto più desolante e contraddittorio dell’epoca presente.


Titolo: Fuori dei denti

Autore: Gloria Guzzi

Numero 15 – luglio 1988 – pagina 6

Precisazione sui rispettivi modi di essere e di vederle cose. Poche parole chiare su quello che dovrebbe essere un rivoluzionario e quello che è un mestatore politico e un imbroglione socialdemocratico. Fuori metafora.


Titolo: Pacco bomba

Autore: * [Non registrato]

Numero 15 – luglio 1988 – pagina 6

A Boston.


Titolo: Diversi attacchi dell’IRA

Autore: * [Non registrato]

Numero 15 – luglio 1988 – pagina 6

A Cooks Town e a Lisburn nell’Irlanda del Nord.

Numero Sedici

Titolo: La retorica mortale delle frecce tricolori

Autore: L’orso [Alfredo M. Bonanno]

Numero 16 – settembre 1988 – pagine 1-2

La tragedia causata dall’incoscienza e dalla temerarietà gratuita delle “Frecce tricolori” in Germania ci deve fare riflettere sulle conseguenze mortali del persistente dilagare in Italia della retorica nazionalista e militaresca.


Titolo: La faccenda Calabresi

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 1

I recenti arresti di ex di Lotta Continua imputati della uccisione del commissario Calabresi ci fanno ricordare quegli anni in cui quasi tutti i compagni furono toccati in senso positivo da quell’azione. Oggi molte cose sono cambiate. Sono pochi coloro che considerano quel fatto come una giusta e lodevole messa a punto.

Titolo: Ma chi uccise Pinelli?

Autore: amb [Alfredo M. Bonanno]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 1

Dopo tanti anni molti, in buona o cattiva fede, si chiedono: ma chi ha ucciso Pinelli? La cosa potrebbe sembrare umoristica se non fosse tragica. Resta il fatto che, al di là del convincimento degli anarchici riguardo la responsabilità della questura di Milano, convincimento che potrebbe essere dettato da amor di bandiera, sono troppi i nodi non chiariti e i capitoli oscuri di questo imbroglio nazionale, fra i più sconvolgenti della nostra storia più recente.


Titolo: Fatti di niente

Autore: amb [Alfredo M. Bonanno]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 2

L’approfondimento analitico in cui non sembrano molto versate le nuove leve della “lotta armata” potrebbe essere l’unica strada per cogliere i limiti e le reali intenzioni delle posizioni pacificatrici del potere. Ma come faranno coloro che ancora insistono nella anacronistica posizione del “partito armato” a sviluppare questo approfondimento? Come faranno a non cadere vittime delle illusioni del passato? Non lo sappiamo.


Titolo: Greenpeace contro la Solvay

Autore: * [Non registrato]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 2

Contro la Solvay di Rosignano.


Titolo: Editoriale

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 2

Il fatto è che certi compagni hanno trasformato l’anarchismo in una pacifica palestra di interessanti dibattiti, in cui ognuno si misura con l’altro alla luce esclusiva della bontà della propria tesi. Le pratiche devono restare fuori della porta.


Titolo: Il recupero polacco

Autore: Azione internazionalista [Alfredo M. Bonanno]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 3

In questi ultimi giorni è apparso ben delineato il lavoro di recupero e di spegnimento dell’azione rivoluzionaria condotto dal sindacato Solidarnosc in Polonia. Questo per coloro che ancora nutrissero speranze sulla funzione concreta di chi utilizza oggi lo strumento sindacale anche con l’alibi di un’alternativa alla dittatura.


Titolo: Le gangs a Los Angeles

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 3

In un solo fine settimana dodici omicidi.


Titolo: Scontri in una tipografia francese

Autore: * [Non registrato]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 3

A Parigi, tra operai e polizia.


Titolo: L’offensiva dell’IRA

Autore: a. i. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 3

È in corso di svolgimento un attacco generalizzato dell’IRA contro gli obiettivi e gli interessi inglesi sia sul territorio nazionale che all’estero. Particolarmente interessanti sono gli attacchi in Germania e in Belgio.


Titolo: Una precisazione. [Documento]

Autori: Collettivi Autonomi di Torino

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 3


Titolo: Micromia

Autore: Schiz/flux

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 4

E allora, dovrò forse difendere la mia sensibilità di femminuccia, delegando ad un coglione di giudice la mia incapacità di difendere il mio onorevole corpo?


Titolo: Antagonismo come solidarietà

Autore: Gruppo Anarchico Insurrezione

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 4

L’unica solidarietà concreta contro la repressione è data dall’estendersi e dal radicalizzarsi dell’antagonismo.


Titolo: Fenomeni di alegalità di massa

Autore: * [Non registrato]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 4

Rifiuto di pagare i servizi statali e danneggiamenti.


Titolo: Reclamo alla ditta

Autore: Intelligenze circolari

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 4

Critica della più razionale ed efficace “soluzione politica” proposta dai dissociati. La rinuncia alla lotta, sotto qualsiasi motivazione si nasconde, è sempre una rinuncia, un passo indietro e un canagliesco tradimento.


Titolo: Restituiamo il congedo militare

Autore: * [Non registrato]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 4

Il gesto di restituire il congedo alle autorità militari, motivandolo politicamente, può anche avere i suoi limiti ma, allo stato attuale delle cose, si inquadra nelle prospettive di una lotta contro l’istituzione militare.


Titolo: Bottigliate contro assistente sociale

Autore: * [Non registrato]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 4

Ad Agrigento.


Titolo: I punx attaccano il duomo di Torino

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 5

Come nella tradizione più gloriosa degli anarchici, i compagni punx di Torino si sono scontrati con la pretaglia di quella città per aver detto la loro contro la venuta del Papa. In un coro plaudente di pecoroni smarriti, si alza chiara la voce di chi non è d’accordo. Contro questa voce, che si limitava solo a dire la sua, si è messa in moto la macchina repressiva.


Titolo: Contro la Farmoplant

Autore: * [Non registrato]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 5

A Massa Carrara.


Titolo: Era meglio tacere

Autore: Giacomo Giavazzi

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 5

Per quanto riguarda le azioni che sono state realizzate a Milano contro società responsabili della produzione del nucleare, gli autori delle prese di posizione contro queste azioni, in quanto anarchici, avrebbero fatto meglio a tacere, visto che tutti sono favorevoli all’azione diretta.


Titolo: Lettera di supplica al Papa. [Documento]

Autore: Antonin Artaud

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 5


Titolo: Ancora uno sforzo. [Documento]

Autore: D. A. F. de Sade

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 5


Titolo: Rivolte ed evasioni nelle carceri inglesi

Autore: * [Non registrato]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 5

Ad Haverig nella Cumbria e a Lindholme nello Yorkshire.


Titolo: A martellate contro il tribunale

Autore: * [Non registrato]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 5

A Trento.


Titolo: Troppo isterismo contro Israele

Autore: Gianfranco Bertoli

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 6

Un distinguo sottile che ci viene dal carcere. Israele non è il solo ad opprimere i palestinesi, quindi occorre approfondire meglio il problema e ciò anche per evitare che si scateni una campagna antiebraica che finirebbe per essere isterica e impedirebbe una giusta valutazione del conflitto arabo-palestinese. A noi, e ad altri insieme a noi, sono sembrate preoccupazioni fuori luogo.


Titolo: Contro le mistificazioni su Israele

Autore: Antonio Lombardo

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 7

Questo articolo, in risposta ai precedenti di Antonio Gizzo, fa il paio con quello di Bertoli. Come i nostri pochi lettori si accorgeranno facilmente esso tratta dello stesso tema, con i medesimi argomenti e con la stessa angolazione. Ognuno sceglie il suo modo di vedere le cose che preferisce. Per molti aspetti il testo di Lombardo si contraddice da solo e non necessita di chiarimenti.


Titolo: Non chiudiamo gli occhi

Autore: amb [Alfredo M. Bonanno]

Numero 16 – settembre 1988 – pagine 6-7

Il massacro del popolo palestinese è davanti agli occhi di tutti. Chi oggi cercasse, anche in nome di una malriposta passione, di alleggerire le responsabilità di Israele, può essere senza dubbio considerato un sostenitore di questo massacro. Non è più il tempo della ripartizione delle responsabilità. Occorre agire.


Titolo: Un documento palestinese

Autore: Ahmad Sereya – Byrawi Tamer

Numero 16 – settembre 1988 – pagine 8-9

Due compagni palestinesi prigionieri in Italia hanno steso questo documento che, per quanto sia sotto alcuni aspetti discutibile, ci appare molto importante per comprendere meglio il punto di vista di coloro che conducono personalmente la lotta contro l’oppressione sionista per la propria liberazione e per quella del proprio popolo. Chi vuole capire capisca. In diversi modi si possono quindi precisare le condizioni effettive del problema, come pure si possono isolare tutti coloro che, in modi diversi, cercano di impedire o nientificare la lotta. A noi interessa sia individuare e portare alla superficie l’effettiva potenzialità rivoluzionaria di una realtà in evoluzione, ma interessa anche realizzare, qui e subito, tutto quanto può tornare utile come sostegno a quella lotta contro l’oppressore.


Titolo: Attacco a Milano contro due agenzie della Cariplo. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 9


Titolo: Atene

Autore: * [Non registrato]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 9

Attaccato commissariato di polizia.


Titolo: Spagna

Autore: * [Non registrato]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 9

Attaccati dall’ETA interessi francesi in Spagna.


Titolo: I palestinesi continuano a morire

Autore: amb [Alfredo M. Bonanno]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 9

Al di là delle chiacchiere culturali e dei distinguo politici, nella realtà del conflitto arabo-israeliano, i palestinesi continuano a morire, puntualmente ogni giorno, e ciò sotto la quasi indifferenza di tutti. Occorre fare qualcosa subito senza lasciarsi ingannare da problemi culturali agitati proprio allo scopo di spegnere le istanze di lotta.


Titolo: Dodici anni fa la rivolta di Soweto

Autori: Partecipanti al blocco del 17 giugno 1988

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 10

Identifichiamo i responsabili della collaborazione con il regime razzista e segregazionista del Sudafrica, e nella identificazione sviluppiamo un programma di lotte.


Titolo: Un’auto a Milano

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 10

Qualcuno, in un pomeriggio di Agosto, ha messo sotto la Questura di Milano un’auto esplosiva. Nessuno sa chi è stato. Gli inquirenti gettano in pasto all’opinione pubblica una ridda di ipotesi, solo per placare l’altrui e la propria paura. Perché quell’auto? Chissà quando potremo scoprire i perché e i motivi di un’azione che ha gettato nel panico tutto il palazzo di via Fatebenefratelli. Una rivendicazione ricollega il fatto alla morte di Pinelli, a quella di Calabresi e ai recenti arresti dei compagni di “Lotta Continua” effettuati in base alle dichiarazioni fantasiose del “pentito” di turno.


Titolo: Contro le manovre estive di Amato

Autore: Prigionieri Comunisti Rivoluzionari Antimperialisti

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 11

Un documento della componente che all’interno delle carceri oggi rifiuta l’ipotesi del perdonismo e dei patteggiamenti con lo Stato. Questa componente si schiera anche contro un’altra ipotesi, quella cosiddetta “battaglia di libertà” proposta da coloro che cercano una soluzione politica non più al problema della lotta di classe ma a quello personale.


Titolo: Confermata la condanna a Coniglio

Autore: * [Non registrato]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 11

Dalla Cassazione.


Titolo: A New York contro gli yuppies

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 11

Rivolta a Manhattan contro i nuovi insediamenti degli yuppie.


Titolo: Edimburgo

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 11

Rivolta contro il Festival internazionale culturale.


Titolo: Obiezione totale in Sudafrica

Autore: * [Non registrato]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 11

Studente obiettore condannato a 6 anni di carcere.


Titolo: Catania. La mafia contro il centro sociale Experia

Autore: Centro Sociale Autogestito Occupato Experia

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 12

Si moltiplicano gli attacchi mafiosi contro il centro sociale Experia di Catania. L’ultimo incendio ha completamente distrutto la grande sala d’ingresso e di riunione. Questi attacchi si inquadrano nel vecchio concetto di gestione mafiosa di una città dove ogni tentativo di evoluzione viene impedito con i metodi mafiosi classici.


Titolo: Animal Liberation

Autore: * [Non registrato]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 12

Liberati visoni nel Kent.


Titolo: Bombe in Romagna

Autore: * [Non registrato]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 12

A Ravenna, Cervia e Milano Marittima.


Titolo: Lotta contro la Pool Tax in Scozia

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 12

Manifestazioni e impiego di falsi contro la nuova tassa inglese provata per la prima volta in Scozia.


Titolo: Violenza rurale in Gran Bretagna

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 12

Violenti scontri tra contadini e polizia a Kilmerston, Newmarket, Shifnal, Oswestry, Newquay, Pool e Barry.


Titolo: Novanta minuti per i neri

Autore: * [Non registrato]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 12

Centinaia di ragazzi neri saccheggiano decine di negozi a Londra in meno di novanta minuti.


Titolo: Quaranta pugili contro la polizia

Autore: * [Non registrato]

Numero 16 – settembre 1988 – pagina 12

Nel Galles del Sud.

Numero Diciassette

Titolo: Il viale del sindacato

Autore: L’orso [Alfredo M. Bonanno]

Numero 17 – novembre 1988 – pagine 1-2

I conflitti interni alla CGIL indicano chiaramente come sia in crisi non solo questa confederazione ma anche tutte le altre, tutto il modo di agire e di pensare sindacale, di qualsiasi tendenza esso sia. È in tragica crisi la dimensione tradizione del rivendicazionismo, riformista o rivoluzionario che esso sia, le sigle non contano molto.


Titolo: Cani e porci

Autore: C. D. “Albert Libertad”

Numero 17 – novembre 1988 – pagine 1-2

La collaborazione con i recuperatori e i sostenitori del potere non può che nuocere agli anarchici che nulla hanno a che spartire con tutti costoro.


Titolo: “Vivalitalia

Autori: Intelligenze Circolari

Numero 17 – novembre 1988 – pagina 1

Non si è mai capito bene perché la lotta si debba rinviare sempre in futuro e altrove. Come se la repressione non fosse di già qua, in mezzo a noi, contro di noi, ora.


Titolo: Gioco

Autori: Certi anarchici

Numero 17 – novembre 1988 – pagine 1-2

La razionalità non potrà mai convincerci alla rinuncia alla lotta e alla rivolta.


Titolo: Editoriale

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 17 – novembre 1988 – pagina 2

Il mondo è scosso dall’insurrezionalismo. Un poco dappertutto, nei luoghi di massima tensione, la gente si muove e scende in piazza.


Titolo: Caro Bertoli,

Autore: Antonio Gizzo

Numero 17 – novembre 1988 – pagina 2

Una risposta puntuale all’articolo di Bertoli. Contro quest’ultimo articolo e contro l’altro di Lombardo stanno arrivando in redazione molte lettere, per la maggior parte di compagni che ci rimproverano di dare spazio ai sostenitori della repressione in Israele. Non siamo della stessa opinione. Pensiamo che i compagni sbagliano per eccesso di zelo nelle puntualizzazioni.


Titolo: Banda di assassini. Fondo monetario internazionale

Autore: Azione internazionalista [Alfredo M. Bonanno]

Numero 17 – novembre 1988 – pagina 3

Le manifestazioni contro il congresso del Fondo monetario internazionale a Berlino sono state diverse ed hanno visto la partecipazione di decine di migliaia di persone. Molto al di là di quanto si poteva prevedere con i tempi che corrono. Si è denunciato il ruolo che il Fondo gioca nello sfruttamento internazionale e nell’indebitamento dei paesi meno sviluppati che vengono spinti ad una forsennata quanto inutile industrializzazione. Da ciò la distruzione dei modelli “naturali” di sviluppo per far posto alle necessità del capitale internazionale. La morte, il genocidio, la fame, la distruzione, la guerra, l’annientamento nucleare, il tutto come programma ben studiato dagli specialisti internazionali di economia per fare posto a quello che è ormai il capitalismo post-industriale.


Titolo: “Karin B

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 17 – novembre 1988 – pagina 3

La nave dei veleni.


Titolo: Cile, i nodi

Autore: a. i. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 17 – novembre 1988 – pagina 4

Il referendum ha messo in luce le difficoltà del regime di Pinochet, stretto fra le indicazioni del padrone americano e la volontà di larghe fasce popolari (e non solo). La lotta “frontista” potrebbe a questo punto infrangersi contro l’alibi democratico e mettere in luce tutti i propri limiti. Occorre, fin da adesso, sviluppare una critica del frontismo cosiddetto rivoluzionario e delle condizioni specifiche cilene che permettono, dentro certi limiti, un’azione coordinata di lotta ma che, modificandosi lo schema complessivo, ne impongono un’altra.


Titolo: Algeria. Le facce della rivolta

Autore: a. i. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 17 – novembre 1988 – pagina 4

Non soltanto una rivolta del pane e della miseria, ma anche una indicazione decisa e ferma delle nuove generazioni – senza sbocchi lavorativi e senza speranza – nei confronti della vecchia guardia del “Fronte di Liberazione Nazionale” che, in quanto partito al potere, costituisce una minoranza privilegiata che camuffa i soprusi e lo sfruttamento sotto la vecchia facciata del socialismo arabo. Dietro l’angolo anche la svolta reazionaria dell’integralismo islamico. Quando tutto sembra senza speranza la religione ritrova la sua forza di surrogato.


Titolo: Jugoslavia burocrati e rivolta

Autore: c. s. [Christos Stratigopulos]

Numero 17 – novembre 1988 – pagina 4

Insurrezioni popolari, grandi manifestazioni, scontri e attacchi contro lo Stato: il mosaico jugoslavo si muove contro la burocrazia e contro la miseria. Tentativi di veloce recupero agitando lo strumento nazionalista.


Titolo: L’orrore

Autore: a. i. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 17 – novembre 1988 – pagina 4

Corriamo il rischio di abituarci all’orrore di vedere, come una cosa naturale, ogni giorno, bambini, donne, vecchi, uomini, massacrati dall’esercito israeliano. Bisogna fare qualcosa per uscire da questa sindrome dell’attesa.


Titolo: Pinelli è stato ucciso. Calabresi, anche

Autore: Antonio Gizzo

Numero 17 – novembre 1988 – pagina 5

Anche sulla faccenda Calabresi le chiacchiere sono state parecchie – specialmente da parte della grande stampa padronale – senza arrivare mai, neppure per ipotesi, a parlare delle vere e proprie responsabilità non solo del famoso commissario, ma anche degli altri uomini dei servizi segreti e degli apparati repressivi dello Stato. Ancora oggi, a distanza di tanto tempo, e malgrado che i compagni arrestati qualche mese fa con l’accusa di aver fatto fuori il “commissario finestra” siano stati scarcerati, si continua a fare soltanto inutili chiacchiere.


Titolo: Nota a: “Pinelli è stato ucciso. Calabresi, anche

Autore: amb [Alfredo M. Bonanno]

Numero 17 – novembre 1988 – pagina 5

L’uccisione di Calabresi: la giusta punizione per il responsabile della morte di Pinelli.


Titolo: Preti

Autore: Schiz-Flux

Numero 17 – novembre 1988 – pagina 5

L’ideologia dei bottegai della negazione dell’individuo rincorre la morte.


Titolo: Ma quale soluzione politica?

Autore: Gloria Guzzi

Numero 17 – novembre 1988 – pagina 6

Contro i patteggiamenti di chi pensa ancore di riuscire a mistificare le proprie scelte rinunciatarie dietro l’alibi della “fine della lotta”. Dal carcere una testimonianza dal “vivo” di come si muovono coloro che, attraverso la via della “soluzione politica” e quella, altrettanto vigliacca, della richiesta dell’ ”amnistia”, brigano per isolare sempre di più i compagni che non rinunciano.

Titolo: Manfredonia. Azione diretta

Autore: amb [Alfredo M. Bonanno]

Numero 17 – novembre 1988 – pagina 6

Un’intera cittadina in rivolta: contro i mercanti di veleni, contro i trasporti di morte, contro una delle più grandi industrie di morte del meridione italiano, contro lo Stato e contro tutti coloro che cercano, per conto dello Stato, di imbrogliare la realtà: giornalisti e tecnici in testa. Blocchi stradali, scontri con la polizia, incendio del municipio, arresto della produzione dell’Enichem. Una città che si taglia fuori dal resto del mondo per gridare la propria rabbia.


Titolo: Traliccio

Autore: * [Non registrato]

Numero 17 – novembre 1988 – pagina 6

Segato un traliccio dell’alta tensione a Vallo di Caluso, vicino Chivasso.


Titolo: La privatizzazione inglese

Autore: a. i. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 17 – novembre 1988 – pagina 7

La Thatcher, vincente su tutti i fronti, dopo il congresso conservatore che ha sancito una vera e propria investitura da parte degli strati più perbenisti e forcaioli del Regno Unito, si accinge ad intensificare il processo di privatizzazione. Il capitalismo inglese ricorre alla maniera forte per recuperare il tempo perduto nei programmi di razionalizzazione dei processi produttivi. Il peggioramento delle condizioni sociali di assistenza, volute dall’ideologia laburista, potrebbe portare alla nascita e allo sviluppo di maggiori perturbamenti sociali.


Titolo: Rinnegati

Autore: Sergio Gulmini

Numero 17 – novembre 1988 – pagina 7

La fine delle lotte, decretata d’ufficio da dissociati e sostenitori dell’amnistia, fa vedere chiaramente verso quale direzione questa gente si muove: quella del patteggiamento col potere, del rifiuto dello scontro, del ripristino della pace sociale, di accettazione del compromesso.


Titolo: Sindone e imbroglioni

Autore: Un ateo [Alfredo M. Bonanno]

Numero 17 – novembre 1988 – pagine 7-8

Con una faccia degna dei migliori imbroglioni delle tre carte, la santa romana chiesa, per bocca di uno dei suoi cardinali e su diretta sollecitazione del Papa, ha dichiarato ufficialmente falsa la Sindone. Dopo centinaia di anni di imbrogli che hanno fruttato, per questa reliquia, fior di quattrini, adesso la scienza svela l’imbroglio. Ma la Chiesa non batte ciglio. Questa intenzione di fare chiarezza su aspetti marginali, come quello delle reliquie, prelude certamente ad una maggiore razionalizzazione e quindi ad una maggiore forza di penetrazione ideologica e politica. La Chiesa sta diventando, se possibile, più pericolosa.


Titolo: In Grecia contro lo Stato

Autori: Alcuni compagni greci

Numero 17 – novembre 1988 – pagina 8

In occasione del processo contro il poliziotto che uccise il compagno Michalis Kaltetzas nel novembre 1985, conclusosi con l’assoluzione dell’imputato, il centro di Atene è stato sconvolto da scontri e da manifestazioni organizzati dagli anarchici. Tentativi di recupero da parte della sinistra tradizionale e limiti dell’azione dei compagni. Incapacità di cogliere il momento favorevole, per impostare un lavoro rivoluzionario a più ampia scadenza basandosi sulla vasta eco che il processo e la scandalosa assoluzione hanno avuto fra la gente.


Titolo: Arrestato Giuseppe Coniglio subito processato e nuovamente condannato. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 17 – novembre 1988 – pagina 8


Titolo: Perquisizioni. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 17 – novembre 1988 – pagina 8


Titolo: Sequestrato “Suicidio modo d’uso”. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 17 – novembre 1988 – pagina 8

Numero Diciotto

Titolo: No! allo Stato palestinese

Autore: Azione internazionalista [Alfredo M. Bonanno]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagine 1-2

La nascita, ad Algeri, del nuovo Stato di Palestina, per quanto possa essere stata considerata quasi all’unanimità una cosa positiva, non ci trova d’accordo. Potrebbe essere il passo decisivo per l’irregimentazione della lotta all’interno di una logica statale che non potrà mai condurre ad una risoluzione del problema dei rapporti tra il popolo ebraico e quello palestinese.


Titolo: Il ruolo di recupero del sindacato in Polonia

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagine 1-2

Meglio che altrove in Polonia in questo momento si sta delineando il ruolo recuperatore del sindacato.


Titolo: I conflitti nazionalisti ai confini dell’impero sovietico

Autore: a. m. b. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagine 1-2

Le necessità economiche hanno costretto l’URSS ad una rapida e impensabile riforma politica. Ma questa sta scatenando una serie di grossi conflitti di nazionalità. Una forza immensa sta spingendo le varie componenti dell’impero sovietico verso la disgregazione in piccole realtà. Gli aspetti positivi di questo fenomeno. Un processo che probabilmente causerà grosse contraddizioni e notevoli possibilità di avanzamento nella liberazione progressiva dei popoli.

Titolo: La desistenza nostrana e le sue tristi sceneggiate

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagine 1-2

Una lettera di Curcio e soci al congresso della FGCI. Un documento che sta circolando all’interno delle carceri e che è stato anche pubblicato, a stralci, fuori, in qualche giornale o rivista. Due momenti di ordinaria desistenza. La sceneggiata continua.


Titolo: La città di Terni in crisi per una faina

Autore: * [Non registrato]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 2

Un piccolo animale ha paralizzato l’intera città di Terni.


Titolo: Attacco dell’IRA in Irlanda

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 3

Un’auto bomba contro una caserma della polizia si è rivelata un’arma micidiale contro i passanti. Contraddizioni all’interno dell’IRA.


Titolo: Oltre gli accordi continua la lotta in Cile

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 3

Malgrado le defezioni del partito comunista e le nuove intenzioni riformatrici della sinistra unita, una parte dei giovani continua la lotta contro il regime di Pinochet.


Titolo: Repressione e lotta insurrezionale in Palestina

Autore: a. i. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 3

La lotta nei territori occupati. I mezzi dell’insurrezione popolare in Palestina: gli scontri nelle strade con pietre contro i carri armati, i sabotaggi, i boicottaggi, la disubbidienza civile, gli scioperi. I mezzi della repressione più brutale: i massacri, le deportazioni, le torture, i lager.


Titolo: Memorandum dal campo di sterminio di Ketziot (Israele): redatto da due parlamentari israeliani

Autori: Tawfik Toubi e Tawfik Zayyad (Membri della Kensset israeliana)

Numero 18 – dicembre 1988 – pagine 4-5

Una documentazione di fonte israeliana sulle condizioni di vita nel campo di sterminio “Ansar 3”, situato a Ketziot, all’interno dello Stato israeliano. La situazione parla da sé. Chi ricorre a questi mezzi è pienamente nella logica dello Stato di polizia, non ammette discussioni, non ritiene nemmeno di essere in errore. Va avanti per la sua strada, come a suo tempo andarono avanti per la loro i nazisti che ritenevano, anch’essi, di avere Dio dalla loro parte. Di fronte a questi orrori non valgono le giustificazioni di coloro che fanno vedere come in passato, ed anche oggi, esistono ebrei perseguitati o torturati. L’avere subito l’oppressione non può legittimare ad esercitarla.


Titolo: È perché vi sentiamo nemici che non vi crediamo

Autore: Comitato libertario di lotta

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 5

Dopo il disastro della Farmoplant, dopo le intenzioni del governo di creare un polo chimico, rilanciando la strategia della morte, la necessità di una mobilitazione di massa per cambiare il modo di produzione fondato sulle regole del profitto e sul peggioramento delle condizioni di vita.


Titolo: Quale terribile epoca in cui i ciechi sono condotti dai pazzi

Autore: Dimache prochain

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 5

Finita la corsa all’antinucleare, ci si sta rendendo conto che lo Stato ha recuperato su molti fronti. Fra le altre cose ha anche saputo trasformare le forze cosiddette verdi in un elemento di ristrutturazione e di ecologica sopravvivenza (naturalmente, per prima cosa, delle medesime strutture statali). La denuclearizzazione per volontà dei vari governi illuminati è pura illusione. Allo stesso modo la desistenza dalla lotta. I nostri nemici non vogliono altro. Ecco perché la sola strada che diventa possibile percorrere è quella di attaccare subito, ora, contro le strutture dello Stato e dell’economia per come sono diffuse nel territorio.


Titolo: Liberati duemila visoni nel Veneto

Autore: * [Non registrato]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 5

Alcuni esponenti del gruppo “Animal Liberation Front” sono entrati in un grande allevamento di visoni di Pordenone e hanno aperto le gabbie mettendo fuori duemila animali.


Titolo: Coerenza vo’ cercando

Autore: Antonio Gizzo

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 6

Chi è anarchico sul serio non condiziona il suo modo di essere all’opinione altrui. Anche quando la voce della ragionevolezza gli grida che è assurdo farsi un anno e più di galera per non “fare il militare”, la sua coscienza rivoluzionaria gli dà la forza di continuare e le parole per spiegare la propria scelta. Ma che dire di coloro che predicano bene e razzolano male? Di coloro che fanno gli antimilitaristi e poi recalcitrano davanti ad un evento pratico di attacco contro le strutture militari o si dichiarano sorpresi delle scelte “martiree” di alcuni compagni obiettori totali?


Titolo: Attacchi in Grecia contro la C.E.E.

Autore: * [Non registrato]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 6

Diversi attacchi dinamitardi si sono avuti in Grecia agli inizi del mese di dicembre.


Titolo: Traliccio tagliato a Ravenna

Autore: * [Non registrato]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 6

Due dei quattro piloni di un traliccio dell’alta tensione nella zona industriali di Ravenna sono stati tagliati ai primi di novembre scorso.


Titolo: Ad Amburgo contro la Nato: in tutta la Germania occupazioni delle Università

Autore: * [Non registrato]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 6

La sessione dell’assemblea parlamentare della Nato ha chiuso i suoi lavori mentre era in corso una manifestazione pacifista.


Titolo: Intervista a Paolo Venturino, avvocato di Giuseppe Coniglio

Autore: “Provocazione” [Alfredo M. Bonanno]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagine 7-8

Pubblichiamo in questo numero l’intervista che ci è stata concessa dall’avvocato Paolo Venturino, difensore di Giuseppe Coniglio davanti il tribunale militare di Palermo, la corte d’appello di Napoli e la cassazione romana. Nel prossimo pubblicheremo l’intervista concessaci dall’avvocato Elio Marchese, secondo difensore di Giuseppe. Gli argomenti trattati sono abbastanza vicini, con alcune differenze. Con Venturino abbiamo trattato più specificatamente il problema del “processo” militare, con Marchese invece abbiamo trattato il problema dell’antimilitarismo anarchico, con più attenzione verso l’obiezione totale.


Titolo: Solidarietà con la lotta antimilitarista di Agostino Manni e Giuseppe Coniglio. [Documento]

Autori: Organizzazione AnarcoComunista Napoletana – Federazione Anarchica Italiana

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 8


Titolo: Dichiarazione di obiezione totale di Salvatore Caltabiano del collettivo autonomo “Cattivi pensieri” di Siracusa. [Documento]

Autore: Salvo

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 8


Titolo: Antimilitarismo. [Documento]

Autori: Antimilitaristi Anarchici Catanesi

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 8


Titolo: Tra poliziotti e delatori

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 9

Ognuno è certo libero di affermare le proprie idee e i propri convincimenti. Può farlo ogni giorno prima e dopo colazione, ma di regola lo fa, o almeno così ci sembra, solo quando il farlo ha un senso, dettato dall’urgenza di quello che si vuole fare e non dal desiderio di sentire la propria voce o vedere la propria prosa scritta. Redigere un comunicato “politico”, quindi sullo stile, con i tempi e con le intenzioni degli organismi “politici” che tali cose fanno con la consueta tempestività, può essere cosa molto discutibile, se non fuori tempo ed anche dissennata, per arrivare poi alla naturale e specifica delazione. Il fatto è che, quando ci si indirizza verso le strade della dissuasione e del compromesso, occorre una grande intelligenza nel travestire i propri intenti, e non tutti sono intelligenti.


Titolo: Anarchico è il pensiero insurrezionale il metodo

Autori: Alcuni anarchici inquisiti di Milano

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 10

Le recenti perquisizioni hanno cercato di criminalizzare una parte del movimento anarchico, precisamente quella che fa riferimento alla rivista “Anarchismo” e al giornale “Provocazione”, proponendo un modello repressivo che intende impedire ogni volontà concreta – e non teorica – di porsi contro le istituzioni. I risultati sono stati sempre quelli, un nulla di fatto. Una riconferma che si intende penalizzare chi pensa in modo “diverso”.


Titolo: Contro il virus della sovversione sociale e della libertà non esistono antidoti

Autori: Gruppo Anarchico Insurrezione – Nucleo Anarchico “E. Henry”

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 10

La solita prassi terroristica nei confronti di coloro che non rinnegano il proprio istinto sovversivo. Ancora una volta la Digos è andata alla ricerca di armi, esplosivi ed altre “protesi” del genere, che di regola vengono usate proprio dalla polizia e dalle altre strutture repressive per terrorizzare i proletari, ma ha trovato appunti di articoli, lettere, idee. I vecchi metodi borbonici persistono beffandosi delle chiacchiere progressiste dei vari riformatori al potere.


Titolo: I loro comunicati. [Documento]

Autori: “A” Rivista Anarchica – Circolo Anarchico “Ponte della Ghisolfa” – Federazione Milanese della FAI (Federazione Anarchica Italiana) – Libreria Utopia – [Circolo Anarchico di Porta Ticinese – Unione Sindacale Italiana, settore Servizi di Milano – Redazione di “Anarchia”].

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 10


Titolo: I fatti. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 10


Titolo: Il nostro comunicato. [Documento]

Autore: Redazione milanese di “Anarchismo” e di “Provocazione”

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 10


Titolo: Inattualità sulla droga

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 11

Mai come in queste ultime settimane si sono dette tante stupidaggini riguardo il problema delle cosiddette “droghe”. Dagli uomini e dagli strumenti della repressione di Stato, fino agli ipotetici, e molto discutibili, oppositori. La morale tipicamente bottegaia del nascondere il braccio dopo aver tirato il sasso dilaga dappertutto. Per questo queste righe che pubblichiamo qui non possono essere che inattuali.


Titolo: Lettera al Signor Inquisitore della legge sugli stupefacenti

Autori: Antonin Artaud / Schiz-flux – Intelligenze circolari

Numero 18 – dicembre 1988 – pagine 12-13


Titolo: Junkie

Autore: Schiz-flux

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 14

Una lettera a se stesso. Una riflessione non poi tanto intima sul problema di come vivere la propria vita anche all’interno dello specchio deformante dell’esperienza “droga”. Un rigetto dei luoghi comuni del perbenismo reazionario e del perbenismo borghese. Parole dure e dolci. Non facili da “capire”. Semplici da condannare o da travisare. Un’ottima palestra per critici e recensori malevoli. Un punto di gioiosa riflessione per tutti gli altri. Per i vecchi cercatori di fuoco e per i nuovi sperimentatori di sé.


Titolo: Il baraccone trionfante

Autore: Sgruppo anarchico delle Intelligenze circolari

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 15

Guerra alla droga. Bene. Lo Stato ha trovato una scusa non proprio del tutto nuova per mettere a tacere tante altre questioni. Colpendo a dritta e a manca fa di tutto per nascondere il fatto evidente che esistono precise connessioni tra potere politico ed economico, connessioni che nascondono non troppo bene quelle altrettanto evidenti tra potere economico e mafia della droga.


Titolo: Le avventure del mite Ecoletto

Autore: Schiz-flux

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 15

Considerazioni umoristiche, o quasi, su di un caso di acculturazione provinciale. Come ti erudisco i pupi provenendo dal pianeta USA. Che poi questo pianeta sia tanto lontano da risultare, sotto certi aspetti, incomprensibile, se le ideologie che esporta vengono polverizzate e distribuite in cartine da farmacista, questa è altra faccenda. Continua l’avventura del mite Murray nel paese dei violenti prevaricatori che non lo capiscono e lo svisano. Meno male che ci sono i tanti recuperatori che fanno buon uso del suo vangelo.


Titolo: Un modello distruttivo capitalista: la deforestazione

Autore: Associazione Culturale “Prometeo”

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 16

La distruzione progressiva delle foreste continua con ritmi impressionanti in tutto il mondo ma, particolarmente nell’America Latina. In questo il capitalismo internazionale continua, pur parlando di ecologia e di rispetto per la natura, a impiegare sempre il metodo dell’uso irrazionale delle risorse del pianeta.


Titolo: Attacco in Salvador contro militari

Autore: * [Non registrato]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 16

Gruppi armati di diversi movimenti di sinistra hanno attaccato a San Miguel di Salvador una brigata dell’esercito.


Titolo: Comitato di solidarietà e liberazione per J. Soto Paillacar. Firenze 16-17-18 dicembre. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 17

Titolo: Il perché di un comitato

Autori: Gruppo Anarchico Romano – Gruppo Anarchico “Pentiti mai”

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 17

La situazione di Juan Soto Paillacar nelle carceri. La repressione che dura ininterrotta da 10 anni contro questo compagno. La sua dignità. Il suo coraggio. Quello che possiamo fare in una lotta comune per difenderlo e per difendere i suoi ideali che sono anche i nostri.


Titolo: Un comitato?

Autore: C. D. “Libertad”

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 17

Contro le ragioni del “realismo politico” siamo da sempre stati, e siamo ancora, per la rivoluzione. Non siamo né romantici, né ottusi, ci rendiamo conto che la realtà cambia e si modifica, per questo siamo rivoluzionari e non abbocchiamo ai tanti discorsi dei vari desistenti. La guerra sociale seppellirà i suoi becchini.


Titolo: Liberare Soto Paillacar! Liberare tutti!

Autore: Centro di comunicazione antagonista

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 17

Sostenendo il comitato per la liberazione di Soto Paillacar sosteniamo la più generale battaglia per la distruzione di ogni forma di prigionia, politica e sociale. Per una società senza galere, né frontiere. Per la distruzione di tutte le carceri.


Titolo: Sit-in a Firenze al consolato cileno

Autore: * [Non registrato]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 17

In solidarietà con Soto Paillacar.


Titolo: Eppure… eppure… eppure

Autore: Sgruppo Anarchico I. C.

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 17

Contro tutte le alchimie della desistenza, contro ogni genere di mistificazione capace solo di nascondere le miserie della sopravvivenza, per continuare la lotta. Senza mercanteggiare con lo Stato. Mai.


Titolo: Jugoslavia: autunno 1988

Autore: Tiziano Galante

Numero 18 – dicembre 1988 – pagine 18-19

La situazione della federazione degli Stati in Jugoslavia. Gli scontri nazionalisti tra i serbi e le altre etnie. Il fondamento economico e politico di queste tensioni. Le contraddizioni di un paese che sta sperimentando come l’autogestione intesa in termini di esclusiva organizzazione del processo produttivo non può essere che un imbroglio. I motivi del fallimento della “alternativa” jugoslava. Le prospettive della lotta di classe nei diversi paesi jugoslavi.


Titolo: Ancora sul sindacalismo altre riflessioni inopportune

Autore: Gruppo Anarchico Romano

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 19

La crisi ormai irreversibile del sindacalismo sta, indirettamente, dando una spinta se non altro di riflesso ad un presunto sindacalismo “diverso”, di “rottura”, che spesso viene identificato anche con i “Cobas”. Ma, in questo modo, si corre il rischio di non sottoporre alla inevitabile critica le vecchie tesi sindacal-rivoluzionarie. Per un errore tipografico il testo di questo articolo è stato sostituito con quello dell’articolo successivo portante il titolo: Un nuovo sacco di Roma, il Sistema Direzionale Orientale.


Titolo: A Rio de Janeiro all’assalto dei supermercati

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 19

Scontri per la fame. I diseredati delle “favelas” della grande metropoli sudamericana assaltano i supermercati affrontando il fuoco della polizia.


Titolo: Germania: incidenti nucleari

Autore: * [Non registrato]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 19

Preoccupante catena di incidenti nucleari in Germania federale. Alcuni di questi sono stati tenuti nascosti.


Titolo: L’ETA attacca a Madrid laGuardia civil

Autore: * [Non registrato]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 19

La caserma della “Guardia civil” di Madrid, con circa 700 militari di stanza, è stata attaccata con un’autobomba dell’Eta. Nella stessa notte di fine novembre, altre quattro bombe sono esplose nel Paese Basco contro ditte francesi operanti nella zona.


Titolo: L’ENEA contro due compagni a Firenze

Autore: InCoerenteAzione – Firenze

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 19

Un processo per diffamazione a mezzo stampa intentato contro due compagni a Firenze dal presidente dell’ENEA.


Titolo: Scontri polizia-studenti a Seul

Autore: * [Non registrato]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 20

Grossi scontri nel corso di manifestazioni studentesche dirette ad ottenere il ritiro del presidente Chun. La popolazione insieme agli studenti.


Titolo: Un nuovo sacco di Roma il Sistema Direzionale Orientale

Autore: L’orso [Alfredo M. Bonanno]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 20

Dopo gli scempi degli anni cinquanta e sessanta, dopo il vecchio sacco di Roma, se ne prospetta uno nuovo: la deportazione degli attuali quartieri periferici – Centocelle, Prenestino, Casilino, Quadraro, ecc. – verso le nuove periferie volute dal S.D.O. Per un errore tipografico il testo di questo articolo è stato sostituito con quello dell’articolo precedente portante il titolo: Ancora sul sindacalismo, alcune riflessioni inopportune.


Titolo: Perù: minatori in sciopero contro la polizia

Autore: * [Non registrato]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 20

Il settore dei minatori si trova da più di un mese in sciopero per richiedere un modesto aumento salariale.


Titolo: Rivolta nel carcere di Bologna

Autore: * [Non registrato]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 20

Nel carcere della “Dozza” a Bologna c’è stata una rivolta di circa venti detenuti. La notizia è stata tenuta segreta per diversi giorni.


Titolo: Scontri a Londra studenti contro poliziotti

Autore: * [Non registrato]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 20

Contro il progetto governativo di tassare i sussidi scolastici grande manifestazione a Londra di ventimila studenti.


Titolo: Strage di operai in Brasile l’esercito spara

Autore: * [Non registrato]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 20

Nel corso di uno sciopero nel più grande centro metallurgico del paese, è stato fatto intervenire l’esercito: sette morti e undici feriti fatti scomparire.


Titolo: Scontri a Roma tra polizia e operaiIndesit

Autore: * [Non registrato]

Numero 18 – dicembre 1988 – pagina 20

Gli operai della “Indesit” hanno rotto il corteo autorizzato e si sono riversati a Palazzo Chigi.

ANNATA 1989

Numero Diciannove

Titolo: La psicosi della catastrofe

Autore: Pierleone Porcu

Numero 19 – febbraio 1989 – pagine 1-2

Che cosa si cela dietro l’attuale bombardamento di immagini apocalittiche e di notizie allarmistiche trasmesse dai mass media sullo stato del pianeta? Quale il ruolo assunto dai verdi e dagli ambientalisti nei conflitti sociali in corso? A questi e ad altri interrogativi questa analisi cerca di dare una risposta per cogliere gli elementi e gli strumenti su cui fa leva la nuova classe in ascesa verso il dominio.


Titolo: Sull’arresto di Alfredo Bonanno e Pippo Stasi

Autore: La Redazione di Milano

Numero 19 – febbraio 1989 – pagine 1 e 3

Al di là di una mera cronaca sui fatti e della solidarietà, il ruolo svolto dalla stampa in una vicenda come questa. Contro la logica del silenzio tra i compagni. Gli anarchici sono nemici di ogni autorità e della proprietà privata. Una rapina è pur sempre un fatto sociale che smaschera senza fronzoli di sorta chi si è appropriato della ricchezza sociale a danno dei proletari.


Titolo: Azione antimilitarista in Olanda

Autore: * [Non registrato]

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 1

Danneggiati due cacciabombardieri.


Titolo: Divampa la rivolta nera a Miami

Autore: Nucleo Anarchico per la Sovversione Sociale

Numero 19 – febbraio 1989 – pagine 1-2

Dopo un ennesimo assassinio commesso dalla polizia, vittima un ragazzo di colore, i giovani neri mettono a ferro e a fuoco il quartiere di Overtown. La loro rabbia rivela il volto razzista di una città americana che li vuole discriminati, emarginati.


Titolo: Comunicato. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 3

Titolo: Solidarietà rivoluzionaria agli anarchici arrestati. [Documento]

Autore: Gruppo Anarchico Insurrezione – Nucleo Anarchico “E. Henry” – Nucleo Anarchico “Jacob”

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 3


Titolo: Alexander Marius Jacob – Paco Ascaso e Buenaventura Durruti – Severino Di Giovanni – Clement Duval – Vittorio Pini – La banda Bonnot – Sante Pollastro. [Documento]

Autori: El Paso occupato – Nautilus

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 3


Titolo: Orizzonti e limiti

Autore: Pierleone Porcu

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 4

Fuori da ogni schema ideologico, l’analisi deve saper cogliere le trasformazioni della società. Il ruolo della tecnologia in relazione con la struttura delle classi che si va modificando. Il significato da noi attribuito alle piccole azioni, agli atti di ribellione diffusa, poggia sulla ricerca di un approccio più critico verso la realtà dello scontro sociale, un modo diverso di predisporsi all’accadere dei fatti.


Titolo: Dalla Francia: “Un caso non più estradabile

Autore: Una compagna

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 4

Breve storia dell’odissea dell’anarchico Roberto Gemignani, perseguitato prima in Italia e poi in Francia dalle autorità. Per ora la vicenda sembra essersi conclusa, dopo il rifiuto della “giustizia” francese di estradarlo. Nessun ringraziamento all’autorità: la lotta continua.


Titolo: Uno sguardo al novantadue

Autore: Gruppo Anarchico Internazionalista [Alfredo M. Bonanno]

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 5

Come si articolerà il progetto di controllo della società post-industriale europea? Oltre la simbolica scadenza tracciata dal capitale e dagli Stati interessati, è necessario avviare un dibattito che ci consenta di comprendere gli elementi su cui poggerà la dominazione informatizzata, un dibattito importante ai fini di un agire rivoluzionario internazionalista.


Titolo: Nylon sovversivo

Autore: * [Non registrato]

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 5

In un recente rapporto pubblicato dall’Associazione Britannica per la Ricerca Tecnica hanno scoperto che il nylon danneggia irrimediabilmente i microchip degli strumenti elettronici. I rivoluzionari ne tengano conto.


Titolo: La Confindustria si tinge di verde

Autore: * [Non registrato]

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 5

Anche i padroni si adeguano. Seguendo il flusso montante dell’ecologismo hanno elaborato un programma di salvaguardia dell’ambiente compatibile con lo sviluppo tecnologico del capitale, fondando due appositi enti.


Titolo: Palestina

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 19 – febbraio 1989 – pagine 6-7

L’azione repressiva dello Stato israeliano di fronte all’insurrezione delle popolazioni palestinesi nei territori della Cisgiordania e di Gaza necessita di alcune spiegazioni per consentire meglio la comprensione della politica di Israele, della situazione del conflitto arabo-israeliano, delle reciproche motivazioni e dei possibili sbocchi di una situazione che appare a molti senza vie di uscita.


Titolo: Washington come centro d’affari del crimine organizzato

Autore: Gruppo delle “malelingue”

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 7

Il mito della sicurezza vacilla dopo l’allarmante rapporto sul tasso di criminalità diffusa presente oggi nella metropoli americana. Nell’occhio del ciclone è la leadership della classe politica, investita dalla piaga della corruzione, degli scandali, della droga, il tutto consumato all’ombra della Casa Bianca, la cui patina austera si è alquanto ingiallita.


Titolo: Montedison

Autori: Lucia e Gino

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 8

Sul ciclo di lotte condotte contro la Farmoplant in questi ultimi dodici anni dal movimento e dalla popolazione di Massa Carrara. Il ruolo di recupero e di controllo interno svolto dai verdi e dagli ambientalisti che frena lo sviluppo autonomo e antistituzionale del movimento. La lunga prassi antirepressiva messa in atto dalla Montedison in accordo con gli enti locali, con le forze dell’ordine e con la magistratura. I rapporti economici e politici tra la Montedison e lo Stato. Le considerazioni fatte sul senso e sulle prospettive della lotta vanno oltre le richieste di chiudere la Farmoplant e l’inceneritore e indicano come obiettivo attuale l’attacco contro il laboratorio biotecnologico che, uscito dalla fase sperimentale, ha già avviato la nuova produzione.


Titolo: Fuori circuito

Autori: Gruppo Anarchico Insurrezione – C. D. “Libertad”

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 9

Siamo individui fuori circuito, anarchici rivoluzionari considerati forse pazzi, idealisti per alcuni, materialisti per altri. Comunque non cerchiamo adesioni.


Titolo: Volantone. [Documento]

Autore: Severino Di Giovanni

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 10


Titolo: Il coraggio in pillole

Autore: P. A. P.

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 11

La denuncia di un medico pentito che svela gli effetti su cavie umane nell’ospedale militare di Washington, Walter Reed, dove pare abbiano messo a punto una sostanza in grado di alterare la personalità di un individuo nei confronti della paura, facendogli perdere ogni inibizione in tal senso.


Titolo: Il peso delle nostre responsabilità

Autore: c. s.[Christos Stratigopulos]

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 11

Non si può far finta di non ricordare che il nemico di classe ci colpisce quotidianamente su tutti i fronti della vita sociale. Ecco perché occorre passare senza titubanze al contrattacco strappandogli dalle mani la nostra vita. I compiti da assumere nel corso dell’intervento rivoluzionario anarchico.


Titolo: Lo schiaffeggiatore

Autore: Un Gruppo di Mangiapreti

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 11

Già menzionato a suo tempo il simpatico vecchietto ha ripreso la sua attività di impenitente schiaffeggiatore di prelati. Citiamo una delle sue dichiarazioni: “Anche la violenza va rispettata quando è doverosa”.


Titolo: Antimilitarismo

Autore: Giuseppe Coniglio

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 12

È un’analisi critica condotta contro chi pensa che sia sufficiente, per dichiararsi antimilitaristi, condurre alleanze con il movimento pacifista e far proposte sull’abolizione del servizio di leva obbligatorio. Contro questo appiattimento, rivendica le differenze incolmabili che separano la pratica antimilitarista anarchica rivoluzionaria da quella espressa solo da un punto di vista idealista, incapace di intaccare la società e le strutture militari.


Titolo: Una lettera di Giuseppe Coniglio. [Documento]

Autore: Giuseppe Coniglio

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 12


Titolo: Polonia

Autore: Ufficio d’informazione del Gruppo Anarchico Intercittadino

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 13

Questo volantino proveniente da Danzica è circolato anche in molte città della provincia. Ci dà un’immagine del modo di pensare e di agire dei compagni anarchici polacchi, che si rifanno esplicitamente alle tesi di Edward Abramowski, anarchico sostenitore di un polo organizzativo cooperativo, individualista e affinitario.


Titolo: Nazionalismo

Autore: Un anarchico internazionalitario

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 13

È una presa di posizione a favore delle lotte di liberazione nazionali partendo dalla considerazione degli aspetti etnici e antropologici del problema. Il rifiuto dell’interclassismo e il metodo insurrezionale rappresentano le condizioni minime per impostare una teoria nazionalitaria anarchica, come punto di partenza e non di arrivo.


Titolo: Un modello sperimentale di sterminio

Autore: Antonio Budini Roberto

Numero 19 – febbraio 1989 – pagine 14-15

L’aberrante pratica della vivisezione degli animali a scopo scientifico rientra nel più generale processo di sfruttamento e di oppressione dell’uomo sull’uomo attuato del capitalismo e dagli Stati. I colossali interessi economici e politici che stanno dietro allo sviluppo di una simile pratica, conferma che la lotta contro gli sterminatori di animali passa per la logica distruzione di ogni rapporto di dominio. Quindi l’azione diretta diffusa e orizzontale degli “animalisti” si inserisce nell’attacco portato senza mezzi termini contro le multinazionali del “progresso”


Titolo: Un parziale elenco dei farmaci nocivi. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 14


Titolo: Restituiamo il congedo alle autorità militari. [Documento]

Autore: Leonardo Conti

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 15


Titolo: Glianimalistiattaccano un centro di sperimentazione

Autore: * [Non registrato]

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 15

L’ALF ha colpito duramente un centro di Chirurgia Sperimentale, provocando danni ingenti. Sul muro una scritta “Vivisettori assassini”. Esempio di azione diretta tesa ad impedire il continuo sterminio degli animali.


Titolo: Solidali con Pippo e Alfredo. [Documento]

Autore: Gruppo Anarchico Palermitano – Gli amici e i compagni di Pippo – Anarchici Catanesi

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 15


Titolo: Gli smemorati

Autore: Antonio Gizzo

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 16

Come sfogliare un vecchio album di famiglia e rivedere coloro che in tempi non lontani erano fan della lotta armata, questo naturalmente prima della grande “dipartita”. Riciclati, aggiornatisi, hanno cambiato look, fino a diventare i migliori e i più strenui difensori della normalità sociale e delle logiche del dominio.


Titolo: L’informazione manipolata

Autore: p. l. p. [Pierleone Porcu]

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 16

È fondamentale decodificare e disvelare quanto i gestori dell’informazione fanno per creare specchi di rapportazione fittizi della realtà i quali agiscono direttamente sull’immaginario collettivo della massa. Il consenso si ottiene facendo accettare la logica poliziesca dell’emergenza, che sul ricatto invita a partecipare e a mobilitarsi a favore delle istituzioni. Perché siamo ecologisti della distruzione.


Titolo: Il volto della società sovietica

Autore: Gruppo anarchico internazionalista [Alfredo M. Bonanno]

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 17

Sotto la spinta della politica della trasparenza sostenuta da Gorbaciov, i mass media sovietici hanno reso pubblica una statistica sulla criminalità presente nel maggior stato socialista del mondo. La sua realtà, i problemi che lo travagliano non sono poi così dissimili da quelli di una qualsiasi società capitalista avanzata dell’occidente.


Titolo: Vienna al ballo delle celebrità

Autore: Antoin Le Bodén

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 17

L’occasione del gran Ballo dell’Opera, dove il bel mondo della società viennese ha preso parte assieme a un nutrito numero di diplomatici stranieri ha costituito per il movimento giovanile un momento di contestazione e di radicalizzazione contro la polizia. Per la prima volta i compagni hanno fatto uso di mezzi più adeguati di difesa. Una cosa è certa, Vienna città tranquilla e pacificata socialmente è ancora un sogno per gli amministratori locali.


Titolo: Fuori lo Stato dalle vene. [Documento]

Autore: El Paso occcupato

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 17


Titolo: Iniziativa antimilitarista. [Documento]

Autori: Collettivo Dietrofront – Circolo Berneri – El Paso occupato

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 18


Titolo: Milano dà la caccia aldiverso

Autore: * [Non registrato]

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 18

Il razzismo democratico affonda le sue radici nel gioco di una tolleranza repressiva con cui si cerca di omologare ogni diversità e di appiattire ogni cultura differente.


Titolo: Fuoco al Comune di Milano

Autore: * [Non registrato]

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 18

Bruciate le impalcature di Palazzo Marino.


Titolo: Attacco anti-USA in Sud-Corea

Autore: * [Non registrato]

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 18

A Kwangju, a sud di Seul.


Titolo: In margine ad una “rapina”. [Documento]

Autori: Franco Leggio per il Gruppo Anarchico di Ragusa – Pippo Gurrieri per la Redazione di “Sicilia Libertaria”

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 18


Titolo: Comunicato. [Documento]

Autori: Gli Anarchici convenuti all’Assemblea tenutasi a Roma l’11/2/89

Numero 19 – febbraio 1989 – pagina 18

Numero Venti

Titolo: La rivolta di Manfredonia

Autore: * [Non registrato]

Numero 20 – maggio 1989 – pagine 1 e 4

Chiudere gli impianti di morte è una questione non più rimandabile. Gli attacchi alle sedi sindacali dimostrano come siano fragili i disegni dei recuperatori di sempre, anche se oggi si sono ricolorati di verde.


Titolo: Le ombre del nazionalismo

Autore: Azione internazionalista [Alfredo M. Bonanno]

Numero 20 – maggio 1989 – pagine 1 e 3

Kosovo, Corsica, Georgia, sono fermenti di lotte sociali che si presentano, in forma violenta, sotto l’aspetto di rivendicazioni nazionali. Persiste la difficoltà di capire e di fare.


Titolo: Le contorsioni del PCI

Autore: amb [Alfredo M. Bonanno]

Numero 20 – maggio 1989 – pagine 1-2

Dal recente congresso si possono trarre diverse considerazioni, alcune banali, altre di notevole interesse. Non si tratta di valutazioni politiche ma di elementi della realtà che stanno obbligando il vecchio carrozzone a cambiare rotta. Perché? Quali le conseguenze?


Titolo: Dal treno alla scuola

Autore: Gruppo per la decodificazione [Alfredo M. Bonanno]

Numero 20 – maggio 1989 – pagine 1 e 5

La vicenda normale di una lotta che non trova la sua strada. Le intenzioni buone lastricano i cedimenti cattivi. A cosa serve la mobilitazione se poi non si hanno strumenti di lotta nelle mani?


Titolo: La rabbia dei camalli

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 2

Alcuni episodi sicuramente parziali della lotta dei portuali, che tuttavia mettono in luce le grosse difficoltà incontrate dal sindacato nel recuperarla.


Titolo: Esselunga

Autore: * [Non registrato]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 2

Uno “scontro” che padroni e sindacato combattono a suon di spot pubblicitari. E la classe operaia?


Titolo: Lotta di liberazione in Corsica

Autore: Antoin Le Bodén

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 3

Il conflitto con lo strapotere francese, cominciato alla fine di febbraio apparentemente con motivazioni di carattere economico, ha dato origine a vere e proprie sommosse. Il popolo corso mostra la ferma volontà di lottare per la propria indipendenza, attaccando il governo francese nelle sue strutture di controllo, di repressione e di gestione del potere, con metodi insurrezionali.


Titolo: Il peso della chimica

Autore: Claudio Ciprandi

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 4

La chimica, settore della produzione capitalistica entrato in crisi qualche anno fa, ha ripreso a maturare profitti. Il suo utilizzo a scopo bellico e di repressione non è più un segreto per nessuno dopo il conflitto Iran-Iraq e le recenti manifestazioni in Georgia. Ma la guerra chimica fa parte anche del nostro presente quotidiano con la sua azione nello stravolgimento ambientale e farà parte del nostro futuro con le sue applicazioni biotecnologiche.


Titolo: Cile: uva al cianuro

Autore: * [Non registrato]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 4

Un’azione realizzata con mezzi semplicissimi da persone semplici ha provocato danni per milioni di dollari all’economia cilena.


Titolo: Ad Amsterdam contro la Shell

Autore: * [Non registrato]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 5

Dopo le numerose azioni di lotta svoltesi nel 1988 contro la Shell, continuano gli attacchi del movimento olandese a questa multinazionale responsabile dello sfruttamento del popolo sudafricano e della collaborazione col regime di Botha.


Titolo: Sabotata la Shell a Milano. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 5


Titolo: Lo studente reagisce

Autore: * [Non registrato]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 5

Finiti i tempi in cui i professori si potevano permettere di sgridare, reprimere e a volte anche picchiare i ragazzini.


Titolo: Psicoanalisi e perplessità

Autore: L’orco [Alfredo M. Bonanno]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 6

Le recenti chiacchiere sulla psicoanalisi, camuffate da dibattito culturale, occasionate dalla morte di Cesare Musatti, rendono chiara la povertà generalizzata di un clima intellettuale dove ormai tutti tirano a campare.


Titolo: “Direct Actionin technicolor

Autore: * [Non registrato]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 6

Tutto può fare spettacolo, soprattutto quando questo può mettere alla berlina un gruppo di rivoluzionari. La CBC è riuscita a scrivere la sceneggiatura di un film grazie alle “confessioni” di una pentita. Per contro i compagni canadesi hanno diffuso le dichiarazioni dei “quattro di Vancouver”


Titolo: Assicurazione contro il cancro

Autore: * [Non registrato]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 6

Una campagna pubblicitaria diretta a quei “soggetti a rischio” disposti a farsi assicurare, per finanziare la “ricerca contro il cancro”. Le inesauribili risorse creative degli affaroni industriali.


Titolo: Ma noi, siamo moderni?

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 7

È scontata l’equivalenza tra anarchismo e modernità? I quanto rivoluzionari siamo per il futuro e contro un passato di miseria e morte. Ma questo significa essere moderni? Il futuro è modernità?


Titolo: I pirati dell’informatica

Autore: Antonio Budini Roberto

Numero 20 – maggio 1989 – pagine 8-9

Dal controllo sociale attuato grazie all’ausilio della telematica e dell’informatica, al rifiuto di accettarlo supinamente, fino ai sabotaggi numerosi che contribuiscono a smitizzare la presunta inattaccabilità dei sofisticati mezzi tecnologici.


Titolo: Contro il silenzio

Autore: Gruppo Anarchico “E. Malatesta” di Roma

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 9

Una nuova presa di posizione che esprime piena solidarietà ai nostri compagni arrestati e che si dichiara contraria alla logica del silenzio, complice della repressione. Dai cestini di “Umanità Nova” alle pagine di “Provocazione”.

Titolo: I furti informatici

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 9

Alcuni episodi che stanno a dimostrare come possa essere semplice e alla portata di tutti rubare a mezzo computer, contrariamente a ciò che in genere si è portati a credere.


Titolo: L’intifada imballata

Autore: Pierleone Porcu

Numero 20 – maggio 1989 – pagine 10-11

Un’analisi diretta a chiarire cosa è diventata oggi l’intifada e come sia stata ingabbiata dagli avvoltoi della politica. È necessario farla cercando di non soffermarsi solo sull’orrore che suscita l’azione da macellai svolta nei territori occupati di Cisgiordania e Gaza dall’esercito israeliano per piegare l’eroica resistenza degli insorti palestinesi che, nonostante siano trascorsi diciassette mesi dal suo inizio, continua ininterrotta. Quali interessi le si muovono attorno? Quale era la situazione in Israele prima di questi avvenimenti e cosa sta accadendo ora al suo interno e nel Medio Oriente? Quale discorso vanno sostenendo le forze riformiste? Quale solidarietà rivoluzionaria? Alcune conclusioni.


Titolo: Le guerre sotterranee

Autore: Tiziano Galante

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 12

Una risposta all’articolo “I conflitti nazionalisti ai confini dell’Impero sovietico” apparso sul n. 18 di questo giornale. Una realtà, quella del mondo orientale, estremamente differente da quello occidentale, che condiziona anche il modo di pensare la lotta di classe. I vari sommovimenti al suo interno non hanno alcun ruolo decisivo sulla scena mondiale, ma possono servire all’occidente per fare acquisire maggiore fiducia nella propria forza rivoluzionaria. Le rivalità etniche sono destinate a scomparire di fronte ad una raggiunta solidarietà di tutti gli sfruttati che metterà in ginocchio il capitale mondiale.


Titolo: A un anno da Halabaja. [Documento]

Autore: Macchia Mediterranea

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 12


Titolo: “Cronaca”: la passione rivoluzionaria di un settimanale indipendente

Autore: Un compagno anarchico

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 13

In riferimento all’arresto di Alfredo Bonanno e Pippo Stasi.


Titolo: Nuovi obiettivi per l’IRA

Autore: * [Non registrato]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 13

L’IRA continua la sua lotta volgendo la propria attenzione anche verso nuovi obiettivi, come ad esempio quello di paralizzare l’intera rete nazionale dei trasporti britannici.


Titolo: Generale buttato in mare

Autore: * [Non registrato]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 13

A Malta, nel corso di una manifestazione.


Titolo: Attentati in Spagna

Autore: * [Non registrato]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 13

Numerosi piccoli attentati che rivelano la fioritura di un composito movimento cui il potere cerca di dare un’immagine, per meglio reprimerlo.


Titolo: Evasione in Urss

Autore: * [Non registrato]

Numero 20 – maggio 19 – pagina 13

Da un campo di lavoro in Ucraina.


Titolo: Il fanciullo e il perbenismo

Autore: Gruppo delle “malelingue”

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 13

Un fatto di cronaca. La morte di una donna. Un giovane confessa di averla uccisa a colpi di pietra. Lei era seminuda e la cosa avrebbe colpito il “senso morale” del ragazzo determinandolo al vecchio gesto della lapidazione.


Titolo: Fatti di ordinaria repressione

Autore: Gruppo Anarchico “Nuvola Nera”

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 14

La cronaca di un’azione repressiva condotta dai soliti beceri tutori dell’ordine nel tentativo di intimidire i compagni pervenuti da tutta Italia per partecipare ad un incontro dei centri sociali. Ma capita che talvolta anche i compagni sappiano rispondere adeguatamente.


Titolo: Solidarietà agli Indios dell’Amazzonia

Autore: * [Non registrato]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 14

Del colore rosso nelle acquesantiere del Duomo e di altre chiese di Milano, per ricordare a chi l’avesse scordato la complicità della Chiesa nello sterminio degli Indios.


Titolo: Api come strumento di sabotaggio

Autore: * [Non registrato]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 14

A Lahore, Pakistan, al funerale di un giudice.


Titolo: “Occupazionedi case a Berlino

Autore: * [Non registrato]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 14

L’improvviso sgombero da parte della polizia di alcune case “occupate” svela i risvolti di una nuova interessante strategia rivoluzionaria.


Titolo: Comunicato. [Documento]

Autore: Gruppo anarchico rosa nera

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 14


Titolo: Una lettera di Juan Soto Paillacar. [Documento]

Autore: Juan Soto Paillacar

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 15


Titolo: Le ragioni della chiusura di un comitato

Autore: Comitato Anarchico di Solidarietà e Liberazione per Juan Soto Paillacar

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 15

Un comitato di solidarietà si era costituito a suo tempo per cercare di sviluppare una battaglia attorno al caso di un compagno detenuto, che ponesse le basi per un rilancio delle lotte. Una battaglia che non fosse l’espressione di un fatto privato tra un detenuto anarchico e la repressione. La decisione presa da J.S. Paillacar di fare richiesta di semilibertà per raggiunta metà pena fa cadere quei presupposti che davano un senso all’esistenza di questo comitato, che non ha mai inteso creare martiri su cui costruire le proprie battaglie. Questo ed altri motivi che ne hanno determinato lo scioglimento.


Titolo: Alcune considerazioni sul caso Bonanno e Stasi

Autore: Gruppo Anarchico di Controcultura (Roma)

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 16

Solidarietà immediata e rivoluzionaria!


Titolo: Rompere l’isolamento carcerario. [Documento]

Autore: Macchia Mediterranea

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 16


Titolo: Soltanto poche parole. [Documento]

Autore: L’assemblea degli anarchici riuniti a Roma l’11.2.1989

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 16


Titolo: Blues

Autore: “Interrogations”

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 16

La miseria non è rappresentata dalla semplice mancanza di denaro, ma soprattutto dall’impossibilità di organizzare la propria vita su valori diversi, più umani, che non siano anch’essi ridotti a scambio di merce.


Titolo: La megacentrale e l’Adriatico

Autore: Gruppo Anarchico “Pentiti mai”

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 17

Allo scopo di evitare ogni possibile tentativo di ostacolarla, la costruzione della megacentrale è stata progettata in mare aperto. Il gruppo “Pentiti mai” ci fornisce alcuni dati. A tutti i compagni l’augurio di buon lavoro.


Titolo: Roma: bruciata sede fascista

Autore: Gruppo Anarchico Romano

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 17

Le farneticanti dichiarazioni di A. Trombadori che si schiera dalla parte dei fascisti. L’azione dei soliti ignoti che non intendono lasciare spazi di agibilità agli avversari di classe.


Titolo: Anartismo

Autore: Nucleo anartista

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 17

Il cadavere dell’arte ormai emana fetore da tempo, eppure continuano ininterrotti i tentativi di ridarle vita. Il ciclo continua. L’arte rivoluzionaria di oggi sarà l’arte di Stato di domani.


Titolo: Monumento ad un artista. [Documento]

Autore: Nucleo anartista

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 17


Titolo: Un volantino. [Documento]

Autore: Gruppo Anarchico Romano

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 17


Titolo: Attentato a sede fascista

Autore: Alcuni anarchici

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 17

A Roma.


Titolo: “Anarcofest” 1989 a San Francisco. [Documento]

Autori: Without Borders – Anarchist conference & festival 1989 – Wooden Shoe Books

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 18


Titolo: IlSurvival Gatheringdi Toronto 1/4 luglio 1988

Autore: Jean Weir

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 18

Un resoconto dell’incontro internazionale anarchico tenutosi lo scorso anno a Toronto, ben organizzato dai compagni promotori. Un movimento, quello d’oltre oceano, che mostra di possedere buone potenzialità, a cui tuttavia sembra ancora mancare una progettualità rivoluzionaria che dia più corpo alle lotte. L’assenza purtroppo quasi totale dei compagni europei.


Titolo: “L’Alf è ovunque

Autore: ABR [Antonio Budini Roberto]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 19

Gli ultimi attacchi dell’Alf dimostrano che i suoi militanti non si fanno intimorire dalle manovre repressive e che chiunque può sentirsi parte di questa lotta, che fa dell’azione diretta una pratica quotidiana. Tuttavia è necessario che si estendano gli orizzonti d’intervento per abbattere tutti gli ostacoli che si frappongono alla liberazione dell’umanità intera.


Titolo: Sabotaggio e pentimento

Autore: * [Non registrato]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 19

Come procurare duecento milioni di danni con sabotaggio per poi pentirsene subito dopo. Un’altra delle contraddizioni di chi combatte un sistema nella sua parzialità.


Titolo: No alla violenza per difendere gli animali. [Documento]

Autore: Magna Charta

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 19


Titolo: Una bomba contro la vivisezione

Autore: * [Non registrato]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 19

Gli “animalisti” si dotano di nuovi mezzi. Per la prima volta è stato usato dell’esplosivo contro un laboratorio di vivisezione.


Titolo: Processo a Giuseppe Coniglio

Autore: Una compagna presente

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 20

Condanna aggiuntiva di tre mesi per rifiuto di indossare la divisa.


Titolo: Attacchi incendiari in Germania

Autore: * [Non registrato]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 20

I compagni si organizzano e dimostrano la possibilità di attaccare il capitale.


Titolo: “Rroseselavy”. [Documento]

Autore: El Paso occupato

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 20


Titolo: Rivolta carceraria in Guatemala

Autore: * [Non registrato]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 20

A Città del Guatelama.


Titolo: [Rivolta carceraria in Guatemala] … e in Brasile

Autore: * [Non registrato]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 20

Nel carcere di Cuiaba.


Titolo: Solidarietà. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 20


Titolo: La persecuzione continua

Autore: * [Non registrato]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 20

Continuano le persecuzioni sbirresche contro gli obiettori anarchici in prigione, a cui occorre rispondere prontamente. Solidarietà a Giuseppe Coniglio.


Titolo: L’animale spettacolarizzato. L’animale dà spettacolo

Autore: * [Non registrato]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 20

L’assenza di un rinnovamento culturale dal punto di vista rivoluzionario spinge i portatori di una falsa cultura sinistrese dalla parte degli sfruttatori di animali. La risposta di alcuni compagni determinati a farli smettere.


Titolo: Una finta bomba in tribunale

Autore: * [Non registrato]

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 20

Una beffa al sistema di sorveglianza dell’apparato giudiziario.


Titolo: Comunicato. [Documento]

Autori: Comidad/F.A.I., Napoli – Gr. an. “Louise Michel”, Napoli

Numero 20 – maggio 1989 – pagina 20

Numero Ventuno

Titolo: Luddismo ecologico: esplode la Montedison

Autore: Pierleone Porcu

Numero 21 – giugno 1989 – pagine 1-2

Sulla scia dei recenti attacchi ecologici avvenuti. Un’analisi che cerca di cogliere le possibili implicazioni che emergono all’interno dello scontro sociale in conseguenza al diffondersi sul territorio delle pratiche di sabotaggio. Il persistente dilagare della mentalità poliziesca non solo nella massa, ma anche fra i compagni.


Titolo: Mostra navale bellica

Autori: Alcuni antimilitaristi anarchici

Numero 21 – giugno 1989 – pagine 1 e 4

Uno spettacolo militarista inscenato dalle forze di polizia per proteggere i mercanti di morte. Un altro, alternativo, organizzato da antimilitaristi di ogni genere, che ha espresso più che altro impotenza. Quali sono le ragioni di ritrovarsi a Genova in questa vetrina di armi e non davanti agli stabilimenti per ostacolarne la produzione?


Titolo: L’Alf insiste

Autore: A.B.R. [Antonio Budini Roberto]

Numero 21 – giugno 1989 – pagine 1 e 5

Nel giro di un mese l’Alf ha preso di mira una multinazionale farmaceutica USA per ben due volte. Prima ne ha attaccato i laboratori e poi gli uffici distruggendo elaboratori e documenti. Una risposta all’opera repressiva della polizia, della stampa e degli ambientalisti repressivi.


Titolo: Sud Africa: l’ombra del patibolo

Autore: Gruppo Anarchico Insurrezione

Numero 21 – giugno 1989 – pagine 1 e 3

Il governo razzista sudafricano innalza lo spettro della forca. Quattordici persone sono state condannate in questi giorni alla pena capitale, per altre dodici sembra prossima la sentenza.


Titolo: “Precisazione”. [Documento]

Autori: “A” Rivista Anarchica – Centro Studi Libertari – Rivista “Volontà” – Libreria Utopia – Redazione di “Anarchia”

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 3


Titolo: Di proposito. [Documento]

Autore: Luigi Galleani

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 3


Titolo: Sabotaggio. [Documento]

Autore: Arsenio Lupin

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 3


Titolo: Comunicato. [Documento]

Autore: La redazione di “Anarchismo” e “Provocazione” di Milano

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 3


Titolo: In Sud Africa nel 1987 impiccate 164 persone. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 3


Titolo: Repressione a Genova

Autore: Nuvola Nera

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 4

Genova: mostra navale bellica. Una breve cronaca dell’ottusa repressione poliziesca operata preventivamente per impedire l’iniziativa antimilitarista ai compagni.


Titolo: Fatturato bellico tradotto in cifre. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 4


Titolo: Oltre l’orrore: lo schifo

Autore: Azione internazionalista [Alfredo M. Bonanno]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 5

La lotta dei Palestinesi ci sta abituando ogni giorno di più a tutte le gradazioni dell’orrore con cui l’esercito israeliano le reprime. Ma oltre questo c’è anche lo schifo, cui non ci abitueremo mai, verso coloro che pur vedendo come stanno le cose non fanno nulla.


Titolo: Dal carcere di Bergamo. [Documento]

Autori: Alfredo M. Bonanno – Pippo Stasi

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 6


Titolo: Comunicato. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 6


Titolo: Volantino distribuito in alcune città italiane. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 6


Titolo: Ma siamo proprio sazi di chiacchiere?

Autore: Un compagno siciliano [Alfredo M. Bonanno]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 6

In molti cercano di spiegare quello che fanno, impiegando strumenti a difesa delle decisioni che li hanno portati a non potere fare diversamente da quello che fanno. Una triste vicenda circolare che dimostra il grande bisogno che tutti abbiamo di chiacchiere.


Titolo: Come giocarsi la vita e perché

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 7

Nella trasformazione dei valori la società post-industriale sta attraversando un periodo di incertezza, di disillusione. Anche il valore della vita entra in crisi e diventa un fenomeno di massa.


Titolo: Il PCI e il militarismo

Autore: A. S. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 8

Una proposta avanzata dal PCI per dimezzare il periodo del servizio militare. Una proposta che fa emergere contraddizioni e tragici equivoci all’interno di alcune frange antimilitariste. Il nostro interesse dovrbbe incentrarsi sull’approfondimento di questa lotta specifica che investe tutto il sociale, senza occuparci di faccende legate esclusivamente agli ambiti istituzionali.


Titolo: I cristiani e la guerra

Autore: L’orco [Alfredo M. Bonanno]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 8

Riconfermate le più antiche, reazionarie e inveterate idee della Chiesa riguardo il militarismo. Ogni tendenza rinnovatrice che parte dalle forze cristiane deve fare i conti con questa realtà reazionaria.


Titolo: La violenza della miseria

Autore: Patrizia

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 9

Storie di violenze e stupri quotidiani che ci toccano un po’ tutti da vicino. Ma non ci interessa la richiesta di essere garantiti e “regolamentati” dalle istituzioni. Lottiamo con modi e con strumenti nostri contro tutti i rapporti di dominio che generano miseria e violenza quotidiana.


Titolo: Scalzone e l’amnistia

Autore: a. m. b. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 9

In occasione del processo di Roma che vede accusati 254 compagni per insurrezione armata contro i poteri dello Stato, una riflessione di Scalzone, sotto forma della solita lettera, ci dimostra ancora il bisogno di legittimazione politica che sta alla base di una lotta per l’amnistia.


Titolo: Il cattivo pensiero. [Documento]

Autori: Aliens

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 10


Titolo: Libertà incondizionata. [Documento]

Autori: Aliens

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 11


Titolo: Brucia una fabbrichetta

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 12

Tre giovani operai non ancora addomesticati alle ferree leggi produttive del capitale e insofferenti alla disciplina hanno posto fine all’attività imprenditoriale di un famelico padroncino.


Titolo: Lontano lontano in una cittàparca di parole e piena di pietra vuota

Autore: NEro mURex

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 12

Ma qual è il simbolo di Torino?


Titolo: Il destino del mito

Autore: a. m. b. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 13

L’antico mistero che trova spiegazioni fantastiche ma stimolanti nella vita quotidiana viene adesso sostituito da un prodotto confezionato di massa.


Titolo: Contestato il Papa in Norvegia

Autore: * [Non registrato]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 13

È stato accusato di sostenere il Cile di Pinochet.


Titolo: Scuola in fiamme

Autore: * [Non registrato]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 13

A Roma.


Titolo: Un caso di coscienza

Autore: Associazione Erotica per la Libera Fustigazione dei religiosi di ogni specie e colore

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 13

Della serie: tutto questo non sarebbe successo se la mamma avesse abortito.


Titolo: Le cascate al Quadraro

Autore: Un compagno proletario

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 13

Nella città dei padroni non c’è posto per il movimento antagonista. Prima che riescano ad ultimare il loro progetto, agiamo direttamente come sabbia dentro gli ingranaggi degli sporchi interessi del capitale.


Titolo: Uelà compagni!

Autore: Bianco su Nero

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 14

Dimostrare la propria sovversività. A chi e su quali basi? Non abbiamo bisogno di attestati del nostro essere anarchici, né dai veterani della rivoluzione né da quei rivoluzionari di oggi tanto amanti dell’efficientismo e della critica critica.


Titolo: Ultima ora. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 14

Titolo: Nuova Caledonia: la lotta continua

Autore: Antoin Le Bodén

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 14

“Non può essere giustificato chi cede al ricatto francese”. Questa la ragione principale per cui è stato ucciso colui che, abbandonata la lotta, ha indossato i panni del recuperatore abbracciando uno dei responsabili del massacro degli indigeni nella grotta di Gossanah.


Titolo: L’albergo degli schiavi

Autore: C. G.

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 15

Un’ennesima storia repressiva. Un gruppo di Senegalesi sfrattati con la forza dalla polizia. Lo strisciante razzismo della gente “per bene” contro i “diversi” messo in evidenza. Ogni atto di razzismo, ogni ingiustizia sminuiscono la nostra dignità. La solidarietà attiva è per noi la sola risposta.


Titolo: Nomadi al rogo

Autore: Antonio Gizzo

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 15

Una ricostruzione storica delle comunità zingare presenti nel nostro paese, intercalata da puntuali riferimenti alla loro attuale condizione sociale. Da sempre soggetti ad emarginazioni, violenze e vessazioni di ogni genere da parte della società di Stato. Alcuni significativi episodi a sfondo razziale avvenuti a Roma: protagoniste le autorità cittadine, intente a cancellare con le “maniere forti” il sistema di vita comunitario e libero dei nomadi.


Titolo: Fuoco contro i soprusi

Autore: * [Non registrato]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 16

La tracotanza e la prepotenza dei tutori dell’ordine si manifestano in particolare nei confronti delle fascie sociali più emarginate. A Milano qualcuno ha deciso di non subirle più passivamente.


Titolo: 1° maggio di rivolta negli Stati dell’Est

Autore: * [Non registrato]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 16

Un giorno di lotta contro il regime per i proletari polacchi, russi, turchi. Una rivolta espressa contro la miseria e le angherie quotidiane, cui lo Stato e i suoi servi, vecchi e nuovi (Solidarnosc insegna), non possono che rispondere con i soliti “pedagogici” metodi repressivi.


Titolo: [Primo maggio di rivolta negli Stati dell’Est] … e dell’Ovest

Autore: * [Non registrato]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 16

Un giorno di rivolta anche per i compagni di Berlino che hanno risposto in maniera determinata alle forze dell’ordine. Una lotta espressa in modo particolarmente violento che ha fatto nascere un acceso dibattito all’interno dello schieramento istituzionale. Il tentativo di recupero e di controllo.


Titolo: Animali liberati a Lione

Autore: * [Non registrato]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 16

Azione contro l’Istituto nazionale francese della sanità.


Titolo: L’industria bellica nell’Europa Unita

Autore: Gruppo Anarchico Internazionalista

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 17

Gli stati europei si apprestano a consolidare i propri legami economici e politici migliorando anche lo sviluppo dell’industria militare. A tale scopo hanno creato un organismo di coordinamento a livello europeo per realizzare un progetto di sviluppo comune nel campo degli armamenti . Come impedire l’attuazione dei loro progetti? Nessuna battaglia parlamentare può interessarci. Autorganizziamoci direttamente e senza intermediari per concertare una seria azione comune in grado di ostacolarli.


Titolo: Le avventure del Trasponder

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 17

Un braccialetto elettronico: le sue avventure dalle ricerche ecologiche ai sistemi di repressione.


Titolo: Le difficoltà di Pinochet

Autore: * [Non registrato]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 17

Sciopero generale in Cile.


Titolo: Parola

Autore: Annalisa

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 18

Ci sono molti modi di scrivere e di parlare che portano alla normalità della considerazione. Ma esiste un nostro linguaggio che è la nostra fantasia di espressione più viva e di rottura con i luoghi comuni, anche quelli dei rivoluzionari. Forse può emergere la ricchezza di idee di quella “parte povera” che è in ognuno di noi e che porta a comunicare senza escludere a priori nessuno dal proprio gioco. In questo senso, quella superficialità che ci impoverisce può essere superata.


Titolo: Non pagar. [Documento]

Autore: El Paso

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 18


Titolo: Tutte avanguardie

Autore: Bianco su Nero

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 18

Chiunque voglia interessarsi di arte o, semplicemente, senta una propria spinta “creativa”, può scegliere di rientrare nel sistema degli “addetti ai lavori”. Oppure può provare a valutare e a creare da sé ciò che più lo soddisfa, relegando i professori delle avanguardie nel loro mondo artistico che sa di muffa e di stantio. La creatività non è un modo passivo di porsi. È azione concreta nei confronti di un qualcosa di attuale da fare.

Titolo: La fine dei giochi

Autori: Fabio e Lillo del Gruppo “Malatesta” di Roma

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 19

La nostra esistenza è quotidianamente attaccata dal potere che affina i propri strumenti di controllo e repressione.


Titolo: Lettera aperta alla biblioteca Franco Serantini di Pisa

Autore: Un gruppo di compagni anarchici [Alfredo M. Bonanno]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 19

Sul ricordo di Franco Serantini.


Titolo: Sabotata la Monteshell a Brescia

Autore: * [Non registrato]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 19

Contro il regime sudafricano.


Titolo: “Semilibertà” a J. S. Paillacar. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 19


Titolo: Anarchici, al di là …

Autori: P. & L. (Grosseto)

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 20

La solidarietà reale, presente fra i compagni, ha la prospettiva di contrastare l’oppressione.


Titolo: Comunicato. [Documento]

Autore: Gruppo Anarchico Nuvola Nera (Ventimiglia)

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 20


Titolo: Scontri in Sud Corea

Autore: * [Non registrato]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 20

All’università di Dong Eni di Pusan e nei cantieri Hyundai a Ulsan.


Titolo: Rivolte carcerarie in URSS

Autore: * [Non registrato]

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 20

Nella regione di Perm, negli Urali. Nei penitenziari di Rostov e Semipalatinsk.


Titolo: Contro una criminalizzazione annunciata. [Documento]

Autore: La redazione di “Anarchismo” e “Provocazione” di Milano

Numero 21 – giugno 1989 – pagina 20

Numero Ventidue

Titolo: Agli eterni indecisi

Autore: * [Non registrato]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 1

La fine dello spettacolo sociale passa per la fine delle miserie allestite in prossimità della nostra salvezza-liberazione pregna di mortificante bontà.


Titolo: Solidali nell’antagonismo

Autore: Gruppo Anarchico Insurrezione – Milano

Numero 22 – novembre 1989 – pagine 1-2

Partendo dai recenti avvenimenti di Milano, si è nuovamente acceso il dibattito sugli spazi sociali. È necessario comunque operare una netta distinzione fra la solidarietà fittizia data dai racket politici riformisti, calati come avvoltoi sulla situazione per i propri giochi di potere, da quella reale espressa in senso antagonista dai compagni. Recidiamo l’ambiguo cordone ombelicale con le creature desistenti che vedono nella trattativa la soluzione del problema, per una radicalizzazione della lotta.


Titolo: Droga come progetto di controllo

Autore: Delittore Gavia [Pierleone Porcu]

Numero 22 – novembre 1989 – pagine 1 e 7

Cosa si cela dietro lo spettacolo inscenato sulla guerra alla droga da proibizionisti e antiproibizionisti, che appaiono divisi sui mezzi da impiegare? E’ importante non cadere nella loro trappola. Una simile battaglia serve ad entrambi per realizzare il proprio progetto di controllo sui giovani.


Titolo: Processati Alfredo e Pippo

Autore: La Redazione di Milano

Numero 22 – novembre 1989 – pagine 1 e 22

Disertata l’aula del tribunale dai due compagni, che hanno ritenuto inutile presenziare alla farsa. Anche la maggior parte dei compagni convenuti per l’occasione a Bergamo hanno preferito non assistere al processo, per esprimere la propria solidarietà in altro modo.


Titolo: Sgomberiamo il Comune dagli spazi inutilizzati. [Documento]

Autore: El Paso

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 2


Titolo: Una nuova occupazione a Roma

Autore: * [Non registrato]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 3

Rioccupato un vecchio centro sociale.


Titolo: Noi non ci stiamo. [Documento]

Autore: L’assemblea dei centri sociali tenutasi il 3 ottobre 1989

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 3

Titolo: Sostieni la resistenza. [Documento]

Autore: C. S. Leoncavallo

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 3


Titolo: Contro i dispensatori di carestie. [Documento]

Autore: Compagni di “Anarchismo” e di “Provocazione”

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 3


Titolo: In occasione dei mondiali di calcio. [Documento]

Autori: C. S. Leoncavallo – C. S. Scaldasole – C. S. L’Indiano, Pisa – S. P. Acquario – C. S. Torricelli – Case occupate di Milano e compagni di tutte le situazioni di lotta milanesi nazionali e internazionali

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 3


Titolo: Contro ogni forma di collaborazione con le istituzioni. [Documento]

Autore: Gruppo “Fanja Kaplan”

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 3


Titolo: Leteste d’uovoallestiscono il controllo telematico

Autore: * [Non registrato]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 3

Ad Asti il convegno organizzato dal Ministero degli Interni sul progetto Europa 1992.


Titolo: Immigrazione e razzismo

Autore: Gruppo anarchico degli arrabbiati

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 4

Con l’immigrazione di grandi masse di lavoratori provenienti dai paesi del Terzo Mondo verso quelli dell’opulento capitalismo occidentale, ecco spuntare il razzismo. Da quello grezzo e ributtante delle forze reazionarie e xenofobe dell’estrema destra, a quello espresso sulla stessa linea, con forme più moderate, dalle forze centriste, fino a quello dal volto umano, più subdolo e strisciante, delle forze della sinistra istituzionale, sotto le sembianze di un antirazzismo interclassista, improntato alla tolleranza e alla pacificazione sociale fra sfruttati e sfruttatori.


Titolo: “I vigili mi hanno picchiato

Autori: Kollettivo Tanika (Cuneo) – Black Panthers Party

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 4

Volantino contro il pestaggio da parte dei vigili urbani di Saluzzo nei confronti di un immigrato senegalese.


Titolo: La cultura e la vita

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 5

Gli strumenti che la cultura mette a disposizione di una minoranza di individui più o meno privilegiati hanno una precisa funzione nella vita. In genere sono usati per renderla più gradevole e per conquistare posizioni di potere. Anche per il rivoluzionario la cultura è certo importante, per motivi inversi. Cosa succede quando procurarsela diventa più difficile? E’ sufficiente inventarla dandola a bere?


Titolo: Attentato alla Cogefar

Autore: * [Non registrato]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 5

A Roma.


Titolo: Il computer gendarme

Autore: * [Non registrato]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 5

Nel carcere di Nottingham.


Titolo: Cina: la garanzia di Deng

Autore: Jean Weir

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 6

Illuminare la Piazza Tien An Men con gli studenti che chiedevano democrazia serviva a nascondere quanto stava accadendo in Cina realmente. Perché al di là di quelle richieste di riforma, c’era un’altra realtà meno nota, fatta di scontri e sommosse in corso in molte città. In questo clima di disordini sociali, l’incontro fra gli studenti e gli altri strati sociali in rivolta avrebbero potuto produrre qualcosa che andava ben oltre le rivendicazioni delle riforme, verso un generalissimo processo insurrezionale. Sotto i riflettori dello spettacolo, le potenze del capitalismo mondiale hanno recitato la parte dei dissociati dall’opera del macellaio Deng, ma dietro le quinte continuano a commerciare con il regime.


Titolo: Gli schiavi di Deng

Autore: * [Non registrato]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 6

Per uscire dalla crisi, il regime sanguinario cinese reintroduce lo schiavismo, offrendo i detenuti come manodopera a basso costo alle aziende occidentali che investiranno i propri capitali in Cina.


Titolo: L’Italia in Cina

Autore: * [Non registrato]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 6

Dopo la Germania Occidentale il nostro paese è al secondo posto per gli investimenti in Cina.


Titolo: Il moralismo come ricatto

Autore: p. p. [Pierleone Porcu]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 7

Contro i preti di ogni pelo è bene considerare criticamente i fondamenti moralistici che ci vengono suggeriti di continuo dai vecchi padroni e da possibili aspiranti loro sostituti.


Titolo: Aids: oltre la malattia

Autore: J. W. [Jean Weir]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 7

Quando la vittima fa della propria malattia un’arma, invece che andare pacificamente al macello, comincia la sua rivolta identificando il nemico da abbattere. L’AIDS non è che un’ulteriore arma del progetto di ristrutturazione del capitalismo post-industriale.


Titolo: Quale migliore solidarietà?

Autore: Pippo Stasi

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 8

L’attacco contro le cose dello sfruttamento e contro i responsabili della situazione segregativa della società nel suo insieme, questa è la vera solidarietà rivoluzionaria.


Titolo: I sabotaggi sono utili o dannosi?

Autore: Giacomo Giavazzi

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 8

È una chiara e stringata risposta a chi nel movimento ha condannato le azioni di sabotaggio avvenute contro la Montedison, considerando che tali atti sono stati diretti proprio contro la falsa difesa della natura condotta dai vari ambientalisti. Evidenzia inoltre l’incopatibilità di una simile critica con i presupposti rivoluzionari dell’anarchismo.


Titolo: Sono per la distruzione

Autore: s. m.

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 9

Una radicale critica corrosiva rivolta contro il ciarlare di certi preti travestiti, sempre più intenti a costruire nella conservazione dell’esistente piuttosto che a distruggerlo.


Titolo: Chi ha paura, ma di chi?

Autore: Un compagno anarchico

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 9

Uno scritto giudicato ancora una volta non pubblicabile da “Umanità Nova”, perché ritenuto provocatorio e non in linea con le sue posizioni. Si tratta di una dura risposta all’anonimo estensore dell’articolo “Bombe? No, grazie”. Contro le pesanti illazioni contenute in quell’articolo, il compagno assume una determinata posizione in difesa degli atti di rivolta.


Titolo: USA: drogati di repressione

Autore: Pierleone Porcu

Numero 22 – novembre 1989 – pagine 10-11

Col pretesto della “Guerra alla droga”, Bush sta preparando una spietata campagna di repressione e di criminalizzazione tesa a colpire le fasce sociali più deboli ed emarginate, specie la popolazione nera. I democratici non si oppongono, anzi mostrano di condividere il progetto. Gli antiproibizionisti lo criticano, avendo compreso che non è possibile azzerare i conflitti sociali facendo ricorso al pugno di ferro della repressione. Il problema della società americana, e di qualsiasi società, non è la droga, ma il sistema stesso, che se ne serve per addormentare le coscienze, per ricattare e controllare le masse proletarizzate.


Titolo: USA: come si muore di shock penitenziario. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 11


Titolo: Antimilitarismo e non riformismo

Autore: P. L. 1989

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 12

Un graffiante quadro del complesso e articolato ruolo del militarismo, che ha invaso tutti gli anfratti del corpo sociale. L’obiezione totale, la diserzione, il sabotaggio: sono presupposti concreti ed efficaci di una pratica antiautoritaria, in grado di intaccare anche la perbenista mentalità dominante in questo campo specifico.


Titolo: La vicenda di un antimilitarista. [Documento]

Autore: Alfredo Cospito

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 12


Titolo: Yankee go home

Autore: * [Non registrato]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 12

Attacchi contro gli Americani nel villaggio di Kooni, Corea del Sud.


Titolo: Solidarietà a Bonanno e Stasi

Autore: Antonio Gizzo

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 13

Una riflessione appassionata sul significato dell’esproprio per gli anarchici. Parte dalle scelte che ogni sfruttato fa quando decide di non rassegnarsi alla propria condizione e analizza le diverse posizioni sviluppatesi all’interno del movimento anarchico dopo l’arresto di Alfredo e Pippo. Ne scaturisce una sola conclusione: la solidarietà si dà o si nega, non ci sono vie di mezzo.


Titolo: Solidarietà agli anarchici italiani Bonanno e Stasi. [Documento]

Autore: Iniziativa anarchica di sostegno ai compagni anarchici Bonanno e Stasi – Grecia

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 13


Titolo: Solidarite avec Alfredo Bonanno et Pippo Stasi. [Documento]

Autori: Collectif L’Entraide – Editions Nautilus

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 13


Titolo: Stalinismo e poesia

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 14

Ma lo stalinismo ortodosso è davvero finito? No. Non sappiamo in quanti e in quali posti sopravviva, annidato sognando di tornare a battere cassa, ma in un posto lo abbiamo individuato. In uno di quei posti dove meno lo si sarebbe sospettato. In una antologia della poesia del Novecento.

Titolo: Bianco su nero

Autore: * [Non registrato]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 14

Contro i grigi individui-massa, assoggettati alla logica dell’ordine esistente, si levano le grida, le risate di chi, carico di vive tensioni, vuole giocare e gioire fuori delle regole stabilite. Non ha paura della propria diversità, ma ne fa un’arma per rendersi inaccessibile al potere e a tutti i codici di identificazione poliziesca.


Titolo: La rivolta e Solidarnosc

Autore: * [Non registrato]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 14

Il sindacato di Walesa è diventato, all’interno dei conflitti sociali, il cane da guardia del regime di Jaruzelski.


Titolo: Vigilantes in URSS

Autore: * [Non registrato]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 14

Il comitato speciale anticrimine sovietico ha deciso di costituire, sul modello americano, corpi di volontari armati per affiancare la polizia. La perestrojka fa passi da gigante.


Titolo: Una lettera che non era il caso di scrivere. [Documento]

Autore: I compagni del Circolo Culturale “Franco Serantini”

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 15


Titolo: Nota redazionale a “Una lettera che non era il caso di scrivere”

Autore: La redazione [Alfredo M. Bonanno]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 15

Sull’anonimato di una lettera.


Titolo: L’unica giustizia è quella proletaria. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 15


Titolo: I compagni non dimenticheranno mai. Alcune considerazioni su un ricordo di Franco Serantini

Autore: Un compagno siciliano [Alfredo M. Bonanno]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 15

Critica di alcune affermazioni del Circolo culturale Franco Serantini.


Titolo: I mutanti della delegittimazione

Autore: p. p. [Pierleone Porcu]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 16

Nella ricerca di un ordine sociale nuovo che li rassicuri, i sostenitori della delegittimazione riconfermano la validità dei valori su cui si basa il progetto dominante di produzione e controllo. Al massimo sono o potrebbero essere degli ottimi riformatori di una società basata sulla ragione e non sulla violenza e la sopraffazione.


Titolo: Speculazione o rivoluzione?

Autore: c. s. [Christos Stratigopulos]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 16

Una critica rivolta a quegli anarchici che non fanno altro che speculare sul movimento anarchico reale a profitto di un’immagine di un anarchismo a loro dire pagante. Il pericolo che si corre nell’usare arbitrariamente il concetto di violenza, confondendo la violenza rivoluzionaria con qualsiasi tipo di violenza gratuita.


Titolo: Centralina elettrica in fiamme

Autore: * [Non registrato]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 16

A Milano.


Titolo: Apologia di reato. [Documento]

Autore: Alessandro Traversari

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 17


Titolo: Quali rapporti sociali?

Autori: p. l. Grosseto

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 17

Nel quadro dei rapporti dominanti emerge il ruolo primario assolto dall’istituzione familiare, come luogo di integrazione e di trasmissione dei valori mirati al precoce addomesticamento dei giovani.


Titolo: Alcune note sul recupero

Autore: Bianco su Nero

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 17

Che cosa penso dei recuperatori.


Titolo: Le radici del razzismo

Autore: Angelo Gaccione

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 18

Schizzando un quadro sulla disparità esistente nello sviluppo fra Nord e Sud, sul progressivo accentuarsi delle diseguaglianze economico-sociali e sulle nuove condizioni di miseria, fonte di una guerra fra i poveri per la sopravvivenza; questo scritto identifica alcune cause del fenomeno razzista.


Titolo: Sabotaggio contro l’apartheid

Autore: * [Non registrato]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 18

Fra le banche che sostengono il regime sudafricano, c’è la Banca Nazionale del Lavoro. Per questo motivo una sua filiale è stata presa di mira da alcuni anonimi attentatori.


Titolo: Siamo tutti razzisti

Autore: Angelo Gaccione

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 18

Una chiave di lettura dei motivi sociali, psicologici e culturali che formano e alimentano il razzismo. Nessun popolo, razza o individuo, può essere immune da questo germe che affonda le proprie radici in tutte le epoche, nella ricerca di una figura che funga da “capro espiatorio” di una data situazione. Questo in genere viene identificato nello straniero.


Titolo: Problematica ambientale. [Documento]

Autori: P. & L. Grosseto

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 19


Titolo: Ai e il gusto della libertà

Autore: * [Non registrato]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 19

Tre scimmie intelligenti, detenute in un laboratorio universitario di Kioto, sono fuggite aprendo la propria prigione con le chiavi. L’istinto della libertà non si sopisce con l’addomesticamento.


Titolo: Londra: animalisti in rivolta

Autore: * [Non registrato]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 19

La morte accidentale di 79 cagnolini, acquistati da una ditta farmaceutica svedese, scatena la rabbia degli animalisti inglesi e costringe la stampa a dare ampio risalto all’episodio.


Titolo: In conclusione: aspettiamo una tempesta

Autore: L. Stefano

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 19

Bisogna fare scoprire nel vissuto che il risanamento del mare è proporzionale al decentramento delle produzioni industriali, agricole, zootecniche, ovvero allo sgretolamento del potere.


Titolo: L’ultima trovata del burocrate

Autore: * [Non registrato]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 19

La geniale idea di un sindacalista ci mostra – se ancora ce ne fosse bisogno – quale funzione abbia oggi il sindacato: quello di recuperare e affossare le istanze autonome dei lavoratori.


Titolo: Attaccata la Edilmarmi

Autore: * [Non registrato]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 20

In risposta ad uno dei numerosi omicidi bianchi che avvengono quotidianamente in Italia, un attentato ha colpito l’azienda responsabile. Come di consueto, il sindacato non ha esitato a condannare il gesto, mentre non risulta abbia espresso lo stesso fiero sdegno nei confronti del padrone.


Titolo: Questioni di pensiero

Autore: Bianco su Nero

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 20

Nonostante tutto, non perderò mai la mia voglia di vivere, non scenderò mai a patti col potere. A dispetto dei politicanti, degli sputasentenze, dei militari, dei militanti e dei voltagabbana.


Titolo: Sabotato un traliccio

Autore: * [Non registrato]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 20

L’ennesimo attentato ad un traliccio ha messo in moto con rinnovato ardore gli arguti segugi della benemerita e i soliti scribacchini. E ancora affiorano allusioni e inutili tentativi di criminalizzazione nei confronti della rivista “Anarchismo”, anche dopo la assoluzione del suo direttore responsabile.


Titolo: Pacifismo e conformismo di massa

Autore: p. p. [Pierleone Porcu]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 20

Pacifismo e non violenza da un lato, lottarmatismo dall’altro, sono gli estremi istituzionalizzati del conformismo di massa che oggi passa sotto il nome di politica.


Titolo: Al di qua del muro

Autori: Alcuni compagni e compagne

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 20

Concessa la semilibertà a Juan Soto Paillacar.


Titolo: Atroci dubbi sulla normalità

Autore: Nonna Luisa

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 21

La normalità prodotta dagli individui integrati nell’attuale sistema di dominio è una vorace melma che cerca di inghiottirci quotidianamente in ogni luogo che attraversiamo. Ma dagli assilli, dai dubbi che scaturiscono negli insofferenti, emerge una sana anormalità che entra visibilmente in contrasto con questo modo di recepire le cose.


Titolo: Normalità e dissoluzione degli individui

Autore: p. p. [Pierleone Porcu]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 21

Le necessità quotidiane trasformano gli individui in meccanismi massificati i quali hanno sempre più carenza di passione e sempre meno voglia di essere diversi e di ribellarsi.


Titolo: Copenhagen: assalto al consolato Sudafricano

Autore: J. W. [Jean Weir]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 21

Mentre la popolazione nera sudafricana continua a scontrarsi duramente con il regime razzista di Pretoria, in Europa del nord, e di recente anche in Italia, si assiste ad un cambiamento qualitativo della lotta, con l’impiego di mezzi diretti di sabotaggio, tesi a massimizzare i danni contro chi da lontano continua ad appoggiare il regime.


Titolo: A mano armata. Una montatura democratica. [Documento]

Autori: Anarchici di Bergamo, Atene, Carrara, Bordighera, Londra, Colonnata, Catania, Genova, Parigi, Palermo, Toronto, Torino, Gela, Milano, Chiaramonte, Parma, Udine, Stoccolma, Gattinara, Alessandria, Napoli, Giarratana, Roma, Firenze, Piombino, Berlino, Bologna, Grosseto, Cagliari, Montignoso, Bradford, Bari, Modena, Vienna, Campo Calabro, Montreal, Brescia, Livorno, Vancouver, Perugia, Pinerolo, Pietrasanta, Massa

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 22


Titolo: Al valor di patria

Autore: Gruppo Anarchico Mandiamoli lassù

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 22

Le avventure di Pierluigi Vigna.


Titolo: Senza titolo. [Documento]

Autore: Bianco su Nero

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 22


Titolo: Una lotta contro l’Enel

Autore: * [Non registrato]

Numero 22 – novembre 1989 – pagina 22

Ad Arcola sabotato un traliccio.

ANNATA 1990

Numero Ventitre

Titolo: Basta con l’ACNA: smantelliamola

Autore: Quelli dell’Insurrezione

Numero 23 – febbraio 1990 – pagine 1-2

Al di là delle considerazioni che si possono fare sulla probabile prossima riapertura della fabbrica dei veleni e del cancro di Cengio, è importante ricercare le ragioni e i modi che possono determinarne l’immediata chiusura. Una denuncia al progetto di speculazione in corso sulla questione del risanamento ambientale in Val Bormida. Progetto sostenuto da tutte le forze politiche, comprese quelle “alternative” interne all’opposizione popolare. Quali possibilità può aprire l’intervento anarchico all’interno di questa lotta.


Titolo: Perquisizioni alla ricerca di sabotatori

Autore: La Redazione

Numero 23 – febbraio 1990 – pagine 1 e 6

I nostalgici della guerra al “terrorismo” anni ’70 ripropongono uno spettacolo troppe volte già visto e ormai in disuso. Non si sono accorti che la guerra tra bande armate è finita, e la conflittualità percorre ormai altre strade.


Titolo: Studenti in movimento

Autore: Paolo Ruberto

Numero 23 – febbraio 1990 – pagine 1 e 10

Occupata facoltà e scuole in tutta Italia. Riaffiora il secolare problema della cultura e della produzione intellettuale. Le reali possibilità del movimento stanno nell’uscire fuori dalla logica delle leggi più o meno buone e mettersi fuori/contro la ristrutturazione post-industriale che vuole tagliare in due la società, tagliarla in esclusi e inclusi.


Titolo: Dall’est verso il capitalismo?

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 23 – febbraio 1990 – pagine 1 e 4

Le profonde trasformazioni che si sono verificate in questi ultimi mesi nei paesi dell’est europeo hanno preso un po’ tutti in contropiede, come si vede nelle considerazioni dei politici e nelle analisi perfino dello stesso movimento anarchico. Ma la sorpresa non può essere una copertura per nascondere le mire egemoniche dei politici o le ingenuità dei rivoluzionari.

Titolo: Morte alla necroeconomia. [Documento]

Autore: El Paso

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 3


Titolo: Manifestazione anarchica contro l’ACNA

Autore: Un compagno che c’era

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 3

Perché l’azione anarchica diventi veramente incisiva, occorre sperimentare nuove forme di intervento e radicarsi sul sociale. Scrolliamoci di dosso le illusioni che ci crea il mito dell’unità e del quantitativo.


Titolo: Sabotaggi

Autore: * [Non registrato]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 3

Continuano le pratiche dei sabotaggi collegate alla lotta degli anarchici contro l’ACNA. In ordine di tempo, uno a Palermo contro la sede dell’associazione industriali, uno a Torino contro otto stazioni di servizio della Monteshell.


Titolo: Di virus in virus

Autore: * [Non registrato]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 3

Impadronirsi delle conoscenze sui computer è il primo passo per attaccare l’universo e le società che si occupano di informatica.


Titolo: Veleni. [Documento]

Autore: Arsenico Gacc

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 3


Titolo: L’esempio di Occhetto

Autore: Un compagno poco serio [Alfredo M. Bonanno]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 4

Il partito di Occhetto vuole cambiare il nome. Questo fatto non costituisce un buon esempio per gli anarchici delegittimati e salottieri?


Titolo: Varsavia: anarchici contro il capitalismo

Autore: * [Non registrato]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 4

Trecento manifestanti anarchici, dopo aver preso d’assalto la porta d’ingresso del parlamento, hanno lanciato pietre e gridato slogan anche contro la sede del partito comunista.


Titolo: Liberati seicento visoni

Autore: * [Non registrato]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 4

La repressione contro esponenti dell’ALF non ferma le azioni degli animalisti che tornano a colpire a Pordenone.


Titolo: Lottare per liberare

Autore: Antonio Gizzo

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 5

A essere sconfitto è stato il progetto autoritario delle “avanguardie combattenti” protese verso la conquista del potere e l’instaurazione della dittatura del proletariato. E la battaglia per l’amnistia costituisce l’epilogo di questa sconfitta, che si vorrebbe totale e definitiva. Ma il movimento reale degli sfruttati non s’è arreso e ha in sé la potenzialità per passare nuovamente all’attacco. Anche noi vogliamo la liberazione dei prigionieri politici, ma questa non deve essere il frutto di una iniziativa dello Stato ma il risultato della ripresa della lotta da parte del movimento antagonista.


Titolo: Attaccata la Prealpi mineraria

Autore: * [Non registrato]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 5

Non ci sono alternative all’azione diretta per dare una risposta all’arroganza degli sfruttatori che distruggono l’ambiente naturale. La giustizia dello Stato è già ben schierata.


Titolo: Pena di mortede factoin Italia

Autore: p. r. [Paolo Ruberto]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 5

Uccisi dai carabinieri quattro sequestratori calabresi. Non ci siamo mai illusi sulla natura repressiva ed assassina dello Stato.


Titolo: Per colpire l’antagonismo

Autori: Bianco su nero – “Mandiamoli lassù”

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 6

La migliore solidarietà si esprime senza lamenti e senza accessori sindacali di sostegno. Continuare o dare loro lo stesso fastidio che ha scatenato la loro libidine perquisitoria è certamente la risposta più adeguata.


Titolo: L’inquisizione al lavoro

Autori: Emma e Tonino [Emma Sassosi – Antonio Gizzo]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 6

Con la delicatezza che gli è propria, agenti della Digos perquisiscono le abitazioni dei compagni allo scopo di ottenere un quadro più chiaro sulle persone gravitanti nell’ “area” di Provocazione.


Titolo: La repressione dello Stato borghese ha colpito ancora! [Documento]

Autore: Collettivo comunista – Distruzione violenta – Sprengung dello Stato borghese.

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 6


Titolo: Continuano le provocazioni sbirresche

Autore: “Nucleo Tomahawk”

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 7

Non saranno certo le perquisizioni che indeboliranno il movimento anarchico, che invece ne uscirà rafforzato qualitativamente.


Titolo: La gioia di vivere

Autore: Albert Libertad

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 7

Tutti i giorni noi ci suicidiamo parzialmente. Gli operai, tutti i giorni, suicidano il loro cervello lasciandolo nell’inazione, non facendolo vivere, così come suicidano in loro il gusto per la pittura, la scultura e la musica. Tutti i suicidi sono delle imbecillità. Lo scopo della vita non è la felicità, la vita è felicità


Titolo: Nemici dello Stato, non vittime

Autore: Antonia Sovversiva

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 8

Lo Stato reprime gli anarchici non perché “vittime predestinate” dei suoi disegni autoritari, ma perché lottano per il suo abbattimento immediato e definitivo. Per raggiungere questo obiettivo sono anche disposti a giocarsi la vita.


Titolo: Vieni giù, traliccio

Autore: * [Non registrato]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 8

Sembra che questi poveri tralicci non abbiano proprio pace. Una serie impressionante di sabotaggi ha caratterizzato gli ultimi mesi. Bormio, Valchiavenna, Campi Bisenzio, Mezzana, Calenzano, Poggio a Caiano, Suvereto, Castelnuovo.


Titolo: Si affina il controllo ma si continua a sabotare

Autore: * [Non registrato]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 8

Nonostante il forte intensificarsi delle forme di controllo sui computer, questi strumenti possiedono sempre una propria vulnerabilità.


Titolo: Morte allo Stato! [Documento]

Autore: El Paso

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 8


Titolo: Lalibertàsperimentale o sperimentare la libertà

Autore: Annalisa Scardi

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 9

Il controllo è stato ormai introietato nell’individuo ad un punto tale che questo stesso si è autoingabbiato fino a diventare un contenitore dei sacri comandamenti del vivere civile.


Titolo: Lettera dal carcere di Opera

Autore: Una compagna

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 9

Nelle carceri il potere tenta di fabbricare una realtà a sua immagine con uomini e donne omologati di valori dominanti. Il tentativo è di far controllare tra loro i detenuti con la promessa del “premio”.


Titolo: Dichiarazione di obiezione totale di Michele Pontolillo. [Documento]

Autore: Michele Pontolillo

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 9


Titolo: Attacco contro la Nato a Comiso

Autore: * [Non registrato]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 10

Bruciato un pulmino della base di Comiso. Arrestato e processato l’esecutore del sabotaggio.


Titolo: Il movimento degli studenti e il labirinto

Autore: Gaetano Bonanno

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 11

Fossilizzarsi sulle contestazioni di un articolo o di una legge diventa non solo riduttivo ma pericoloso per la riuscita della lotta dell’intero movimento.


Titolo: Grassatori in Irpinia

Autore: Antonio Gizzo

Numero 23 – febbraio 1990 – pagine 12-13

Devastazione ambientale non significa soltanto speculazione, affarismo, arricchimento per i padroni.


Titolo: L’FNLCtorna a colpire

Autore: Antoin Le Bodén

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 13

Quattro attentati ad obiettivi turistici in un mese circa. Le azioni mirano a liberare la Corsica da ogni forma di colonizzazione straniera.


Titolo: Bomba contro una scuola

Autore: * [Non registrato]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 13

A Roma.


Titolo: Torture della polizia in Austria

Autore: * [Non registrato]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 13

Amnesty International si scandalizza per la tortura praticata dalla polizia. Ma può esistere polizia senza repressione e tortura?


Titolo: Bando alle chiacchiere

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 14

Diciamo alcune cose con calma e con chiarezza. Parole poche, ma che siano difficilmente dimenticabili. I tempi stringono. Per gli eterni indecisi si fanno duri. Per chi da sempre ha covato in seno l’animo dello sbirro e del delatore si possono fare anche più duri.


Titolo: Passate le notti in bianco? Note ad esclusivo uso e consumo degli addetti ai piaceri

Autore: * [Non registrato]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 14

Pensate che ci sia qualcosa da salvare in questa società? Se ritenete di sì, rispondiamo: la distruzione della morte è il più bel crimine che si possa compiere.


Titolo: Fuori dai denti

Autore: Giuseppe Coniglio

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 15

Contro la superficialità spesso espressa dal movimento anarchico nei confronti delle posizioni insurrezionaliste espresse dai compagni che fanno riferimento al giornale “Provocazione”. Contro i comunicati delatori. Per la ripresa di un dibattito che vada oltre i luoghi comuni e le voci di corridoio.


Titolo: Niente di nuovo. [Documento]

Autore: “Dudilaa”

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 15


Titolo: Nessun Recupero, nessuna Comunità

Autore: Delittore Gavia [Pierleone Porcu]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagine 16-17

Quali rapporti regolano le vicende umane all’interno di questa società del dominio? Un atto di accusa dissacrante nei confronti della supina accettazione del concetto di normalità, del conformismo, del perbenismo moralista, dell’uniformazione dei comportamenti umani alle leggi. Contro ogni logica educazionista e di recupero della devianza, per la fine delle comunità terapeutiche in qualsiasi modo intese e di ogni struttura aperta o chiusa di detenzione sociale.


Titolo: Reinserimento? No grazie!

Autore: Una ex prigioniera del lager di Voghera

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 17

Vi sono ex-rivoluzionari che hanno svenduto la propria identità per uscire dal carcere. Costoro non hanno più niente da insegnare. Ciò che si colloca in una logica di recupero, di reinserimento e di sottomissione alle regole dettate dal potere non crea migliori condizioni sociali.


Titolo: Parola in libertà. [Documento]

Autore: Nucleo pennearmate

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 17

Titolo: Questione di scelte

Autore: Antonio Budini Roberto

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 18

L’animalismo, così come l’antimilitarismo e l’antiautoritarismo, si inserisce nella prospettiva anarchica di abbattimento di ogni forma di potere, purché rimanga fuori da ogni logica riformista.


Titolo: Attacco contro laCasa d’Italiaad Atene

Autore: * [Non registrato]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 18

Esplose alcune bombe molotov in solidarietà con Bonanno e Stasi.


Titolo: Earth First

Autore: * [Non registrato]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 18

Arrestati quattro membri di Earth First mentre segavano un traliccio.


Titolo: Una rapina delegittimante

Autore: Marcello Monterosso

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 18

L’attacco alla proprietà privata è possibile, dicono le vestali dell’anarchia, purché non si esrciti violenza sui detentori della stessa. Ecco, per esempio, come potrebbe effettuarsi.


Titolo: Contro le voci di corridoio, per una chiarificazione documentata

Autore: La Redazione

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 19

Ritorna il problema dei tristemente noti comunicati di dissociazione dagli atti di sabotaggio firmati con la A cerchiata.


Titolo: Lettera ai compagni

Autore: Giacomo Giavazzi

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 19


Titolo: La corrispondenza tra Pippo e Giacomo

Autori: Pippo Stasi – Giacomo Giavazzi

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 19


Titolo: Comunicato del Centro Sociale Anarchico Torricelli

Autore: Centro sociale anarchico Torricelli

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 19

Lettera aperta al movimento anarchico.


Titolo: Sabotaggio contro Italia ‘90

Autore: * [Non registrato]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 20

L’unica preoccupazione del comitato organizzatore dei Mondiali è quella di consegnare in tempo gli stadi. Anche a costo di lasciare nei cantieri numerosi morti. Per fortuna non tutti sono disposti a subire passivamente la violenza del potere.


Titolo: Controlli mondiali

Autore: Gruppo Anarchico “L’occhio del gatto”

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 20

I mondiali di calcio saranno per il potere una ulteriore occasione per fare abituare la gente a convivere con vari sistemi di controllo telematico.


Titolo: A sputi in faccia

Autore: * [Non registrato]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 20

Il signor Ettore Gagliano, famoso in passato per aver preso a schiaffi diversi preti, ha cambiato metodo: ora i preti li prende a sputi in faccia.


Titolo: Evasi duedetenuti modello

Autore: * [Non registrato]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 20

Nessun sistema penitenziario può cancellare il desiderio di libertà dei detenuti.


Titolo: El Paso. [Documento]

Autore: El Paso

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 21


Titolo: Attaccato un laboratorio di sperimentazione

Autore: * [Non registrato]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 21

In opposizione a organizzazioni come Lega Antivivisezione o Lega Anticaccia, che si muovono su un terreno di difesa sindacale e legale, Riscossa Animalista ha sabotato un laboratorio di sperimentazione sugli animali.


Titolo: Dio è un cadavere che purtroppo continua a puzzare

Autori: “Incazzati neri”, “Fuoco dadaista”, “Malatesta”, “Rivolta patafisica”, Colletivo “Passante” di Udine, Trasform-azione Libertaria di Pordenone, C. A. “Senzalegge” di Gorizia, Circolo “Michele Bakunin” di Cividale, G. A. “Diserzione” di Codroipo, “Durruti” di Gemona, G. A. “Senzagalere” di Tolmezzo, G. A. “Mandateli lassù” di Tarcento, “Bandiera nera” di Tricesimo, “I comunardi” di Tarvisio, Circolo “Gaetano Bresci” di Palmanova, “Il Cafiero” di Spilimbergo, C. D. “Benjamin Peret” di Maniago, C. A. “Kronstadt” di Monfalcone, “Insorgere è combattere” di Buttrio, Collettivo “Gli unici” di Basiliano, “Compagni anarchici e libertari” di Sacile, Centro Documentazione “Nestor Mackno” di Corno di Rosazzo, Collettivo “Insubordinazione” di Artegna, “Nucleo anarchico Ravachol” di Ovaro, “Rivolta permanente” di Forni di Sopra, Centro Studi “Banda Bonnot” di Treppo Carnico, “Punk Anarchici” di Aquileia, “Nosotros” di Sauris, Collettivo “Roscigna” di San Daniele del Friuli, Centro Studi Libertari “Sante Pollastro” di Manzano, “Brigate anarchiche rivoluzionarie” di Mortegliano, “Studi stirneriani” di Talmassons, “L’urlo nichilista” di Latisana, G. A. “Colpo su colpo” di Pagnacco, “Internazionalisti anarchici” di Fagagna, “L’Emil Armand” di Attimis, “Incontrollabili” di Cervignano, “Dinamite e libertà” di Trasaghis, “La guerra sociale” di Majano, Centro di Documentazione “19 Luglio” di San Vito al Tagliamento, “Collettivo angoscia” di Coseano, I compagni di “Super-azione” di Grado, “10-100-1000 Caporetto” di Casarsa, L.A.F. (Lega Antimilitarista Friulana), F.A.CK. (Federazione Anarchica Ckarnica), S.F.I.A. (Sezione Friulana dell’Internazionale Anarchica).

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 21

Gli anarchici da sempre si sono battuti contro ogni forma di dispotismo e terrorismo religiosi.


Titolo: Demolition derby

Autore: * [Non registrato]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 21

Ovvero: un contributo dal vivo al dibattito sugli “spazi sociali”.


Titolo: Definitiva occupazione. [Documento]

Autore: El Paso

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 21


Titolo: Fenix. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 21


Titolo: Horst Fantazzini si è ripreso la libertà

Autore: * [Non registrato]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 22

Trasformatosi in un “detenuto modello” il compagno Fantazzini ha ottenuto una licenza che gli ha permesso di non tornare più.


Titolo: Pillola antinucleare in Belgio

Autore: Paolo Ruberto

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 22

Nessuno immaginerebbe mai che le radiazioni si curino come un semplice raffreddore, con una pillola. I governanti del Belgio sostengono di sì, e cercano così di rassicurare i loro cittadini della presenza massiccia di centrali nucleari.

Titolo: Assassini in divisa all’opera

Autore: * [Non registrato]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 22

Morire in un posto di blocco di Polizia e Carabinieri è ormai un fatto consueto. Noi non siamo disposti ad accettarlo passivamente.


Titolo: Contestata la mostraVicenzaoro

Autore: * [Non registrato]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 22

Manifestazione antiapartheid contro la festa dei bottegai orafi che festeggiavano l’80% dell’oro sudafricano importato dall’Italia.


Titolo: Attacchi contro la Shell

Autore: * [Non registrato]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 22

Contro il sostegno fornito dalla multinazionale al regime razzista del Sudafrica.


Titolo: Ai compagni in buona fede

Autore: * [Non registrato]

Numero 23 – febbraio 1990 – pagina 22

In un articolo apparso su “Umanità Nova” si apparenta il giornale “Provocazione” ad una rivista fascista. Che i compagni riflettano.

Numero Ventiquattro

Titolo: Andare avanti

Autore: * [Non registrato]

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 1

Il grande laboratorio della rivoluzione si va concretizzando, diventando, nello stesso tempo, teoria e pratica che si estendono attraverso il linguaggio universale dell’attacco al nemico di classe.


Titolo: Germinal: ultimo atto

Autore: Un anarchico di Milano

Numero 24 – giugno 1990 – pagine 1-2

Lo sgombero del Germinal di Carrara ha sortito diversi effetti tra i compagni anarchici. Chi si è fatto prendere dallo sconforto e dalla desistenza e chi ha portato in piazza la sua rabbia nei cortei fatti in città. Per fortuna ci sono compagni che hanno pure deciso di passare all’azione e attaccare.


Titolo: Inattualità sul razzismo

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 24 – giugno 1990 – pagine 1 e 6

Altro sono le dichiarazioni antirazziste generiche e ideologiche contro situazioni lontane come il Sud Africa ed altro è la paura del “diverso” che comincia a dilagare anche in casa nostra. Diciamo alcune cose francamente, scopriamo imbrogli ideologici e paure ataviche, denunciamo chi è razzista fino in fondo e “parla” da antirazzista.


Titolo: Antielettoralismo anarchico o cogestione

Autore: Paolo Ruberto

Numero 24 – giugno 1990 – pagine 1-2

Il momento elettorale è occasione per alcune componenti del movimento anarchico per spolverare le bandiere dell’astensionismo. Non sarebbe meglio se rimanessero sulle loro poltrone invece di contribuire ad aumentare la confusione? L’antielettoralismo non è un fatto politico ma una pratica costante e rivoluzionaria.


Titolo: Bombe a Carrara

Autore: * [Non registrato]

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 2

Come da buona tradizione anarchica, una efficace risposta alla repressione non può che essere il passare all’attacco.


Titolo: Non votare. [Documento]

Autore: El Paso

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 2


Titolo: Processo a Catania contro Alfredo Bonanno

Autore: * [Non registrato]

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 3

Accusato di istigazione a delinquere e apologia di reato il compagno Bonanno, assolto in primo grado dal tribunale di Catania, è stato condannato dalla corte di appello a 8 mesi.


Titolo: Salta, traliccio, salta

Autore: * [Non registrato]

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 3

Fatto saltare uno dei tanti tralicci collegati alle centrali nucleari e che portano energia dalla Francia all’Italia. La lotta contro il nucleare e contro i padroni dell’energia non ha nazione, non ha frontiere.


Titolo: Sabotaggio preventivo

Autore: * [Non registrato]

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 3

Due piccioni con una fava, anzi con una bomba: un traliccio e un giudice.


Titolo: Note sul convegno di Trieste

Autore: Pierleone Porcu

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 3

La supina accondiscendenza sotto la patina della solidarietà fittizia ha impedito una seria discussione che portasse all’individuazione di obiettivi da distruggere e dei mezzi concreti da impiegarsi a questo riguardo contro il capitalismo e gli Stati, tanto ad Est quanto ad Ovest.


Titolo: Ai compagni anarchici dei paesi dell’Est

Autori: Redazioni di “Anarchismo” – “Provocazione” – “Insurrection” [Alfredo M. Bonanno]

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 4

Una analisi e una proposta organizzativa insurrezionalista rivolte ai compagni dei paesi dell’Est in occasione del convegno anarchico di Trieste.


Titolo: Bombe contro il Mausoleo di Lenin

Autore: * [Non registrato]

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 4

Un gesto contro il potere delle icone. Il culto della personalità si distrugge con l’azione diretta, non si delega alle revisioni politiche.


Titolo: 1° maggio a Berlino

Autore: * [Non registrato]

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 4

La gioia della rivolta guasta la festa dei padroni. L’abbattimento del muro di Berlino non determina solo l’unione della classe dominante, facilita anche lo scontro diretto sul territorio.


Titolo: Evasione di massa

Autore: * [Non registrato]

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 5

Le migliorie della vita carceraria interessano soltanto ai burocrati e politicanti, il detenuto ha un solo interesse: riappropriarsi della sua libertà.


Titolo: Care galere ...

Autore: Angela

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 5

Il carcere esercita sul detenuto un controllo totale e spersonalizzante, impedendogli persino di vivere la propria angoscia al riparo degli sguardi indiscreti dei suoi aguzzini.


Titolo: Carcere di Novara: solidarietà rivoluzionaria ai compagni!

Autore: Nucleo “Roar With Laughter”

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 5

Esprimere solidarietà – con qualsiasi mezzo – ai compagni detenuti o colpiti dalla repressione, significa lottare anche per la propria libertà


Titolo: Bomba contro supercarcere

Autore: * [Non registrato]

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 5

La solidarietà ai detenuti politici si può esprimere in tanti modi.

Titolo: Galera. [Documento]

Autore: El Paso

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 5


Titolo: Ancora loro

Autore: Gruppo Anarchico Severino Di Giovanni

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 7

Rispuntano i fautori della lotta sotto la guida del “grande partito”. Costoro non si sono ancora accorti di essere stati spazzati via dalla pratica dell’insurrezione, che non riconosce né preti né capi.


Titolo: Il fascino del baffone

Autore: Mario Skizzo da El Paso occupato

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 7

Occorre non dimenticare, in nome di un più o meno reale pericolo di destra, il nemico che abbiamo alle nostre spalle: i “compagni” comunisti. Si grida allo scandalo per pratiche di iconoclastia per l’uso disinibito di simboli della destra, ma poi si fanno proprie le mode della sinistra.


Titolo: Avventure nel paese degli omologati ovvero l’anarchismo possibilista degli anni 2000

Autore: Marcello Monterosso

Numero 24 – giugno 1990 – pagine 8-9

Una denuncia in chiave ironica delle posizioni social-democratiche che da tempo si sviluppano nel movimento anarchico.


Titolo: Perché si gridaal lupo!”

Autore: Antonio Gizzo

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 9

Lo Stato si inventa situazioni di pericolo per spingere la gente a chiedere protezione da parte delle istituzioni.


Titolo: Pertini e il re di Prussia

Autore: Un osservatore distratto [Alfredo M. Bonanno]

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 9

La morte dell’ex presidente della repubblica italiana, Pertini, ha trovato dappertutto elogi e lacrimosi rimpianti. Non mi pare di aver letto un solo rigo di riflessione critica. Ma forse mi sarà sfuggito.


Titolo: Banche nel mirino

Autore: * [Non registrato]

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 9

I sostenitori del governo sudafricano hanno nomi e cognomi ben precisi, e le loro sedi sono facilmente raggiungibili.


Titolo: L’ordine regna nelle Università. Ma fino a quando?

Autore: * [Non registrato]

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 9

Lo sgombero delle Università non è stato sempre pacifico e indolore.


Titolo: Gli studenti tra essere e non essere

Autore: Un compagno siciliano [Alfredo M. Bonanno]

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 10

Del movimento degli studenti è stato detto molto in merito a quello che è, o è stato, e in merito a quello che dovrebbe essere. Poco, invece, in merito a quello che non può essere.


Titolo: Solidarietà agli studenti di Bari

Autore: * [Non registrato]

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 10

In varie città italiane gli studenti, stanchi dell’appoggio alla repressione e degli inviti alla desistenza da parte dei cattolici popolari, sono passati all’azione diretta attaccando le librerie di questi ultimi.


Titolo: La tecnologia buona

Autore: a. m. b. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 11

Una delle questioni dolenti del movimento rivoluzionario, da sempre intento a chiedersi se e come impadronirsi dei mezzi dell’avversario per combatterlo. Le cose stanno anche oggi così?


Titolo: Alternativismo o bruciare l’esistente

Autori: Aliens per la fine delle passioni non vissute

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 12

L’alternativismo è un’arma di recupero, di desistenza e di controllo sociale preventivo su se stessi. Siamo per bruciare l’esistente con un agire radicale contro la vocazione a volersi integrare ritagliandosi spazi di vivibilità alternativi.


Titolo: Processo di appello per Pippo Stasi e Alfredo Bonanno

Autore: * [Non registrato]

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 12

A Brescia si è avuto il processo di secondo grado contro i compagni accusati della rapina compiuta a Bergamo il 2 febbraio 1989 presso una gioielleria del centro.


Titolo: Alcune critiche al movimento studentesco

Autore: Giacomo Giavazzi

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 12

Il movimento degli studenti del ’90 non si è mosso in un’ottica rivoluzionaria. Muoversi contro le privatizzazioni delle Università significa, alla fine, riconoscere che la gestione pubblica sia migliore di quella privata e non capire che fra le due posizioni non vi è differenza alcuna.


Titolo: Lasciamoli nel loro brodo

Autore: Antonio Budini Roberto

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 13

L’opinione di un compagno riguardo i comunicati firmati a suo tempo da alcuni settori del movimento anarchico contro la pratica rivoluzionaria del sabotaggio.


Titolo: Un atto di guerra sociale non abbisogna di giustificazione

Autore: Un compagno

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 13

Una critica di un compagno anarchico al concetto di “giustizia proletaria” che noi condividiamo in pieno: un anarchico non ha bisogno di giustificazione per colpire i nemici di classe.


Titolo: Chi riabilita chi?

Autore: Paolo Ruberto

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 13

Non sarà certamente con i mea culpa degli ex rivoluzionari che si riuscirà a riabilitare il commissario Calabresi. L’assassino di Pinelli ha pagato per il suo operato, nessun processo farsa potrà negare questa verità storica.


Titolo: Bancarotta Pudica. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 13


Titolo: Attacchi in Grecia

Autore: * [Non registrato]

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 14

Diversi attentati hanno caratterizzato la vigilia delle elezioni greche: sedi governative, sindacali, federazioni di industriali e missioni diplomatiche, nessuno è stato risparmiato.


Titolo: Nuovi obiettivi universitari

Autore: “Uno studente di Milano”

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 14

Con la liberazione di animali destinati alla sperimentazione nei laboratori delle facoltà si è avuto un salto di qualità nelle recenti lotte studentesche.


Titolo: Attentato contro un medico a Saragozza

Autore: * [Non registrato]

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 14

Un medico paga con la vita le sue prestazioni a favore del potere.


Titolo: Attaccata la Shell

Autore: * [Non registrato]

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 14

Solo estendendo il sabotaggio sul territorio si potrà sconfiggere il progetto delle multinazionali.

Titolo: La rabbia degli sfruttati

Autore: * [Non registrato]

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 14

La rivolta contro il lavoro è anche un riappropriarsi della dignità negata dalla logica sindacale.


Titolo: Calabresi assassino

Autore: * [Non registrato]

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 14

Nonostante gli sforzi fatti dalle istituzioni della repressione e della “cultura” per nobilitare la memoria del commissario Calabresi, i compagni lo ricordano nella sua vera veste: un boia prezzolato dallo Stato.


Titolo: Bombe in Polonia

Autore: * [Non registrato]

Numero 24 – giugno 1990 – pagina 14

Azione diretta contro le strutture del nascente capitalismo telematico e sovranazionale.

Numero Venticinque

Titolo: Per non stare a guardare

Autore: Jean Weir

Numero 25 – agosto 1990 – pagine 1 e 10-11

Gli attacchi contro i ripetitori Rai di Carrara danno corpo ad un’analisi del ruolo repressivo della televisione nella società post-industriale. Cade qui ogni illusione sulla neutralità di questa tecnologia che in realtà porta ad una riduzione della capacità critica e della percezione visiva. La sola risposta a tutto ciò rimane quella dell’attacco diretto.


Titolo: Tecnologie di morte e intervento rivoluzionario

Autore: Antonio Budini Roberto

Numero 25 – agosto 1990 – pagine 1-2

Crescita in Italia della ricerca bionucleare. Si procede speditamente sulla strada delle applicazioni modificative rese possibili dai nuovi ritrovati dell’ingegneria sul gene. I motivi e la necessità di una lotta contro i nuovi sviluppi della tecnologia industriale approntata dalle grandi multinazionali.


Titolo: Del sabotaggio e del terrorismo

Autore: Paolo Ruberto

Numero 25 – agosto 1990 – pagine 1-2

Attaccare le strutture di sfruttamento e di morte non può mai essere considerato terrorismo. I responsabili dell’inquinamento e dell’oppressione sono ben individuabili. Compito degli anarchici è quello di mostrare le possibilità della rivolta e di generalizzare l’attacco.


Titolo: Ucciso boia di Pinochet

Autore: * [Non registrato]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 1

In Cile il cambio di regime non riesce ad assicurare l’impunità ai torturatori di Pinochet.


Titolo: Un falso come sabotaggio alla BNL. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 3


Titolo: Guerriglia per l’inizio dei mondiali

Autore: * [Non registrato]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 3

Stato d’assedio a Milano per bloccare qualunque protesta contro i mondiali di calcio. Manifestazioni dei centri sociali e scontri con la polizia.


Titolo: Caos mondiale e azione diretta

Autore: * [Non registrato]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 3

Salutata con una serie di sabotaggi e attacchi a negozi la partita Italia – USA.


Titolo: Studenti a Roma contro i Mondiali

Autore: * [Non registrato]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 3

Distrutto il maxischermo, monumento al dio calcio che i ciellini, con i soldi dell’università, avevano eretto alla Sapienza.


Titolo: Resistenza interna in Israele

Autore: Ecomedia

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 4

Sostenitori dell’ “intifada” anche all’interno dello Stato israeliano ce ne sono e vengono sistematicamente emarginati o colpiti o imprigionati.


Titolo: Ma qual è il vero problema? [Documento]

Autore: Nucleo Tomahawk – Nucleo anarchico “E. Henry” – Nuvola nera – Collettivo Fastidio – Comitato occupanti/senza casa Bassano – Alcune compagne e compagni Anarchici

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 4


Titolo: Giustizia ... è fatta

Autore: * [Non registrato]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 4

Condannati i fermati durante lo sgombero del Leoncavallo. I limiti di una difesa vittimistica, contrapposta all’attacco alla legittimità dei giudici.

Titolo: Lettera al tribunale di Milano. [Documento]

Autore: Daniela Carmignani

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 4


Titolo: Luddismo contro l’automobile

Autore: * [Non registrato]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 5

Valido all’inizio del secolo scorso, il luddismo lo è maggiormente oggi. La macchina restringe sempre più i nostri spazi vitali. È ora di cominciare organicamente a liberarci dalla sua dittatura. L’azione è possibile sia nelle grandi metropoli come nei piccoli paesi. Due esempi di come fare li riportiamo qui, ma mille altri possono essere pensati.


Titolo: USA: si sviluppa il sabotaggio

Autore: Arm The Spirit

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 5

Arrestati attivisti di “Earth First” per un attacco alla linea elettrica. Anche in USA, i sinceri ecologisti, stanchi di parole e compromessi, passano all’azione diretta.


Titolo: Chiodi contro gara motociclistica

Autore: * [Non registrato]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 5

Fregandosene delle interpellanze di Verdi e consimili, i cittadini scoglionati sono passati all’azione diretta, contro l’inquinamento acustico.


Titolo: La fabbrica e la qualità

Autore: “Distruggiamo l’economia” [Alfredo M. Bonanno]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 6

Nel lungo cammino verso le tecnologie generalizzate dell’informatica, come si svolge il processo all’interno della fabbrica. Partecipazione e integrazione. Tramonto definitivo del sindacato. Di qualsiasi sindacato.


Titolo: Residui inconsci di operaismo

Autore: Un compagno siciliano [Alfredo M. Bonanno]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 6

Spesso, senza volerlo, da alcune valutazioni che hanno tutta l’aria di voler restare generiche, si riesce a capire la posizione di chi scrive meglio che se quest’ultimo parlasse a chiare lettere.


Titolo: Comunicato stampa. [Documento]

Autore: Gli anarchici in festa

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 6


Titolo: Miseria della musica

Autore: Pierleone Porcu

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 7

Ai margini della metropoli, gelide e anestetizzanti creature vanno fra i ghiacciai del disagio sociale coltivando la propria necrosi. I corpi segregati spasimano e s’attorcigliano nei camici di forza dei divieti e delle proibizioni, mentre una melodia prende forma in un torrente di suoni e sussurra dolce come il miele: “Voi siete liberi, perché la musica vi rende liberi”.


Titolo: La lega dei furiosi, tre giorni delle autoproduzioni. [Documento]

Autore: Nautilus

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 7


Titolo: Perdita del linguaggio

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 25 – agosto 1990 – pagine 8-9

La costruzione del muro con cui separare definitivamente gli inclusi dagli esclusi è di già in corso. Essa si basa su diversi elementi. Uno dei più importanti è la diversità di linguaggio, realizzata con una riduzione delle possibilità espressive degli esclusi.


Titolo: Municipalismo libertario

Autore: John Zerzan

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 9

Una recensione al libro di Murray Bookchin The Rise of Urbanization and the Decline of Citizenship (Crescita dell’urbanizzazione e declino della cittadinanza), Sierra Club Books, 1987. Una critica al riformismo dell’autore di Ecologia della libertà.


Titolo: Scontri a Seul

Autore: * [Non registrato]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 9

Carica della polizia contro operai in sciopero. La giusta risposta di questi ultimi ha respinto i reparti antisommossa.


Titolo: Sabotaggi alla Shell

Autore: Ecomedia

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 9

Fino al gennaio di quest’anno si sono calcolati complessivamente più di cinquecento sabotaggi contro stazioni di benzina Shell.


Titolo: Rivolta in Venezuela

Autore: * [Non registrato]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 9

Rivolta popolare contro lo stato di miseria in cui sono costretti gli strati poveri. Scontri con la polizia, barricate e blocco dei trasporti hanno caratterizzato la giornata.


Titolo: Oscurate TV in Toscana

Autore: * [Non registrato]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 11

Continuano gli attacchi ai ripetitori Rai. Attaccare la televisione, in quanto veicolo di dittatura culturale, è necessario. Come anarchici non si può non essere d’accordo.


Titolo: Attaccati ripetitori Rai in Toscana

Autore: * [Non registrato]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 11

Subito dopo la partita dei mondiali tra Italia e Cecoslovacchia si sono oscurate le TV della zona di Carrara. Esplosioni hanno danneggiato ripetitori televisivi.


Titolo: I motivi dell’integralismo

Autore: Gruppo di ricerche sulla decodificazione [Alfredo M. Bonanno]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 12

L’evidente rinascita e il sempre più consistente irrobustimento dell’integralismo islamico, cattolico, ortodosso, ha una sua spiegazione e corrisponde con il tramonto non solo del socialismo “reale” ma principalmente con l’ideologia laica del progresso. L’inefficacia e i limiti della cultura razionale. Il pericolo di una nuova “santa crociata” inquisitiva.


Titolo: Dietro i fantasmi di Carpentras

Autore: “At full blast” [Alfredo M. Bonanno]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 12

Cosa c’è dietro la violazione del cimitero ebraico di Carpentras? Un atto di barbarie che è stato seguito da diversi molti altri simili in molti paesi europei, ma con quali motivazioni e perché?


Titolo: A.L.F.: nuove prospettive

Autore: A. L. B.

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 13

L’ALF intensica i suoi attacchi in Gran Bretagna. Non solo le strutture sono responsabili della vivisezione e dello sfruttamento degli animali, ma anche le persone che con il lavoro lo rendono concreto.


Titolo: Bombe incendiarie in Olanda

Autore: De Vrije

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 13

Attaccata la caserma di polizia dal gruppo RARA. Un modo chiaro di solidarietà militante con gli immigrati.


Titolo: Loschiaffeggiatore dei preticolpisce ancora

Autore: * [Non registrato]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 13

Con lui questi poveri preti non hanno proprio pace. Nonostante le proteste dei responsabili della curia il simpatico vecchietto ha sempre continuato nelle sue azioni.


Titolo: Disoccupati in RDT

Autore: * [Non registrato]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 13

Con l’unificazione degli Stati, arriva la ristrutturazione industriale. Maggiore sfruttamento e disoccupazione sono i risultati. Aumenta la disoccupazione nella Germania dell’Est.


Titolo: Attacco contro la biennale

Autore: * [Non registrato]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 13

Azione di disturbo tra gli stand della Biennale per protestare contro la repressione dell’Intifada e la condizione carceraria dei detenuti politici in Spagna.


Titolo: Rivolta in carcere URSS

Autore: * [Non registrato]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 13

Al termine dell’ora d’aria un gruppo di detenuti del carcere di Celiabinsk ha aggredito gli agenti di custodia.


Titolo: Attaccata la Montedison

Autore: * [Non registrato]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 14

Fatto saltare traliccio che alimenta le industrie Montedison in Toscana. Contro il ricatto dei dirigenti della società.


Titolo: Sip nel mirino

Autore: * [Non registrato]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 14

È uno stillicidio, negli ultimi tempi, per le cabine Sip nella zona di Varese. La Sip è responsabile del processo di sviluppo tecnologico telecomunicativo. Sviluppare un progetto di attacco contro di essa ci sembra doveroso.


Titolo: Atene: attaccata la FIAT

Autore: * [Non registrato]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 14

Continua la pratica di azione diretta in Grecia.


Titolo: Scontri a Bologna

Autore: * [Non registrato]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 14

Il “nuovo volto” del MSI non ha certamente ingannato i compagni. Uova, patate e monetine contro il comizio fascista di Rauti.


Titolo: Sassaiola a Milano

Autore: * [Non registrato]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 14

Stanchi di subire leggi repressive, razzismo più o meno palese e soprusi polizieschi, alcuni immigrati rispondono all’ennesima provocazione.


Titolo: Attacco alla Montefluos

Autore: * [Non registrato]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 14

Fatti saltare gli impianti dell’azienda del gruppo Montedison. Colpito il trasformatore della stazione elettrica della Selm.


Titolo: Bomba contro il vertice NATO

Autore: * [Non registrato]

Numero 25 – agosto 1990 – pagina 14

Attentato a Londra mentre era in corso il vertice. L’importanza della lotta contro il nuovo assetto europeo della NATO.

ANNATA 1991

Numero Ventisei

Titolo: Tutti armati contro la guerra

Autori: Anarchici insurrezionalisti

Numero 26 – febbraio 1991 – pagine 1 e 4

Disertiamo lo spettacolo trasmesso dai mass media e prendiamo atto che la guerra è ovunque. Parlare di pacifismo è ipocrisia, così com’è strumentale indicare lo schierarsi da una parte o l’altra dei due contendenti. La sola via è quella della lotta sociale nel proprio territorio, attaccando tutte le strutture del dominio, dentro una reale strategia insurrezionalista.


Titolo: Sommosse ad Atene

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagine 1-2

Per tre giorni di seguito, violentissimi scontri tra compagni e ingenti forze di polizia che cercavano di disperderli. I compagni hanno risposto colpo su colpo.


Titolo: Dinamite antinucleare

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagine 1-2

I fatti danno ragione ai sabotatori antinucleari. Nel contempo evidenziano l’inutilità di appellarsi a referendum o petizioni popolari.


Titolo: Quale antimilitarismo?

Autore: Paolo Ruberto

Numero 26 – febbraio 1991 – pagine 1 e 5

Tra ristrutturazione tecnologica e professionalizzazione, l’esercito cambia volto. Oltre gli atteggiamenti riformistici di parte del nostro movimento, per un approfondimento del problema dell’antimilitarismo anarchico.


Titolo: Enel cancerogena

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 2

I fili trasportati dai tralicci provocano il cancro. Quindi meno tralicci ci sono meglio è per la nostra salute.

Titolo: Sabotaggi antinucleari in Francia

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 2

Attaccata la centrale atomica di Golfech con cariche esplosive, senza mettere in pericolo la popolazione abitante nei dintorni del sito.


Titolo: Bomba anarchica contro Radio Vaticana

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 3

Notte di Natale caratterizzata da diversi attacchi contro la Chiesa cattolica. Da Radio Vaticana ai presepi, alle chiese, gli obiettivi per chi vuole esprimere il proprio anticlericalismo militante non mancano di certo.


Titolo: Azioni antifasciste

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 3

Attaccati a Roma tre covi fascisti. Si tratta di un centro studi, un centro sociale e una sede dell’MSI.


Titolo: La chiesa moderna e la TV

Autore: p. r. [Paolo Ruberto]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 3

La penetrazione della propaganda religiosa nella società dell’informazione avviene tramite un sapiente e metodico uso dei mezzi di comunicazione di massa di cui dispone. Esiste la necessità di rilanciare una lotta anticlericale capace di cortocircuitare la massiccia operazione di indottrinamento.


Titolo: Sabotaggi informatici

Autore: j. w. [Jean Weir]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 3

Contro il mito della tecnologia del computer e dell’inviolabilità dei suoi sistemi di sicurezza, alcuni esempio sulle possibilità che esistono per attaccarli.


Titolo: Molotov contro la guerra a Milano

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 4

Due attacchi incendiari contro la Libreria americana e la Scuola inglese. In seguito vi sono stati ben 60 falsi allarmi nella metropoli.


Titolo: Sabotaggio antimilitarista

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 4

Attaccata col fuoco una fabbrica che produce divise militari.


Titolo: Rivendicazione. [Documento]

Autore: A (cerchiata)

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 4


Titolo: Il falso richiamo delle armi

Autore: p. l. p. [Pierleone Porcu]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 5

La circolazione in Italia di false cartoline precettatrici come pure l’affissione di falsi manifesti a firma dell’Esercito hanno messo in crisi il Ministero della Difesa che non sa più che pesci pigliare per arginare il dilagare di questo fenomeno che va ridicolizzando le Forze Armate.


Titolo: Disertiamo lo Stato le sue leggi la sua guerra. [Documento]

Autore: I futuri disertori

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 5


Titolo: Libertà. [Documento]

Autore: Massimo Passamani

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 5


Titolo: Dopo Tienanmen

Autore: a. b. r. [Antonio Budini Roberto]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 6

Dopo il massacro di piazza Tienanmen il governo cinese ha incarcerato, torturato e giustiziato i ribelli sopravvissuti. Dimostriamo solidarietà concreta ai proletari cinesi attaccando le multinazionali che finanziano l’opera di normalizzazione e di repressione.


Titolo: Separatismo basco e galiziano in azione

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 6

Si allarga il fronte della lotta di liberazione nazionale in Spagna. Oltre i Baschi anche i Galiziani rispondono con la lotta al potere centrale spagnolo.


Titolo: Poliziotti all’ospedale

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 6

Nel corso di una manifestazione di protesta contro l’eccidio dei palestinesi ad opera della polizia israeliana, i compagni attaccano e mandano all’ospedale undici sbirri.


Titolo: Colpito imprenditore

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 6

Attaccato il massimo esponente del capitalismo greco, nonostante le imponenti misure di sicurezza che adottava.

Titolo: Esplosione in Grecia

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 6

Attaccato l’ufficio della CEE ad Atene


Titolo: Contro il nazionalismo

Autore: L’insécurité sociale

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 7

Contro una visione attraente del nazionalismo. Le strade attraverso cui continuamente si ricompone l’appello nazionalista. Pericoli e tentativi di mascheramento.


Titolo: Bombe in Spagna

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 7

Attaccati i simboli del capitalismo, della giustizia e della politica nel centro di Madrid.


Titolo: Attacchi in Argentina

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 7

In occasione dell’anniversario della fondazione del Partito Peronista compiuti diversi sabotaggi.


Titolo: Sistema imperiale nel mirino

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 7

Contestazione radicale al cerimoniale dell’incoronazione in Giappone. Attacchi a polizia e templi shintoisti.


Titolo: Cronaca di una rivolta indiana

Autore: Antoin Le Bodén

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 8

Dalla fiducia nelle istituzioni alla rivolta armata. Il percorso dei pellerossa per la riappropriazione delle terre.


Titolo: “Earth First” “Prima la terra”!

Autore: “At full blast” [Alfredo M. Bonanno]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 8

Limiti e prospettive di un diverso – e più interessante – approccio all’ecologia. Identica debolezza nelle analisi di fondo ma differenti decisioni nella scelta dei mezzi da impiegare nella lotta.


Titolo: Perdita della cultura

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 9

Una riduzione dei contenuti culturali fa parte del progetto futuro della gestione del potere. La cultura dovrebbe diventare estremamente essenzializzata per la gran quantità della gente, mentre dovrebbe specializzarsi ad alti livelli, divisa in settori, per piccoli gruppi dominanti. Occorre comunque riflettere su una forma di autocensura che anche i rivoluzionari esercitano senza volerlo, implicando una critica riduttiva che molte volte torna utile proprio al processo di riduzione culturale in corso.


Titolo: La terra incognita

Autori: Incognito & Incognita

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 9

Chi s’immobilizza muore. Come uscire dal buco dove dormiamo alla ricerca di percorsi nuovi, di cieli e gravitazioni, universi e passioni continuamente diversi.


Titolo: Benvenuti all’inferno!

Autore: Pierleone Porcu

Numero 26 – febbraio 1991 – pagine 10-11

Una graffiante analisi sull’uso delle biotecnologie nel campo della ricerca militare. È su di esse che gli eserciti andranno a ridefinire la propria strategia e funzione nelle società disciplinate e ipertecnologizzate. Le armi biologiche costituiranno l’armamento di morte di cui si doteranno gli eserciti alle soglie del duemila.


Titolo: Lotta diffusa contro il capitale e lo Stato. [Documento]

Autore: A (cerchiata)

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 11


Titolo: Feral Revolution. Ribellione contro il nostro addomesticamento

Autore: Feral Faun

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 12

Feral revolution – rivoluzione selvaggia – è un’avventura, l’audace esplorazione di un territorio sconosciuto, di cui non esistono mappe. E nemmeno programmi.


Titolo: Liberate cavie

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 12

Azione diretta dell’ALF contro un laboratorio di ricerca negli USA.


Titolo: Ucciso magistrato in Turchia

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 12

Cinque colpi di pistola hanno eliminato un giudice della repressiva Turchia.


Titolo: Considerazioni sul potere

Autore: Pierleone Porcu

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 13

Le forme e le strutture più avanzate del potere. Repressione e recupero. Gli aspetti dell’autorepressione degli sfruttati. Il funzionamento della giustizia. La necessità di un rifiuto immediato e totale di ogni meccanismo giudiziario, dal tribunale all’avvocato. L’importanza rivoluzionaria del rifiuto dello spettacolo giudiziario. Considerazioni sul recente processo contro i compagni del Leoncavallo a Milano.


Titolo: Colpita ditta farmaceutica

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 14

Continuano gli attacchi contro i prodotti israeliani e le imprese italiane che li importano e li distribuiscono sul mercato nazionale.


Titolo: Anni ’90: autorganizziamoci

Autore: Nucleo “Laughter with rumors”

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 14

L’esperienza dei centri sociali insegna che occorre uscire dai ghetti, dagli schemi e dai tempi che il potere cerca di imporci. È indispensabile una rottura radicale con l’esistente, una offensiva contro ogni autoritarismo.


Titolo: Lo Stato è terrorista per natura

Autore: Antonio Gizzo

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 15

Il vero terrorismo consiste nell’esercizio del dominio da parte dello Stato. La violenza rivoluzionaria contro quest’ultimo non è mai terrorismo, ma lotta liberatrice dall’oppressione e dallo sfruttamento.


Titolo: Galileo e la danza degli equivoci

Autore: a. m. b. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 15

Tra la revisione del processo contro Galileo Galilei, voluta dal Papa, e le affermazioni strumentali del cardinale Ratzinger, si nasconde una serie di spudorati giochi politici che non è di poco conto sottolineare. I motivi per cui le opposte fazioni hanno ambedue torto.


Titolo: Giustizia proletaria

Autore: a. m. b. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 16

Alcune precisazioni che appaiono indispensabili intorno ad un termine – se si vuole discutibile – e ad un concetto tutt’altro che discutibile ma che forse da quel termine può ricevere una cattiva illuminazione.


Titolo: Per una discussione sugli obiettivi

Autore: Aldo Tosi

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 16

Questo scritto, all’interno della logica dell’attacco, apre il problema del criterio di valutazione da adottarsi quando per raggiungere l’obiettivo si corrono rischi indesiderati. Pensiamo sia importante aprire il dibattito sull’argomento.

Titolo: Autoproduzione?

Autore: Pierleone Mario Porcu

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 17

Il diffondersi di un’ideologia dell’autoproduzione assolverà al compito di ridistribuire la miseria fra gli abitanti reclusi nei ghetti. La consapevolezza rivoluzionaria consiste nel radicale rifiuto di quello che l’autoproduzione crea: autogestione del proprio ghetto.


Titolo: Sabotaggio antilavorativo

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 17

Tante volte basta tirare una manopola – come a Milano.


Titolo: La guerra santa amerikana

Autore: Antonio Gizzo

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 18

La guerra santa occidentale dichiarata dall’Amerika mi lascia del tutto indifferente. Non verserò una sola lacrima anche se dovessero esservi montagne di morti. L’unica guerra di cui mi sento partecipe è quella contro gli Stati.


Titolo: In USA obiettori contro la guerra

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 18

Spariti centinai di soldati che dovevano partire per il Golfo.


Titolo: Contro una mistificazione

Autore: Gaetano Bonanno

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 18

Più che un rilievo una constatazione: la “non psichiatria” è in realtà una versione aggiornata della vecchia repressiva psichiatria.


Titolo: Dalla guerra santa alla guerra sociale. [Documento]

Autori: Gli Anarchici

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 19


Titolo: Bentrovati

Autori: Alfredo M. Bonanno – Pippo Stasi

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 20

Scarcerati Alfredo Bonanno e Pippo Stasi dopo due anni di carcere. Un ritorno alla lotta. Una puntualizzazione e una presa di distanza da tutti gli imbrogli e da tutte le chiacchiere.


Titolo: Azione antibellica

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 20

Lanciate due “molotov” contro un distributore di benzina della Q8.


Titolo: Processi Bonanno

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 20

Qualche indicazione riguardo i diversi processi ancora in corso a carico di Alfredo Bonanno.


Titolo: Azione antimilitarista

Autore: Il solito anarchico insurrezionalista Michele Pontolillo

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 20

Una molotov a Pinerolo contro una caserma. Una piccola traccia, un piccolo segno contro la guerra e contro ogni velleità bellica dello Stato italiano.


Titolo: Attacco antistatunitense

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 20

Lanciata una bottiglia incendiaria contro la sede della Pan Am di Torino


Titolo: Comunicato su Ernestro Castro. [Documento]

Autore: Gruppo Anarchico Pentiti mai

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 21


Titolo: Creta: violenza sociale contro la NATO

Autore: Intérim

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 21

Trasferite a Creta le basi americane installate in Grecia. La popolazione risponde con lanci di pietre.


Titolo: Aumentano lebocce

Autore: Gruppo anarchico “Severino di Giovanni”

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 21

Ultimamente la bottiglia molotov sembra tornata di moda. Il suo utilizzo, semplice ed efficace, non ha nulla da invidiare, in quanto a validità politica, ad altri strumenti dell’azione anarchica rivoluzionaria.


Titolo: Violenti scontri tra pastori e polizia

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 21

In Sardegna i pastori attaccano i poliziotti che proteggono il potere sordo alle loro richieste.


Titolo: Eliminato il razzista Kahane

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 21

Il gesto compiuto da un americano originario della Cisgiordania in solidarietà con l’Intifada palestinese.

Titolo: Sabotaggi contro ambasciate

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 21

Bombe contro le ambasciate delle superpotenze economiche e politiche in Perù.


Titolo: Attacchi incendiari

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 21

In appoggio alla lotta palestinese sono stati colpiti dei supermercati che vendono prodotti israeliani.


Titolo: Arrestati Horst Fantazzini e Carlo Tesseri

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 22

Da queste poche note tracciate emerge chiaramente quanto sia importante che nulla passi sotto silenzio nei riguardi di questa vicenda.


Titolo: Contro la guerra in Germania

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 22

Manifestazioni e attacchi incendiari antiamericani, mentre la polizia federale scatena la caccia all’immigrato arabo.


Titolo: Sabotato ripetitore RAI

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 22

A Bologna. Si va diffondendo l’azione diretta contro le strutture dei mass media diffuse nel territorio.


Titolo: Sabotaggio incendiario

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 22

Colpita l’università americana di Fiesole. L’attacco rivendicato con una telefonata.


Titolo: Profumo di libertà

Autore: * [Non registrato]

Numero 26 – febbraio 1991 – pagina 22

Spettacolare evasione in massa dal più grande penitenziario greco.

Numero Ventisette

Titolo: Comunicato stampa. [Documento]

Autori: Redazione di “Anarchismo”– Redazione di “Provocazione” [Alfredo M. Bonanno]

Numero 27 – maggio 1991 – pagina 1


Titolo: Anarchici allo sbaraglio!… Presentati dallo Stato. [Documento]

Autori: Compagni Libertari Prigionieri Politici – Radio Libertaria – Compagni Anarchici e Comunisti, Bergamo e Brescia – Viva l’Italia, Udine – Gruppo Anarchico Pentiti Mai, Roma – Circolo Situazionista Libero Mercato – Compagni Anarchici e Comunisti di Carrara, Ancona, Udine, Pisa, Palermo, Trieste, Torino, Milano, Pordenone, Napoli, Bari, Lione, Vienna, Berlino, Amsterdam e Londra – Compagni americani di Detroit, Chicago, Philadelphia

Numero 27 – maggio 1991 – pagine 1-2


Titolo: Incredibile montatura contro la nostra Redazione e contro la Redazione della rivistaAnarchismo

Autori: Le Redazioni [Alfredo M. Bonanno]

Numero 27 – maggio 1991 – pagine 1-2

Denunciamo quest’operazione che sta cercando di costruire addosso alla nostra attività editoriale un’immagine che abbiamo sempre contrastato criticamente: quella di un gruppo clandestino, centralizzato, diretto ad attaccare le strutture del potere partendo da una logica tutta interna alla dimensione della clandestinità.


Titolo: Incendiata la CGE

Autore: * [Non registrato]

Numero 27 – maggio 1991 – pagina 2

La sede della Compagnia Generale Elettricità di Brescia è stata data alle fiamme.


Titolo: Un altro traliccio

Autore: * [Non registrato]

Numero 27 – maggio 1991 – pagina 2

Al confine tra la Liguria e la Toscana.


Titolo: Comunicato stampa. [Documento]

Autori: Laboratorio anarchico di Milano e Individualità presenti al suo interno

Numero 27 – maggio 1991 – pagina 2


Titolo: Lo Stato ci riprova. [Documento]

Autore: Gruppo Anarchico “Severino di Giovanni”

Numero 27 – maggio 1991 – pagina 2


Titolo: Processo Fantazzini-Tesseri ingiustizia è fatta

Autore: * [Non registrato]

Numero 27 – maggio 1991 – pagina 2

Condannati dal tribunale di Latina: Horst a 8 anni e Carlo a 5 per rapina.


Titolo: Il ritorno degli assassini

Autore: * [Alfredo M. Bonanno]

Numero 27 – maggio 1991 – pagina 3

Gli eroi tornano a casa stanchi e carichi di gloria ma nessuno guarda le loro mani. Per non vedere il sangue di migliaia di morti ognuno guarda la bandiera garrire nel cielo del mattino.


Titolo: Ma di quale sporca guerra parliamo?

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 27 – maggio 1991 – pagine 3-4

Considerando la “passata” guerra del Golfo come un evento in sé concluso e messo in archivio, si corre il rischio di dare via libera alla guerra di sempre, quella che gli Stati non hanno mai smesso.


Titolo: Processi a obiettori totali

Autore: Michele Pontolillo

Numero 27 – maggio 1991 – pagina 3

Non è possibile restare spettatori di questa società, occorre bloccarne gli ingranaggi.


Titolo: Dichiarazione antimilitarista. [Documento]

Autore: Alfredo Cospito

Numero 27 – maggio 1991 – pagina 3


Titolo: Scontri a Napoli

Autore: * [Non registrato]

Numero 27 – maggio 1991 – pagina 3

Disoccupati e senza tetto da un lato e polizia dall’altro.


Titolo: L’impossibilità di non comunicare

Autore: p. l. p. [Pierleone Porcu]

Numero 27 – maggio 1991 – pagina 4

Siamo costretti a vivere in effimera e gelida compagnia di anonime comparse, attaccati alle proprie maschere. La cosa che pensiamo sia più importante è non stare soli.


Titolo: Forte Boccea. [Documento]

Autore: “A cerchiata”

Numero 27 – maggio 1991 – pagina 4


Titolo: Sabotata l’Enel di Desio

Autore: * [Non registrato]

Numero 27 – maggio 1991 – pagina 4

Incendiato un tombino, sono saltati in aria tutti i tombini della zona.

Numero Ventotto

Titolo: Sabotaggio dei tralicci dell’Enel

Autore: a. m. b. [Alfredo M. Bonanno]

Numero 28 – giugno 1991 – pagina 1

Dilagano gli attacchi contro i tralicci dell’Enel, in modo particolare nella zona di confine tra la Liguria e la Toscana. L’approssimazione delle ipotesi degli inquirenti di fronte ad un fenomeno che non rientra nelle categorie precostituite delle organizzazioni clandestine centralizzate. Perché non è possibile frenare un fenomeno che parte dalla coscienza dei singoli e non trova fondamento in un complesso organizzativo avente pretese dirigiste.


Titolo: Le lontane necessità di una montatura

Autore: Alfredo M. Bonanno

Numero 28 – giugno 1991 – pagine 1-2

Nel quadro generale di ristrutturazione degli apparati politici italiani, indispensabile in vista del prossimo traguardo europeo, le accuse contro gli anarchici rispondono al bisogno di dare l’impressione di stare facendo qualcosa contro le disfunzioni interne dello Stato.


Titolo: Scontri di classe in Grecia

Autore: * [Non registrato]

Numero 28 – giugno 1991 – pagine 1-2

Si intensifica in Grecia il livello dello scontro. Ampie fasce di dissidenti si organizzano per lottare in modo diverso, fuori dai partiti e dai sindacati. Grandi manifestazioni studentesche si alternano con attacchi specifici contro le strutture e gli uomini che gestiscono o rappresentano il potere nazionale e quello americano.


Titolo: A Napoli in mutande

Autore: * [Non registrato]

Numero 28 – giugno 1991 – pagina 1

Una guardia giurata rapinata della pistola e della divisa.


Titolo: Un’attenzione verso gli arditi

Autore: * [Non registrato]

Numero 28 – giugno 1991 – pagina 1

Attacco contro l’Associazione Arditi d’Italia a Milano.


Titolo: La morte di Andreotti

Autore: Finito per sempre

Numero 28 – giugno 1991 – pagine 3 e 6

Primo, unico e solo attore: si schiarisce la voce e pronuncia: “lui è morto e con lui tutto finisce, il resto tace, il mondo è sparito”.


Titolo: Ancora sullagiustizia proletaria

Autore: s. m.

Numero 28 – giugno 1991 – pagine 3 e 6

Personalmente preferisco continuare a considerare la rivoluzione come il movimento dell’eterogeneo e del negativo o, per meglio dire, dell’ “altro”, piuttosto che il trionfo di una positività alienata e oppressa.


Titolo: Il boia e il segugio

Autore: Gaetano Bonanno

Numero 28 – giugno 1991 – pagine 3 e 6

I troppi intrighi dell’ingegnere Dazi. Dallo sfratto degli anarchici alle mani in mille affari. Non sappiamo da chi ma è stato ammazzato un responsabile della repressione. La coerenza di Mazzucchelli tra l’arte dell’aborrire e quella del segugio.


Titolo: Il rivoluzionario da salotto

Autore: A. G.

Numero 28 – giugno 1991 – pagina 4

Un analista che trascorre gran parte del suo tempo chino sul suo scrittoio.


Titolo: Kossiga e noi

Autore: Antonio Gizzo

Numero 28 – giugno 1991 – pagina 4

Il presidente della repubblica, con le sue polemiche apparentemente fuor di luogo, rappresenta oggi la punta di diamante di un sistema che non solo si autoassolve di tutti i delitti di cui si è reso responsabile, ma ne rivendica orgogliosamente la paternità.


Titolo: Obiettivi editoriali, ma non solo

Autore: Gruppo Anarchico Severino di Giovanni

Numero 28 – giugno 1991 – pagina 5

Uomini e aziende legati tra loro da una sorta di ragnatela, da vari interessi ma con un unico progetto politico e economico di dominio.


Titolo: Pietrate agli sbirri

Autore: * [Non registrato]

Numero 28 – giugno 1991 – pagina 5

Lager di Capua. Gli albanesi attaccano a colpi di pietre la Croce Rossa e i militari. Molti contusi e ricoverati in ospedale fra i poliziotti.


Titolo: “Diversioaltro

Autore: Daniela Carmignani

Numero 28 – giugno 1991 – pagina 5

La vita sessuale, anche dopo le esperienze di questi ultimi anni, continua ad essere se si vuole “diversa” ma non “altra”, cioè in grado di arrivare ad una presa di coscienza autonoma.


Titolo: Comunicato. [Documento]

Autore: Gruppo Anarchico di Controcultura

Numero 28 – giugno 1991 – pagina 6


Titolo: Ribellione!

Autore: Giantin

Numero 28 – giugno 1991 – pagina 7

Certo, tutti amiamo la pace – me compreso – ma per arrivare alla pace, quella vera, quella antiautoritaria, dobbiamo vincere o, se preferite, abbattere con la guerra rivoluzionaria ogni forma di regime e di potere.


Titolo: Ora basta, ci siamo rotti i coglioni! Tutto ciò non deve passare. [Documento]

Autori: Alcuni anarchici di Bologna, Torino, Cuneo, Pinerolo – Nuvola nera – El Paso Occupato – G.A.S. Testata Autoprodotta

Numero 28 – giugno 1991 – pagina 7


Titolo: A Bologna incendio contro il centro di ricerca Rizzoli

Autore: * [Non registrato]

Numero 28 – giugno 1991 – pagina 7

Rivendicato da Animal Liberation Front.


Titolo: Arrestato un compagno a Roma

Autore: * [Non registrato]

Numero 28 – giugno 1991 – pagina 7

Orlando Campo. Non si conoscono i motivi dell’arresto.


Titolo: La Santa alleanza

Autore: * [Non registrato]

Numero 28 – giugno 1991 – pagina 7

Il teorema del questore Improta contro gli anarchici.


Titolo: Guerriglia in Corsica

Autore: * [Non registrato]

Numero 28 – giugno 1991 – pagina 7

Nell’isola è in corso una guerra che parte della popolazione sta conducendo contro lo Stato francese per la propria autodeterminazione, guerra che potrebbe concludersi con una rivolta incontrollabile alle stesse organizzazioni clandestine.


Titolo: Attenti ai cani

Autore: Da Palermo, per l’anarchia

Numero 28 – giugno 1991 – pagina 8

Come anarchici palermitani, redattori di “Anarchismo” e “Provocazione”, diffusori, sostenitori, praticanti la metodologia dell’anarchismo, aventi un progetto di distruzione dell’unico terrorismo, quello dello Stato e del capitale, rivendichiamo la nostra idea anarchica, la nostra pratica dell’anarchismo, il nostro sostegno ai compagni contro cui è stata imbastita la montatura.


Titolo: Infame campagna di stampa contro gli anarchici

Autore: Gruppo Anarchico “I Cattivi”, Roma

Numero 28 – giugno 1991 – pagina 8

Ogni compagno è responsabile in prima persona dei suoi atti e dei suoi comportanti, e di ciò deve dar conto solo a se stesso. Pertanto, qualsiasi tentativo di tirare in ballo fantomatiche organizzazioni facenti capo ad “Anarchismo” e “Provocazione”, è da ritenersi una montatura messa in atto dagli Uffici Politici delle questure di diverse città italiane.


Titolo: Contro la guerra contro la pace

Autori: Individui Anarchici

Numero 28 – giugno 1991 – pagina 8

La guerra l’hanno voluta gli Stati: chi per il mantenimento del dominio occidentale sul popolo arabo, chi per mire espansionistiche. La “Pace” la vogliono coloro che si lasciano addomesticare.


Titolo: Visitato il centro aerospaziale

Autore: * [Non registrato]

Numero 28 – giugno 1991 – pagina 8

Una bomba di piccole dimensioni a Roma.

Numero Ventinove

Titolo: Il ritorno dell’ALF

Autore: * [Non registrato]

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 1

A Padova e a Milano.


Titolo: Repressione in Versilia

Autore: Gruppo anarchico Severino di Giovanni

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 1

Arrestati Giancarlo Sergiampietri e Marco Camenish.


Titolo: Eppure basterebbe poco

Autore: Gruppo Anarchico Severino di Giovanni

Numero 29 – dicembre 1991 – pagine 1-2

Il sistema capitalistico postindustriale è tutto basato sull’informatica. Ma la tecnologia è una creatura fragile, molto vulnerabile. Basta un “piccolo” sabotaggio per mettere in crisi interi apparati produttivi e paralizzare la vita di una metropoli.


Titolo: Comunicato stampa. [Documento]

Autori: La Redazione di “Anarchismo” – La Redazione di “Provocazione”

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 1


Titolo: Vermi ai vermi

Autore: Duracel brucia l’involucro

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 1-2

Occupazione del Barocchio a Torino.


Titolo: Barocchio Bis. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 2


Titolo: In quel di Pinerolo …

Autore: Alcuni Kakokkupanti

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 2

Occupazioni.


Titolo: Appello per Fantazzini e Tesseri. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 2


Titolo: Rivolta dei minatori in Spagna

Autore: * [Non registrato]

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 2

A Oviedo (Asturie) e a Madrid


Titolo: I docenti dell’I.P.S. per grafici pubblicitari. [Documento]

Autore: * [Non registrato]

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 2


Titolo: Contro una sporca montatura

Autore: * [Non registrato]

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 3

La vicenda del compagno calabrese Orlando Campo, caduto nelle grinfie della polizia e della magistratura che vogliono liquidarlo con pesantissime imputazioni sotto una montagna di anni di carcere.


Titolo: “Fuoco a un centro di sperimentazione

Autore: * [Non registrato]

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 3

A Colleretto di Giacosa, Torino.


Titolo: Auto bruciate

Autore: * [Non registrato]

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 3

A Cairo Montenotte, Savona.


Titolo: Asili nido devastati

Autore: * [Non registrato]

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 3

A Roma, nel quartiere Anagni.


Titolo: “Il fatto non sussiste”. [Documento]

Autore: Antonio Gizzo

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 3


Titolo: Animali liberati a Padova

Autore: * [Non registrato]

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 3

Al Centro di Chirurgia Sperimentale della Università di Padova.


Titolo: Bomba in Corsica

Autore: * [Non registrato]

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 3

A Querciolo, a sud di Bastia.


Titolo: Perquisizioni a Bologna. [Documento]

Autore: Alcuni compagni anarchici perquisiti

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 3


Titolo: Corsi e Sardi insieme

Autore: * [Non registrato]

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 3

Attentati a Port Raphael, in Corsica e a Porto Torres, in Sardegna.


Titolo: Totò trik e trak. [Documento]

Autore: Gruppo occupanti Totò – Casa occupata Piazza dei Siculi, San Lorenzo, Roma

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 3


Titolo: Comitato di difesa degli anarchici. [Documento]

Autore: Mario Anzoino

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 3


Titolo: Al pretore di Massa. [Documenti]

Autore: Guido Mantelli

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 4


Titolo: Titta Foti: una storia sporca

Autore: Antonio Budini Roberto

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 4

Il processo per immoralità a cui fu sottoposto Titta Foti da parte del movimento anarchico è cosa d’altri tempi? Oppure è cosa che anche oggi continua ad accadere, sia pure senza tanti fronzoli?


Titolo: Sabotaggio con sorpresa

Autore: * [Non registrato]

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 4

A Montignoso, in Toscana.


Titolo: Due esplosioni nella notte

Autore: * [Non registrato]

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 4

A La Spezia.


Titolo: È partito il censimento ‘91. [Documento]

Autore: El Paso

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 4


Titolo: Devastata sala comunale

Autore: * [Non registrato]

Numero 29 – dicembre 1991 – pagina 4

A Roma.

Indice analitico

(I numeri in grassetto indicano il fascicolo, gli altri le pagine)

Aids, 22, 7.

Amnistia, 17, 7. 18, 1-2. 21, 9. 23, 5.

Antagonismo, 2, 2. 5, 1. 10, 9. 16, 4. 18, 17. 21, 13. 23, 6.

Anticlericalismo, 8, 8. 13, 12. 14, 8; 9. 16, 5. 17, 7-8. 19, 11. 20, 14. 21, 13. 23, 20; 21. 25, 13. 26, 3; 15.

Antifascismo, 4, 9. 6, 9; 12. 7, 10. 8, 3; 8. 14, 1-2. 18, 3. 20, 17. 25, 14. 26, 3.

Antimilitarismo, 1, 8. 2, 1; 4; 5; 6. 3, 7; 8. 4, 3; 8; 9. 5, 7; 10. 6, 5; 12. 7, 1; 2; 3; 6; 10. 8, 1; 7. 9, 1; 1-2; 4; 7; 13; 14. 10, 7; 8; 12. 11, 10; 12. 12, 1; 6; 10; 14. 13, 2; 6; 11. 14, 2; 4-5; 5; 9. 15, 4. 16, 1-2; 4; 11. 17, 8. 18, 6; 7-8; 8. 19, 1; 15; 18. 20, 4; 12; 13; 20. 21, 1 e 4; 4; 8; 17. 22, 12. 23, 9; 15; 18. 26, 1 e 4; 1 e 5; 4; 5; 10-11; 18; 20. 27, 3; 3-4; 4. 28, 1; 8.

Antinucleare, 1, 2; 3; 8. 2, 1. 3, 1; 7. 4, 1; 10. 5, 1; 3. 7, 3; 10. 8, 7. 12, 9. 13, 9. 14, 3. 16, 5. 18, 5; 19. 23, 22. 26, 1-2; 2.

Antipsichiatria, 13, 10.

Antisemitismo, 11, 11. 13, 4; 5. 14, 7. 16, 6; 6-7; 7; 8-9; 9. 17, 2; 4. 18, 1-2; 3; 4-5. 19, 6-7. 20, 10-11. 21, 5. 25, 12. 26, 6; 21.

Armi, 10, 7.

Arte, 20, 17. 21, 18. 22, 14.

Astensionismo, 5, 4; 5. 6, 10. 24, 1-2; 2.

Autogestione, 8, 4. 9, 15. 23, 3. 25, 7. 26, 17.

Autorganizzazione, 9, 5. 26, 14.

Banche, 24, 9.

Biotecnologie, 26, 10-11.

Carcere, 1, 4. 2, 3; 7. 3, 8. 4, 6. 5, 2; 4. 6, 10; 11; 12. 7, 2; 3; 4; 6; 9. 8, 7; 8. 9, 2; 13; 16. 10, 3; 12; 14; 16. 11, 2; 3; 5; 12. 12, 1; 2; 3; 4; 9. 13, 5; 12. 15, 6. 16, 5; 11. 18, 1-2; 17; 20. 19, 3; 4; 18. 20, 13; 16; 20. 21, 6; 19; 20. 22, 5; 11. 23, 5; 9; 20; 22. 24, 5. 25, 13. 26, 20; 22. 28, 7. 29, 1; 2.

Censimento, 5, 4. 6, 11. 29, 4.

Centri sociali occupati, 2, 2. 22, 3. 23, 3; 8. 25, 4. 28, 7.

Chiacchiere, 21, 6. 22, 9. 23, 14. 26, 20.

Chiesa cattolica, 21, 8. 26, 3.

Cinema, 4, 10. 10, 11. 12, 13.

Classe, 4, 5.

Cogestione, 24, 1-2.

Colonialismo, 9, 14.

Commercio internazionale, 11, 1.

Comunicati, 1, 3. 2, 4; 5. 3, 2; 7. 4, 10. 6, 11. 7, 3; 6; 10. 8, 1; 7. 9, 1; 3; 7; 13. 10, 14; 15; 16. 11, 10; 12. 12, 13; 14. 13, 2; 4; 5; 11. 14, 1; 7; 8. 16, 3. 17, 8. 18, 8; 9; 10; 17. 19, 3; 12; 18. 20, 14; 15; 16; 17; 20. 21, 3; 6; 12; 18; 19; 20. 22, 3; 15. 23, 15; 19; 21. 25, 4. 26, 20; 21. 27, 1; 1-2; 2. 28, 6. 29, 1; 2; 3; 4.

Comunità, 5, 8. 23, 16-17.

Controllo, 10, 7. 11, 7. 12, 6. 19, 5. 22, 1 e 7; 3. 23, 8; 9; 20.

Cristiani, 21, 8.

Cultura, 22, 5. 26, 9.

Debolezza, 11, 5.

Deforestazione, 18, 16.

Delegittimazione, 22, 16.

Disabili, 9, 15.

Disoccupazione, 2, 8. 4, 2.

Dissociati, 1, 2. 16, 4. 17, 7. 18, 1-2; 17. 19, 16. 21, 9. 23, 5.

Distruzione, 22, 9. 23, 14.

Dominio, 19, 1-2.

Droga, 18, 11; 12-13; 14; 15. 19, 7; 17. 22, 1 e 7; 10-11. 23, 16-17.

Ebraismo, 13, 4; 5. 14, 7. 16, 6; 7; 6-7; 8-9; 9. 17, 2; 4. 18, 1-2; 3; 4-5. 19, 6-7. 20, 10-11. 21, 5. 25, 12. 26, 6; 21.

Ecologia, 4, 7. 6, 2. 9, 1 e 4; 5. 12, 1-2. 15, 2. 17, 3. 18, 5; 16; 20. 19, 5; 8. 20, 17. 21, 1-2. 22, 8; 19. 23, 1-2; 5; 12-13. 25, 1-2; 5; 9. 26, 8.

Editoriale, 1, 1. 2, 1. 3, 1. 4, 1. 5, 1. 6, 1. 7, 1. 8, 1. 9, 2. 10, 2. 11, 2. 12, 2. 13, 2. 16, 2. 17, 2.

Estradizioni, 4, 10. 5, 10. 11, 2; 12. 12, 1; 5.

Falso, 10, 2. 20, 20. 25, 3. 26, 5.

Famiglia, 22, 17.

Femminismo, 4, 4. 16, 4.

Ferrovieri, 1, 4; 6.

Giustizia proletaria, 22, 15. 24, 13. 26, 16. 28, 3 e 6.

Guerra civile, 14, 6. 20, 4; 12. 23, 1 e 4. 24, 13.

Guerra santa, 26, 19.

Guerra sociale, 26, 19.

Immaginario, 3, 6.

Immigrazione, 1, 8. 2, 7. 4, 2. 5, 6. 21, 15. 26, 22. 28, 5.

Informatica, 3, 4. 4, 2; 8. 7, 10. 10, 7. 13, 6. 19, 5. 20, 8-9; 9. 22, 3; 5. 23, 3; 20. 24, 14. 25, 6; 14. 26, 3. 29, 1-2.

Informazione, 10, 16. 11, 4; 9. 12, 4. 19, 1-2; 16; 17. 20, 13. 24, 1 e 10-11. 26, 3. 27, 4.

Insurrezione, 9, 10; 14. 10, 1 e 3. 14, 7. 17, 2; 4. 18, 3; 19. 20, 3; 10-11. 22, 6. 24, 1; 7. 25, 4; 13. 26, 1 e 4; 6. 26, 21.

Integralismo, 25, 12.

Lavoro, 11, 6. 12, 12. 24, 14. 26, 17.

Legge Gozzini, 4, 6. 6, 4. 9, 13. 15, 6. 20, 15. 21, 19. 22, 20. 23, 17; 22.

Liberazione degli animali, 9, 1; 5. 16, 12. 18, 5. 19, 14-15; 15. 20, 19; 20. 21, 1 e 5; 16. 22, 19. 23, 4; 18; 21. 25, 13. 26, 12. 28, 7. 29, 1; 3.

Liberazione nazionale, 4, 3. 9, 16. 10, 1 e 3; 16. 11, 1 e 3; 2; 5. 12, 4; 5; 9. 13, 5; 11. 14, 1. 15, 3. 16, 3; 6; 6-7; 7; 8-9; 9; 10. 17, 4. 18, 1-2; 3; 4-5; 18-19. 19, 6-7; 13. 20, 3; 12; 13; 14. 21, 5; 14. 23, 13. 26, 6. 28, 7. 29, 3.

Linguaggio, 12, 10. 21, 18. 23, 17. 25, 8-9. 27, 4.

Locali alternativi, 9, 15.

Lotta armata, 1, 7. 2, 3. 4, 3; 4; 7; 9; 10. 5, 2; 3; 10. 6, 1; 2; 3; 10; 11. 7, 2; 3; 4; 6; 9; 10. 8, 3; 6; 7. 9, 4; 16. 10, 11; 13; 16. 11, 2; 3; 5; 8; 11. 12, 7; 9. 13, 2; 5; 8; 9; 11. 14, 6; 9. 15, 4; 6. 16, 1; 2; 3; 9; 10; 11; 12. 17, 4; 5; 6. 18, 3; 6; 9; 10; 16; 17. 19, 18. 20, 3; 6; 13; 17; 19; 20. 21, 1-2; 12. 22, 9; 15; 20; 21. 23, 1 e 6; 13; 18. 24, 2; 4; 13; 14. 25, 1; 1-2; 13; 14. 26, 3; 6; 7; 11¸12; 15; 16; 21. 28, 8. 29, 4.

Luddismo, 25, 5.

Mafia, 2, 3. 12, 4. 16, 12.

Malattia, 20, 6. 22, 7. 23, 1-2.

Manifestazioni, 1, 2; 7; 8. 2, 1; 8. 3, 1; 5; 7. 4, 7. 5, 1; 4; 7; 10. 6, 2; 11; 12. 7, 9. 9, 1 e 4; 4. 10, 6. 11, 9. 12, 1-2; 13. 13, 3. 14, 5; 8. 16, 3; 4. 17, 2; 4; 8. 18, 6; 20. 19, 17. 20, 13; 18. 21, 16; 20. 22, 21. 23, 1-2; 3. 24, 3. 25, 5; 14. 26, 6; 21. 27, 3.

Marxismo, 7, 5. 8, 6. 10, 14. 15, 4.

Miseria, 21, 9.

Mito, 21, 13.

Modernità, 20, 7.

Montatura, 22, 22. 25, 14. 27, 1-2; 2. 28, 1-2; 8. 29, 1; 3.

Morale, 22, 7. 23, 15. 26, 16.

Movimento anarchico, 10, 3. 11, 8; 9; 10. 12, 10. 13, 1-2; 12. 14, 4; 5; 10. 15, 4. 16, 2. 17, 1-2; 5. 18, 9; 10. 19, 1-3; 9; 11; 13; 17. 20, 7; 9. 22, 1; 8; 9; 15; 16. 23, 1 e 4; 4; 7; 8; 15; 19; 22. 24, 7; 8-9; 13. 28, 3 e 6.

Movimento rivoluzionario, 12, 10.

Municipalismo, 25, 9.

Musica, 25, 7.

Nazionalismo, 20, 1 e 3. 26, 7.

Normalità, 10, 4. 22, 21.

Obiezione fiscale, 2, 6.

Occupazioni, 2, 2; 8. 4, 2. 6, 3; 6-7; 9. 9, 5; 10; 11. 10, 15; 16. 11, 1 e 4. 12, 11; 12. 13, 3. 15, 5. 16, 12. 20, 14. 22, 1-2; 2; 3. 23, 3; 8; 21. 24, 1-2. 25, 4. 28, 7. 29, 1-2; 2; 3.

Omosessualità, 11, 3.

Operaismo, 25, 6.

Pacifismo, 22, 20. 26, 1 e 4.

Papa, 4, 4. 5, 10. 6, 12. 14, 9. 16, 5. 21, 13. 26, 15.

Partito armato, 6, 8. 16, 2.

Pentiti, 1, 2; 3. 5, 2. 6, 10. 14, 2. 16, 4. 19, 16.

Perbenismo, 20, 13.

Pluralismo, 11, 9.

Poesia, 28, 4.

Politica, 6, 8. 7, 7; 9. 8, 2; 5. 9, 6; 14; 15. 10, 1; 14. 11, 10. 12, 6; 8. 13, 11; 12. 14, 1-2. 15, 1-2. 16, 4; 11. 17, 4; 6. 18, 9; 15; 17. 21, 17. 22, 1-2; 11; 17; 20. 23, 4. 24, 9. 28, 1-2; 3 e 6; 4; 5.

Premio Nobel, 1, 8.

Psicanalisi, 20, 6.

Psichiatria, 26, 18.

Rapine, 1, 8. 3, 4. 9, 7. 11, 5; 12. 12, 4; 7. 13, 12. 16, 4. 19, 1-3; 3; 7; 18. 20, 9; 15; 16. 21, 6. 22, 1 e 22; 8; 13; 22. 23, 18. 24, 12. 26, 22. 27, 2. 28, 1.

Razzismo, 2, 7. 5, 9. 10, 1 e 5; 2; 5. 11, 1 e 4; 4; 11; 12. 13, 4; 5. 14, 1-2; 6; 7. 15, 3. 16, 10. 17, 2. 19, 1-2; 18. 21, 1 e 3; 15. 22, 4; 18; 21. 23, 22. 24, 1 e 6; 9. 26, 21.

Recensioni, 4, 9. 10, 11. 11, 1. 12, 13. 13, 5. 25, 9. 29, 4.

Recupero, 22, 17. 23, 16-17.

Referendum, 3, 8. 4, 4. 8, 1-2.

Repressione, 1, 3; 4; 5; 7; 8. 2, 2; 3; 4; 5; 7; 8. 3, 3; 7. 5, 2; 9. 6, 3; 5; 10; 11; 12. 7, 2; 9. 8, 2; 3; 7. 9, 2; 7. 10, 4; 12; 13. 11, 2; 5; 11. 13, 1 e 3; 12. 14, 1-2; 8; 9. 15, 2. 17, 1; 5; 8. 18, 4-5. 19, 4; 8. 20, 14; 17; 20. 21, 1 e 3; 1 e 5; 3; 4; 11; 16; 19; 20. 22, 3; 4; 6; 10-11; 14; 22. 23, 5; 6; 7; 8; 13; 20; 22. 24, 9. 25, 1-2; 14. 26, 6; 12; 15; 22. 27, 1-2. 28, 1-2; 7; 8. 29, 3.

Ristrutturazione capitalista, 17, 7. 19, 5; 17. 21, 7. 22, 6; 7; 19. 24, 14. 25, 6; 13. 26, 1 e 5.

Rivolta, 5, 3; 4. 6, 4; 10. 7, 3; 9; 10. 8, 2; 4. 9, 1 e 4; 9; 15; 16. 10, 1-2; 5; 14; 16. 11, 1 e 4; 9. 13, 3; 5; 12. 14, 6; 7; 8. 15, 1-2; 4. 16, 3; 4; 5; 11; 12. 17, 1-2; 6. 18, 19; 20. 19, 1-2; 4; 7; 17. 20, 1 e 4; 1 e 5. 21, 10; 16; 20. 22, 14; 20. 23, 3. 24, 4; 12; 13; 14. 25, 3; 4; 9. 26, 6; 8; 9; 12; 21. 27, 3. 28, 7. 29, 2; 4.

Rivoluzione selvaggia, 26, 12.

Sabotaggio, 1, 2; 7; 8. 3, 1; 2; 5; 8. 4, 8; 9; 10. 5, 6; 7. 6, 5; 11; 12. 7, 3; 10. 9, 8; 9; 14. 11, 9; 11; 12. 12, 3; 13. 13, 1; 6; 9. 14, 4-5; 4; 5; 6; 9; 10. 15, 1-2; 2; 4. 16, 2; 4; 9. 18, 2; 3. 19, 5; 18. 20, 4; 5; 8-9; 14; 19. 21, 3; 12; 19. 22, 5; 8; 16; 18; 20. 23, 1 e 6; 3; 5; 8; 10; 13; 18; 19; 20; 22. 24, 3; 13; 14. 25, 1-2; 3; 5; 9; 14. 26, 2; 3; 4; 7; 14; 17; 20; 21; 22. 27, 2; 4. 28, 1; 8. 29, 1; 1-2; 3; 4.

Schiavismo, 22, 6.

Scuola, 1, 5; 6; 7. 2, 8. 3, 4; 5; 8. 4, 2; 3; 10. 5, 6; 10. 9, 3; 7. 10, 12; 14. 11, 12. 12, 4; 12. 13, 7. 15, 1-2. 18, 20. 20, 1 e 5; 5. 21, 13. 23, 1 e 10; 11. 24, 9; 10; 12; 14. 25, 3.

Sequestri, 22, 22. 23, 5.

Sfratti, 1, 8. 4, 2. 5, 2. 9, 10.

Sindacalismo, 1, 4; 5; 8. 2, 7; 8. 4, 2; 7. 5, 3; 6. 7, 9. 9, 1-2. 10, 1; 10; 13; 16. 12, 4. 16, 3. 17, 1-2. 18, 1-2; 19. 20, 1 e 4; 1 e 5; 2. 22, 14; 19. 23, 6. 24, 14. 25, 6.

Solidarietà, 3, 8. 8, 7. 11, 2; 11. 12, 9. 18, 17. 20, 14; 15; 20. 21, 20. 22, 8; 13; 17. 23, 18. 24, 5. 25, 13.

Sommosse, 4, 10. 14, 7. 26, 1-2.

Sottosviluppo, 12, 1 e 5. 17, 3.

Sovversione, 12, 6. 18, 10. 21, 14.

Spazi sociali, 10, 15. 22, 1-2; 2; 3; 23, 21.

Sport, 14, 9. 15, 1-2; 6. 23, 20. 25, 3.

Stalinismo, 22, 14.

Storia, 8, 6.

Suicidio, 2, 4. 10, 16. 11, 9. 17, 8. 23, 7.

Tecnologia, 4, 2. 7, 8. 12, 6. 14, 3. 19, 4; 5; 11. 20, 4. 24, 11. 25, 1 e 10-11; 1-2; 6; 14. 26, 1 e 5; 10-11.

Terzo Mondo, 12, 1 e 5. 17, 3. 22, 4.

Tortura, 6, 5. 23, 13.

Tralicci, 3, 8. 4, 7. 6, 10. 7, 10. 8, 7. 9, 10. 11, 9; 12. 12, 3. 17, 6. 18, 6. 22, 20; 22. 23, 8; 18. 24, 3. 25, 11; 14. 26, 2; 22. 27, 2. 28, 1.

Tribunali, 8, 3; 5. 9, 16. 11, 2. 16, 5. 17, 8. 18, 7-8; 19. 19, 4; 20. 22, 1 e 22; 3; 22. 24, 3; 12. 26, 13; 20. 27, 2. 29, 3.

Utopia, 1, 6.

Vandea, 3, 8.

Vegetarismo, 9, 5.

Vendetta, 1, 8. 2, 8. 7, 3.

Verdi, 4, 1; 7. 5, 1. 9, 6. 13, 9. 19, 8.

Vita, 3, 3. 20, 16. 21, 7. 22, 5. 23, 7; 14. 28, 5.

Autori, Giornali, Organizzazioni, Industrie

(Allo scopo di poterle distinguere le Industrie portano tra parentesi l’indicazione: Az. Le organizzazioni nel testo indicate fra virgolette sono qui elencate fra parentesi uncinate. Fra virgolette sono sempre elencati i giornali e le riviste)

<10-100-1000 Caporetto>– Casarsa, 23, 21.

A (cerchiata), 26, 4; 11. 27, 4.

ACNA (Az.), 12, 1-2. 22, 1-2. 23, 3.

<Action Direct>, 1, 7. 11, 2. 20, 6.

Adler (Az.), 7, 2.

Agusta (Az.), 15, 4.

A.L.B., 25, 13.

Alcune compagne e compagni Anarchici, 25, 4.

Alcuni anarchici, 20, 17.

Alcuni anarchici di Bologna, 28, 7.

Alcuni anarchici di Cuneo, 28, 7.

Alcuni anarchici di Pinerolo, 28, 7.

Alcuni anarchici di Torino, 28, 7.

Alcuni anarchici inquisiti di Milano, 18, 10.

Alcuni anarchici presenti, 12, 1-2.

Alcuni antimilitaristi anarchici, 21, 1 e 4.

Alcuni compagni anarchici, 9, 14.

Alcuni compagni anarchici perquisiti, 29, 3.

Alcuni compagni che hanno partecipato alla lotta del 29.1.1988, 12, 9.

Alcuni compagni di Plymouth, 14, 7.

Alcuni compagni e compagne, 22, 20.

Alcuni compagni greci, 17, 8.

Alcuni comunisti prigionieri del carcere speciale di Cuneo, 7, 4.

Alcuni Kakokkupanti, 29, 2.

<ALF (Animal Liberation Front)>, 18, 5. 19, 15. 20, 19. 21, 1 e 5. 23, 4. 25, 13. 26, 12. 28, 7.

Alfa Romeo (Az.), 1, 8.

Aliens, 10, 8; 9. 11, 6; 7. 13, 7. 21, 10; 11. 24, 12.

Aliens nella città degli automi, 9, 8; 9.

Amandla, 15, 1-2.

<Amnesty International>, 23, 13.

Anarchici Catanesi, 19, 15.

Anarchici di Alessandria, 22, 22.

Anarchici di Atene, 22, 22.

Anarchici di Bari, 22, 22.

Anarchici di Bergamo, 22, 22.

Anarchici di Berlino, 22, 22.

Anarchici di Bologna, 22, 22.

Anarchici di Bordighera, 22, 22.

Anarchici di Bradford, 22, 22.

Anarchici di Brescia, 22, 22.

Anarchici di Cagliari, 22, 22.

Anarchici di Campo Calabro, 22, 22.

Anarchici di Carrara, 22, 22.

Anarchici di Catania, 22, 22.

Anarchici di Chiaramonte, 22, 22.

Anarchici di Colonnata, 22, 22.

Anarchici di Firenze, 22, 22.

Anarchici di Gattinara, 22, 22.

Anarchici di Gela, 22, 22.

Anarchici di Genova, 22, 22.

Anarchici di Giarratana, 22, 22.

Anarchici di Grosseto, 22, 22.

Anarchici di Livorno, 22, 22.

Anarchici di Londra, 22, 22.

Anarchici di Massa Carrara, 22, 22.

Anarchici di Milano, 22, 22.

Anarchici di Modena, 22, 22.

Anarchici di Montignoso, 22, 22.

Anarchici di Montreal, 22, 22.

Anarchici di Napoli, 22, 22.

Anarchici di Palermo, 22, 22.

Anarchici di Parigi, 22, 22.

Anarchici di Parma, 22, 22.

Anarchici di Perugia, 22, 22.

Anarchici di Pietrasanta, 22, 22.

Anarchici di Pinerolo, 22, 22.

Anarchici di Piombino, 22, 22.

Anarchici di Roma, 22, 22.

Anarchici di Stoccolma, 22, 22.

Anarchici di Torino, 22, 22.

Anarchici di Toronto, 22, 22.

Anarchici di Udine, 22, 22.

Anarchici di Vancouver, 22, 22.

Anarchici di Vienna, 22, 22.

Anarchici insurrezionalisti, 26, 1 e 4.

“Anarchismo”, 14, 10. 18, 10. 22, 20.

Anarchist conference & festival 1989, 11, 2.

Ando Josephine, 12, 9.

Angela, 24, 5.

<Angry Brigade>, 11, 3.

Annalisa, 21, 18.

Antimilitaristi anarchici catanesi, 18, 8.

Antimilitaristi Anarchici Cosentini, 11, 2.

Antonia Sovversiva, 23, 8.

Anzoino M., 29, 3.

Arm The Spirit, 25, 5.

Artaud A., 16, 5. 18, 12-13.

<Associazione Culturale “Prometeo”>, 18, 16.

Associazione erotica per la libera fustigazione dei religiosi di ogni specie e colore, 21, 13.

Asteriy, 13, 6.

Austin Rover (Az.), 3, 8.

“Avaria”, 6, 11. 10, 15.

Banca Nazionale del Lavoro (Az.), 22, 18. 25, 3.

<Bandiera nera>– Tricesimo, 23, 21.

Barcia G., 9, 7.

<BBC>, 14, 9.

Bertelli P., 10, 11. 12, 13.

Bertoli G., 16, 6.

Bianco su Nero, 21, 14; 18. 22, 17; 20; 22. 23, 6.

<Black Panthers Party>, 22, 4.

Bonanno A. M., 1, 1; 2; 3; 6; 7; 8. 2, 1; 3; 5; 6; 8. 3, 1; 2; 3; 4-5; 6; 8. 4, 1; 4; 5; 7; 8; 9. 5, 1; 2; 4; 5; 7; 8. 6, 1; 8. 7, 1; 3; 8. 8, 1; 1-2; 3; 5; 6; 7; 8. 9, 1; 1-2; 2; 4; 5; 6; 7; 16. 10, 1; 2; 3; 5; 7; 12; 13. 11, 2; 5; 10; 12. 12, 1; 5; 7. 13, 1; 2; 5; 8. 14, 1-2; 1; 2; 3; 8; 9; 10. 15, 1-2; 3; 6. 16, 1-2; 1; 2; 3; 5; 6-7; 9; 10; 11; 12. 17, 1-2; 3; 4; 5; 6; 7; 7-8. 18, 1-2; 3; 7-8; 9; 11; 19; 20. 19, 5; 6-7; 17. 20, 1 e 3; 1-2; 1 e 5; 2; 6; 7; 9. 21, 5; 6; 7; 8; 9; 12; 13; 17; 19. 22, 5; 14; 15. 23, 1 e 4; 3; 4; 14. 24, 1 e 6; 4; 9; 10; 11. 25, 6; 8-9; 12. 26, 8; 9; 15; 16; 20. 27, 1-2; 3; 3-4. 28, 1; 1-2.

Bonanno G., 23, 11. 26, 18. 28, 3 e 6.

<Brigate anarchiche e rivoluzionarie>– Mortegliano, 23, 21.

Budini A. R., 19, 14-15. 20, 8-9; 19. 21, 1 e 5. 23, 18. 24, 13. 25, 1-2. 26, 6. 29, 4.

<C. A. Kronstadt>– Monfalcone, 23, 21.

<C. A. “Senza legge”>– Gorizia, 23, 21.

Cabassi e Giuriati (Az.), 26, 14.

Caltabiano S., 18, 8.

Carmignani Daniela, 25, 4. 28, 5.

Casa Occupata Piazza dei Siculi, 29, 3.

Case occupate di Milano, 22, 3.

<CASPA>[Coordinamento di Aiuto e Solidarietà ai Prigionieri Anarchici], 6, 11.

CBC (Az.), 20, 6.

<C. D. “Benjamin Peret”>– Maniago, 23, 21.

Cenemesa (Az.), 5, 3.

<Centro di comunicazione antagonista>, 18, 17.

<Centro di documentazione “19 luglio”>– S. Vito al Tagliamento, 23, 21.

<Centro documentazione “A. Libertad”>, 11, 1 e 4. 15, 1-2; 6. 17, 1-2. 18, 17.

<Centro documentazione “Nestor Mackno”>– Corno di Rosazzo, 23, 21.

<Centro Sociale Autogestito Occupato Experia>, 16, 12.

<Centro studi “Banda Bonnot”>– Treppo Carnico, 23, 21.

<Centro studi libertari “Sante Pollastro”>– Manzano, 23, 21.

<Centro Studi Libertari>, 13, 5. 21, 3.

Certi anarchici, 17, 1-2.

Ceschini Silvia G., 12, 10.

C. G., 21, 15.

<CGIL>, 17, 1-2.

Ciprandi C., 10, 11. 12, 13. 20, 4.

<Circolo Anarchico “Ponte della Ghisolfa”>, 13, 5; 9. 18, 10.

<Circolo Anarchico di Porta Ticinese>– Milano, 13, 9. 18, 10.

<Circolo Berneri>, 19, 18.

<Circolo “Gaetano Bresci”>– Palmanova, 23, 21.

<Circolo “Michele Bakunin”>– Cividale, 23, 21.

<Circolo Situazionista Libero Mercato>, 27, 1-2.

<CL>[Comunione e Liberazione], 8, 8.

Claudio, 10, 16.

<CoBas>, 10, 10.

Cogefar (Az.), 22, 5.

<COJRA>, 11, 2.

<Collectif L’Entraide>, 22, 13.

<Collettivi Autonomi di Torino>, 16, 3.

<Collettivo angoscia>– Coseano, 23, 21.

<Collettivo comunista>, 23, 6.

<Collettivo Dietrofront>, 19, 18.

<Collettivo Fastidio>, 25, 4.

<Collettivo “Gli unici”>– Basiliano, 23, 21.

<Collettivo insubordinazione>– Artegna, 23, 21.

<Collettivo “Passante”>– Udine, 23, 21.

<Collettivo “Roscigna”>– S. Daniele del Friuli, 23, 21.

<Comitad>, 9, 14. 20, 20.

<Comitati di lotta per gli spazi autogestiti>, 15, 5.

<Comitato Anarchico di Controinformazione sociale>, 3, 1; 3; 7. 6, 3.

<Comitato Anarchico di Difesa>– Napoli, 4, 8.

<Comitato anarchico di solidarietà e liberazione per Juan Soto Paillacar>, 20, 15.

<Comitato antimilitarista catanese>, 4, 3.

<Comitato di controinformazione e di solidarietà>, 11, 2.

<Comitato di difesa “Orazio Valastro”>, 9, 7.

<Comitato di Difesa Sociale>, Livorno, 11, 2.

<Comitato di solidarietà con Gemignani>, Firenze, 11, 2.

<Comitato libertario di lotta>, 18, 5.

<Comitato occupanti casa>– Bassano, 25, 4.

<Comitato pro Gemignani>, Livorno, 11, 2.

<Comité de contre information et de solidarité>, 10, 13. 13, 11.

Compagni americani – Chicago, 27, 1-2.

Compagni americani – Detroit, 27, 1-2.

Compagni americani – Philadelphia, 27, 1-2.

Compagni Anarchici e Comunisti – Amsterdam, 27, 1-2.

Compagni Anarchici e Comunisti – Ancona, 27, 1-2.

Compagni Anarchici e Comunisti – Bari, 27, 1-2.

Compagni Anarchici e Comunisti – Bergamo e Brescia, 27, 1-2.

Compagni Anarchici e Comunisti – Carrara, 27, 1-2.

Compagni Anarchici e Comunisti – Lione, 27, 1-2.

Compagni Anarchici e Comunisti – Milano, 27, 1-2.

Compagni Anarchici e Comunisti – Napoli, 27, 1-2.

Compagni Anarchici e Comunisti – Palermo, 27, 1-2.

Compagni Anarchici e Comunisti – Pisa, 27, 1-2.

Compagni Anarchici e Comunisti – Pordenone, 27, 1-2.

Compagni Anarchici e Comunisti – Torino, 27, 1-2.

Compagni Anarchici e Comunisti – Trieste, 27, 1-2.

Compagni Anarchici e Comunisti – Udine, 27, 1-2.

Compagni Anarchici e Comunisti – Vienna, 27, 1-2.

Compagni anarchici e libertari – Sacile, 23, 21.

Compagni di tutte le situazioni di lotta milanesi nazionali e internazionali, 22, 3.

Compagni Libertari Prigionieri, 27, 1-2.

Compagni prigionieri nel Blocco B di Novara, 6, 4.

<Compagnia Generale Elettricità>, 27, 2.

<Comunità Europea>, 12, 6. 18, 6. 26, 6.

<Confindustria>, 19, 5.

Coniglio G., 2, 5. 19, 12.

Conti L., 19, 15.

<Coordinamento anarchico del Salento>, 10, 16.

Cospito A., 22, 12. 27, 3.

Costituendo comitato nazionale di difesa Orazio Valastro, 4, 3.

<C. P. Acquario>, 22, 3.

“Croniques Libertaires”, 11, 2.

<CSA Krostandt>, 15, 2.

<C. S. Leoncavallo>, 22, 3. 25, 4.

<C. S. L’Indiano>– Pisa, 22, 3.

<CSO Esperia>, 15, 5.

<C. S. Scaldasole>, 22, 3.

<C. S. Torricelli>, 22, 3. 23, 19.

Cuzzi Gloria, 4, 6. 7, 5. 10, 14. 15, 6. 17, 6.

D., 14, 7.

Da Palermo, per l’anarchia, 28, 8.

<D. C.>, 1, 8.

Debenham (Az.), 7, 10.

De Roma G., 9, 12.

De Sade D. A. F., 16, 5.

“De Vrije”, 25, 13.

Di Giovanni S., 19, 10.

Dimache prochain, 18, 5.

Di Marca M., 1, 5. 2, 3; 4. 3, 7. 8, 3.

<Dinamite e Libertà>– Trasagnis, 23, 21.

Distruzione violenta, 23, 6.

Domenichelli O., 1, 5.

Dudilaa, 23, 15.

Duracel brucia l’involucro, 29, 1-2.

Durruti – Gemona, 23, 21.

<Earth First>, 23, 18. 25, 5. 26, 8.

Ecomedia, 25, 4; 9.

Edilmarmi, 22, 20.

<Editions Nautilus>, 22, 13. 25, 7.

El Loquito, 12, 4.

El Paso, 12, 11. 19, 3; 17; 18. 20, 20. 21, 18. 22, 2. 23, 3; 8; 21. 24, 2. 24, 5. 28, 7.

Empetrol (Az.), 6, 10.

<ENEA>, 18, 19.

Enel (Az.), 22, 22. 26, 2.

Enichem (Az.), 17, 6.

Esselunga (Az.), 20, 2.

<ETA>, 4, 7. 6, 10. 16, 9. 18, 19.

Fabio e Lillo del Gruppo “Malatesta” – Roma, 21, 19.

<FACK>(Federazione Anarchica Ckarnica), 23, 21.

<FAF-UA>(Federazione Anarchica Francese), 11, 2.

<FAI>– Napoli, 20, 20.

<FAI>(Federazione Anarchica Italiana), 11, 2; 10. 18, 8.

Fallisi G. (Joe), 9, 13. 10, 14. 11, 1.

Farmoplant (Az.), 16, 5. 18, 5. 19, 8.

<Federazione Milanese della FAI>, 13, 9. 14, 2. 18, 10.

Feral Faun, 26, 12.

Ferrari A., 3, 4-5.

Ferrari M., 6, 10.

<FGCI>, 18, 1-2.

FIAT (Az.), 25, 14.

“Financial Times”, 13, 9.

Fininvest (Az.), 11, 11. 15, 4.

Finito per sempre, 28, 3 e 6.

Finocchiaro F., 2, 5.

<FMI-Banca Mondiale>, 10, 6. 12, 11 e 5. 17, 3.

<FNLC>(Fronte nazionale di Liberazione Corso), 23, 13.

Fontana D., del gruppo “Libertaria SG”, 13, 11.

France Press (Az.), 11, 2.

<Fronte di liberazione moro>, 12, 4.

<Fronte di Liberazione Nazionale Algerino>, 17, 4.

<Fronte Farabundo Marti>, 5, 3.

Fuoco dadaista, 23, 21.

G., 28, 4.

<G. A. Colpo su colpo>– Pagnacco, 23, 21.

<G. A. “Diserzione”>– Codroipo, 23, 21.

<G. A. “Mandateli lassù”>– Tarcento, 23, 21.

<G. A. “Senza galere”>– Tolmezzo, 23, 21.

Gacc. A., 23, 3.

Gaccione A., 22, 18.

Galante T., 15, 4. 18, 18-19. 20, 12.

Galleani L. , 21, 3.

“GAS” Testata Autoprodotta, 28, 7.

G. B., 5, 6.

Gemignani R., 10, 13. 11, 12.

General Motors (Az.), 5, 7.

Giantin, 28, 7.

Giavazzi G., 16, 5. 22, 8. 23, 19. 24, 12.

Giovani proletari milanesi, 14, 8.

Gizzo A., 8, 5. 9, 15. 10, 10. 11, 11. 12, 4. 13, 12. 14, 6. 17, 2; 5. 18, 6. 19, 16. 21, 15. 22, 13. 23, 5; 6; 12-13. 24, 9. 26, 15; 18. 28, 4. 29, 3.

Gli amici e i compagni di Pippo, 19, 15.

Gli anarchici, 26, 19.

Gli Anarchici convenuti all’Assemblea tenutasi a Roma l’ 11/2/89, 19, 18.

Gli anarchici in festa, 25, 7.

Gli antimilitaristi anarchici del cosentino, 8, 2; 9, 6.

Gli ex occupanti anarchici di via Zenale 9 – Milano, 6, 6-7.

Gli occupanti di “El Paso Buole, 47”, 10, 15. 12, 11.

Gli occupanti e gli sfrattati di via Zenale 9, Milano, 4, 2.

Gli ultimi anarchici italiani a Parigi, 10, 13.

G. P., 4, 2.

<Greenpeace>, 16, 2.

<Gruppi autonomi Berlino Ovest>, 10, 6.

<Gruppo “Albert Camus”>, 13, 2.

<Gruppo Anarchico Catanese>, 2, 4. 3, 7. 6, 10. 7, 3. 9, 2. 11, 2.

<Gruppo anarchico degli arrabbiati>, 22, 4.

<Gruppo Anarchico di Controcultura>– Roma, 20, 15. 28, 6.

<Gruppo anarchico di controinformazione S. Cinieri>, 13, 12.

<Gruppo Anarchico di Foligno>, 15, 3.

<Gruppo Anarchico di Palermo>, 3, 7. 7, 9. 11, 9.

<Gruppo anarchico E. Malatesta>– Roma, 20, 9.

<Gruppo Anarchico “I Cattivi”>– Roma, 28, 8.

<Gruppo Anarchico Insurrezione>– Milano, 7, 2. 11, 2. 12, 3. 16, 4. 18, 10. 19, 3; 9. 21, 1 e 3. 22, 1-2.

<Gruppo anarchico internazionalista>, 21, 17.

<Gruppo Anarchico “L’occhio del gatto”>, 23, 20.

<Gruppo Anarchico Louise Michel>– Napoli, 20, 20.

<Gruppo Anarchico Mandiamoli lassù>, 22, 22. 23, 6.

<Gruppo Anarchico Nuvola Nera>, 20, 14. 21, 4. 25, 4.

<Gruppo anarchico Nuvola Nera>– Ventimiglia, 21, 20.

<Gruppo Anarchico Palermitano>, 14, 8. 19, 15.

<Gruppo Anarchico Romano>, 1, 3. 2, 2. 3, 7. 11, 2. 18, 17; 19. 20, 17.

<Gruppo Anarchico Romano “Pentiti mai”>, 1, 3. 2, 7. 3, 7. 4, 4; 9. 5, 9. 7, 9. 12, 2. 18, 17. 20, 17. 26, 21. 27, 1-2.

<Gruppo anarchico rosa nera>, 20, 14.

<Gruppo Anarchico Severino Di Giovanni>, 24, 7. 26, 21. 27, 2. 28, 5. 29, 1; 1-2.

<Gruppo delle “malelingue”>, 19, 7. 20, 13.

<Gruppo di Controcultura Punx Anarchici>, 6, 12.

<Gruppo di Iniziativa Anarchica per la Difesa Sociale>– Atene, 13, 1-2.

<Gruppo “Fanja Kaplan”>, 22, 3.

<Gruppo Libertario>– Carpenedo Mestre, 12, 13.

<Gruppo Libertario di Carrara>, 12, 2.

<Gruppo Malatesta>– Roma, 11, 10.

<Gruppo occupanti Totò>, 29, 3.

<Gruppo Redazionale di “Dokimi”>, 5, 2.

<Guardia Civil>, 18, 19.

Gurrieri P. (Redazione di “Sicilia Libertaria”), 19, 18.

Hyundai (Az.), 21, 20.

<IACP>, 9, 12.

I compagni del Circolo Culturale “Franco Serantini”, 22, 15.

I compagni di “Anarchismo” e di “Provocazione”, 22, 3.

I compagni di “Super-Azione” – Grado, 23, 21.

I compagni per la pelle, 4, 10.

I comunardi – Tarvisio, 23, 21.

I. C. “vivalitalia”, 12, 10.

I futuri disertori, 26, 5.

I gruppi e i compagni anarchici presenti all’Assemblea di Roma del 31 gennaio 1987, 2, 1.

<“Il Cafiero”>– Spilimbergo, 23, 21.

Il solito anarchico insurrezionalista Michele Pontolillo, 26, 20.

Incazzati neri, 23, 21.

<InCoerenteAzione>– Firenze, 18, 19.

Incognito & Incognita, 26, 9.

<Incontrollabili>– Cervignano, 23, 21.

Indesit (Az.), 18, 20.

Individualità presenti al suo interno [all’interno del Laboratorio anarchico di Milano], 27, 2.

Individui Anarchici, 28, 8.

Iniziativa anarchica di sostegno ai compagni anarchici Bonanno e Stasi – Grecia, 22, 13.

Insorgere è combattere – Buttrio, 23, 21.

Intelligenze Circolari, 11, 2. 16, 4. 17, 1. 18, 12-13.

Interim, 26, 21.

<Internazionalisti anarchici>– Fagagna, 23, 21.

“Interrogations”, 20, 16.

<IRA>, 5, 10. 7, 3. 12, 5. 15, 6. 16, 3. 18, 3.

Isa, 11, 2.

<ISTAT>, 9, 7.

<Kanak>, 12, 5. 13, 6.

“Katharina Blum” di “Luna & Metrò”, 6, 9.

Keller SpA (Az.), 3, 8.

<Kollettivo di Dolo>, 4, 1.

<Kollettivo Tanika>– Cuneo, 22, 4.

“La Banquise”, 13, 4.

<Laboratorio anarchico>– Milano, 27, 2.

<LAF>(Lega Antimilitarista Friulana), 23, 21.

“L’agitatore”, Gattinara, 11, 2.

“La guerra sociale” – Majano, 23, 21.

L’ “A” (l’Anarcomoderato), 8, 2.

La Redazione, 23, 1 e 6; 19.

La Redazione di Milano, 19, 1-3. 22, 1 e 22.

L’assemblea degli anarchici riuniti a Roma l’ 11/2/1989, 20, 16.

L’assemblea dei centri sociali tenutasi in via Conchetta 18 [Milano] il 3 ottobre 1989, 22, 3.

Le Bodén A., 5, 9. 19, 17. 20, 3. 21, 14. 26, 8.

<Lega Comunista Rivoluzione>, 11, 2.

Leggio F. (Gruppo Anarchico di Ragusa), 19, 18.

L. e M., 9, 14.

<L’Emile Armand>– Attimis, 23, 21.

Libertad A., 23, 7.

Libreria Utopia (Az.), 13, 5; 9. 18, 10. 21, 3.

“L’insécurité sociale”, 26, 7.

Lombardo A., 13, 4. 16, 7.

<Lotta Continua>, 16, 10.

Lucia e Gino, 19, 8.

Luciano, 6, 9.

Luna e Metrò. Sezione Fastidio, 3, 2.

Lupin A., 21, 3.

<L’urlo nichilista>– Latisana, 23, 21.

Macchia Mediterranea, 20, 12; 16.

Magna Charta, 20, 19.

Malatesta, 23, 21.

Manifattura Maratea (Az.), 26, 4

Manni A., 12, 1.

Mansouri A. al, 12, 9.

Mantelli G., 29, 4.

Mario Skizzo da El Paso occupato, 24, 7.

Montedison (Az)., 19, 8. 21, 1-2. 22, 8. 25, 14.

Montefluos (Az.), 25, 14.

Monterosso M., 23, 18. 24, 8-9.

Monteshell (Az.), 21, 19. 23, 3.

<MSI>, 6, 12. 25, 14. 26, 3.

<NATO>, 1, 8. 5, 2. 6, 11. 7, 10. 13, 2. 15, 2. 18, 6. 23, 9. 25, 14. 26, 21.

Nero mURex, 21, 12.

Nicolas, 10, 1-2.

<NOCS>, 9, 10.

“Noir et Rouge”, 11, 2.

Nonna Luisa, 22, 21.

Non registrato, 1, 2; 4; 5; 7; 8. 2, 1; 2; 3; 4; 7; 8. 3, 1; 3; 4; 5; 7; 8. 4, 2; 3; 4; 6; 7; 9; 10. 5, 1; 2; 3; 4; 7; 9; 10. 6, 1; 2; 4; 5; 10; 11; 12. 7, 2; 3; 6; 9; 10. 8, 2; 3; 4; 7; 8. 9, 1; 2; 3; 4; 5; 7; 10; 11; 14; 15; 16. 10, 2; 3; 4; 5; 6; 11; 12; 14; 16. 11, 1; 2; 3; 4; 5; 8; 9; 11; 12. 12, 1; 3; 4; 5; 6; 9; 12; 13; 14. 13, 2; 3; 5; 6; 9; 11; 12. 14, 1; 5; 6; 7; 8; 9. 15, 2; 4; 6. 16, 2; 4; 5; 9; 11; 12. 17, 6; 8. 18, 2; 5; 6; 16; 17; 19; 20. 19, 1; 3; 5; 14; 15; 18. 20, 1 e 4; 2; 4; 5; 6; 13; 14; 20. 21, 3; 4; 6; 13; 14; 16; 17; 19; 20. 22, 1; 3; 5; 6; 11; 12; 14; 15; 16; 18; 19; 20; 22. 23, 3; 4; 5; 8; 13; 14; 18; 20; 21; 22. 24, 1; 2; 3; 4; 5; 10; 12; 13; 14. 25, 1; 3; 5; 7; 9; 11; 13; 14. 26, 1-2; 2; 3; 4; 6; 7; 12; 14; 17; 18; 20; 21; 22. 27, 2; 3; 4. 28, 1-2; 1; 5; 7. 29, 1; 2; 3; 4.

<Nosotros>– Sauris, 23, 21.

<Nuclei Rivoluzionari>, 2, 3.

<Nucleo Anarchico “Jacob”>, 19, 3.

<Nucleo anarchico E. Henry>– Milano, 7, 1. 13, 12. 18, 10. 19, 3. 25, 4.

<Nucleo Anarchico per la Sovversione Sociale>, 12, 6. 13, 9. 19, 1-2.

<Nucleo anarchico “Ravachol”>– Ovaro, 23, 21.

<Nucleo anartista>, 20, 17.

<Nucleo “Laughter with rumors”>, 26, 14.

<Nucleo pennearmate>, 23, 17.

<Nucleo “Roar With Laughter”>, 24, 5.

<Nucleo Tomahawk>, 23, 7. 25, 4.

Nuvola nera, 28, 7.

<OCL>(Courant Alternatif), 11, 2.

Oerlikon-Italia (Az.), 9, 1-2.

<OLP>, 10, 1 e 3.

<ONU>, 12, 1 e 5.

<Opus Dei>, 8, 8.

<Organizzazione AnarcoComunista Napoletana>, 18, 8.

<Organizzazione Giovanile Rivoluzione>, Livorno, 11, 2.

“Otages”, 8, 8.

Oto Melara (Az.), 4, 3. 14, 5.

Pan Am (Az.), 26, 20.

PAP, 19, 11.

Papi A. (per il G.A. “Luigi Fabbri”), 13, 4.

Partecipanti al blocco del 17 giugno 1988, 16, 10.

<Partito Peronista>, 26, 7.

Passamani M., 26, 5.

Patrizia, 9, 11. 21, 9.

<PCI>(Partito Comunista Italiano), 20, 1-2. 21, 8. 23, 4.

Péchiney (Az.), 5, 3.

P. & L. (Grosseto), 21, 20.

P. L. – Grosseto, 22, 12; 17; 19.

Pontolillo M., 23, 9. 27, 3.

Porcu P. L., 1, 1; 4. 2, 2; 7. 5, 1; 3. 7, 6. 8, 4. 9, 1 e 4; 3; 5; 10; 13; 14. 10, 1 e 3; 1 e 5. 11, 1 e 3; 4; 9. 12, 1 e 5; 8. 13, 1 e 3. 19, 1-2; 4; 16. 20, 10-11. 21, 1-2. 22, 1 e 7; 3; 7; 10-11; 16; 20; 21. 23, 16-17; 21. 24, 3. 26, 5; 10-11; 13; 17. 27, 4.

Prealpi mineraria (Az.), 23, 5.

<Prigionieri Comunisti Rivoluzionari Antimperialisti>, 16, 11.

<Primo Maggio>, 7, 9.

“Provocazione”, 14, 8; 9. 18, 10. 20, 9. 23, 6; 15; 22.

<Punk Anarchici>– Aquileia, 23, 21.

Quelli dell’Insurrezione, 23, 1-2.

<Radio Libertaria>, 27, 1-2.

<Radio Onda Rossa>, 7, 2.

Radio Vaticana (Az.), 26, 3.

<RARA>, 25, 13.

Redazione “A rivista anarchica”, 13, 5; 9. 14, 2. 15, 3; 4. 18, 10. 21, 3.

Redazione di “Anarchia”, 13, 9. 18, 10. 21, 3.

Redazione di “Anarchismo”, Catania, 11, 2.

Redazione di “Provocazione”, 11, 2.

Redazione di “Senza Patria”, Sondrio, 11, 2.

Redazione milanese di “Anarchismo” e di “Provocazione”, 13, 9. 18, 10. 21, 3.

Redazioni di “Anarchismo” e “Provocazione”, 3, 7. 21, 20. 27, 1. 29, 1-2.

“Re Nudo”, 8, 5.

Rivista “Volontà”, 21, 3.

Rivolta patafisica, 23, 21.

<Rivolta permanente>– Forni di sopra, 23, 21.

<Rivoluzionari antinucleare>, 3, 8.

Roberto, 14, 6.

<Rote Zora>, 7, 2.

Ruberto P., 11, 12. 14, 10. 23, 1 e 10; 5; 22. 24, 1-2; 13. 25, 1-2. 26, 1 e 5; 3.

Same (Az.), 9, 14.

Sassosi Emma, 23, 6.

Scardi Annalisa, 23, 9.

Scarso P., 10, 12.

Schiz/flux, 16, 4. 17, 5. 18, 12-13; 14; 15.

Selm (Az.), 25, 14.

<Sendero Luminoso>, 5, 10.

“Senzapatria”, 8, 7. 10, 12. 11, 2.

Sereya Ah., 16, 8-9

<SFIA>(Sezione Friulana dell’Internazionale Anarchica), 23, 21.

Sgruppo Anarchico delle Intelligenze Circolari “vivalitalia”, 7, 7. 8, 2. 10, 4. 13, 10; 15; 17.

Shell (Az.), 15, 1-2. 20, 5. 23, 22. 24, 14. 25, 9.

Silvia, 14, 4; 5.

Simonelli G., 12, 12.

SIP (Az.), 25, 14.

S. M., 22, 9. 28, 3 e 6.

<Solidarnosc>, 16, 3. 18, 1-2. 22, 14.

Solvay (Az.), 16, 2.

Soto Paillacar J., 4, 6. 7, 5. 12, 2. 18, 17.

Sprengung dello Stato borghese, 23, 6.

Stasi P., 22, 8. 23, 19. 26, 20.

Stefano L., 22, 19.

Stratigopulos C., 2, 7. 4, 2; 3. 5, 6. 9, 1 e 3. 17, 4. 19, 11. 22, 16.

<Studi stirneriani>– Talmassons, 23, 21.

Tamer B., 16, 8-9

Tecnosistem (Az.), 6, 11. 7, 3.

Tognoli P., 11, 10.

Tosi A., 26, 16.

Toubi T., 18, 4-5.

<Trasform-azione Libertaria>– Pordenone, 23, 21.

Traversari A., 22, 17.

<Ufficio di Informazione del Gruppo anarchico intercittadino>, 19, 13.

Ulmini S., 17, 7.

“Umanità Nova”, 9, 14. 11, 2. 20, 9. 22, 9.

Un anarchico di Milano, 24, 1-2.

Un anarchico internazionalitario, 19, 13.

Un certo Walter, 11, 10.

Un compagno, 24, 13.

Un compagno anarchico, 20, 13. 22, 9.

Un compagno che c’era, 23, 3.

Un compagno proletario, 21, 13.

Un gruppo di compagni comunisti-libertari, 1, 5.

Un gruppo di Mangiapreti, 19, 11.

Una compagna, 19, 4. 23, 9.

Una compagna presente, 20, 20.

Una ex prigioniera del lager di Voghera, 23, 17.

Una intelligenza circolare, 12, 10.

<Unione Anarchica Greca>, 7, 10. 9, 1 e 3.

“Uno studente di Milano”, 24, 14.

<USI>(Unione Sindacale Italiana), 10, 10.

<USI>(Unione Sindacale Italiana) Settore servizi di Milano, 13, 9. 18, 10.

UVA (Un Vero Anarchico), 8, 2.

Valastro O., 1, 5. 2, 4. 5, 7. 6, 5. 8, 7. 10, 12.

“Vivalitalia”, 10, 12.

Viva l’Italia – Udine, 27, 1-2.

Weir Jean, 9, 5. 14, 7. 20, 18. 22, 6; 7; 21. 25, 1 e 10-11. 26, 3.

Without Borders, 20, 18.

Wooden Shoe Books, 20, 18.

Zapparoli M., 14, 9.

Zayyad T., 18, 4-5.

Zerzan J., 25, 9.

Indicazioni geografiche

Adriatico, 20, 17.

Agrigento, 3, 8. 16, 4.

Ajaccio (Francia), 12, 4.

Alà dei Sardi (Sassari), 13, 2.

Alcamo (Trapani), 15, 2.

Aldeadavila (Spagna), 4, 10.

Alessandria, 20, 14. 22, 22.

Algeri, 18, 1-2.

Algeria, 17, 4.

Amazzonia (Brasile), 20, 14.

Amburgo (Germania), 2, 2. 9, 4. 12, 6. 18, 6.

America Latina, 10, 16. 18, 16.

Amsterdam (Olanda), 20, 5. 27, 1-2.

Ancona, 27, 1-2.

Aquileia (Udine), 23, 21.

Arabia Saudita, 13, 5. 26, 20.

Arcavacata (Cosenza), 8, 3.

Argentina, 4, 4. 5, 10. 26, 7.

Artegna (Udine), 23, 21.

Assisi (Perugia), 23, 22.

Atene, 5, 2. 7, 9. 9, 3. 10, 16. 13, 1-2. 15, 4. 16, 9. 22, 22. 23, 18. 25, 14. 26, 1-2; 22.

Attimis (Udine), 23, 21.

Australia, 11, 1 e 3.

Austria, 23, 13.

Baden-Wuettemberg (Germania), 7, 10.

Bagnoli (Napoli), 15, 1-2.

Barbagia (Sardegna), 1, 8.

Barcellona (Spagna), 4, 2; 7. 14, 6.

Bari, 22, 22. 24, 10. 27, 1-2.

Basiliano (Udine), 23, 21.

Baviera (Germania), 8, 7.

Belfast (Irlanda del Nord), 1, 8. 5, 10. 7, 3.

Belgio, 16, 3. 23, 22.

Bergamo, 22, 22. 27, 1-2.

Berlino (Germania), 5, 3; 4. 6, 12. 9, 4. 10, 6. 11, 9. 14, 8. 15, 4. 17, 3. 20, 14. 21, 16. 22, 22. 24, 4.

Berna (Svizzera), 5, 3.

Birmingham (Gran Bretagna), 3, 8.

Bologna, 4, 9. 6, 12. 8, 2. 12, 3. 18, 20. 22, 22. 25, 14. 26, 22. 28, 7. 29, 3.

Bonn (Germania), 5, 3. 6, 11. 14, 9.

Bordighera (Imperia), 22, 22.

Bormio (Sondrio), 23, 8.

Borneo del Nord, 12, 4.

Borssele (Olanda), 5, 3.

Boston (USA), 15, 6.

Bradford (Gran Bretagna), 22, 22.

Brasile, 18, 20.

Brema (Germania), 3, 8.

Brescia, 21, 19. 22, 22. 27, 1-2; 2.

Bruxelles (Belgio), 7, 3. 11, 2. 13, 3.

Buttrio (Udine), 23, 21.

Bydgoszcz (Polonia), 6, 12.

Cagliari, 22, 22. 26, 21.

Cairo Montenotte (Savona), 29, 3.

Calabria, 23, 5.

Calenzano (Firenze), 23, 8.

Campi Bisenzio (Firenze), 23, 8.

Campo Calabro (Reggio Calabria), 22, 22.

Canada, 20, 6.

Caorso (Piacenza), 5, 1. 11, 12. 23, 8.

Capua (Caserta), 28, 5.

Caracas (Venezuela), 13, 3.

Carpenedo (Alessandria), 12, 13.

Carpentras (Francia), 25, 12.

Casarano (Lecce), 11, 11.

Casarsa della Delizia (Pordenone), 23, 21.

Castelnuovo (Milano), 23, 8.

Catania, 2, 1; 4; 5; 7. 4, 3. 6, 10. 7, 3. 9, 2. 11, 2; 11. 15, 5; 12. 22, 22. 24, 3. 29, 3.

Cecoslovacchia, 25, 11.

Celiabinsk (Russia), 25, 13.

Cengio (Savona), 12, 1-2. 23, 1-2; 3.

Cervia (Ravenna), 16, 12.

Cervignano del Friuli (Udine), 23, 21.

Chiaramonte Gulfi (Ragusa), 22, 22.

Chicago (USA), 27, 1-2.

Chivasso (Torino), 5, 6. 17, 6.

Cile, 1, 8. 4, 4. 5, 10. 7, 9. 8, 8. 17, 4. 18, 3; 17. 20, 4. 21, 13; 17. 25, 1.

Cina, 1, 7. 22, 6. 26, 6.

Cisgiordania (Palestina), 19, 6-7. 20, 10-11. 26, 21.

Città del Guatemala (Guatemala), 20, 20.

Città del Messico (Messico), 5, 7.

Cividale del Friuli (Udine), 23, 21.

Codroipo (Udine), 23, 21.

Colleretto di Giacosa (Torino), 29, 3.

Colonia (Germania), 5, 3.

Colonnata (Massa Carrara), 22, 22.

Comiso (Ragusa), 10, 16. 23, 10.

Cooks Town (Irlanda del Nord), 15, 6.

Copenhagen, 22, 21.

Corea del Nord, 6, 5. 15, 1-2.

Corfù (Grecia), 3, 8.

Corno di Rosazzo (Udine), 23, 21.

Corsica, 20, 1 e 3; 3. 23, 13. 28, 7.

Coseano (Udine), 23, 21.

Cosenza, 8, 3. 9, 7. 11, 2. 12, 3.

Costantina (Algeria), 3, 5.

Coti (Corsica), 11, 2.

Creta (Grecia), 26, 21.

Crotone (Catanzaro), 8, 7.

Cuiaba (Brasile), 20, 20.

Cuneo, 6, 10. 7, 3. 22, 4.

Desio (Milano), 27, 4.

Desulo (Nuoro), 6, 1.

Detroit (USA), 27, 1-2.

Dolo (Venezia), 4, 1.

Dublino (Irlanda), 5, 10.

Edimburgo (Gran Bretagna), 16, 11.

Ensischeim (Francia), 13, 12.

Epping (Gran Bretagna), 11, 3.

Ercolano (Napoli), 15, 4.

Etiopia, 11, 1.

Eubea (Grecia), 5, 2.

Europa, 12, 6.

Fagagna (Udine), 23, 21.

Fiesole (Firenze), 26, 22.

Filippine, 7, 10. 12, 4.

Finlandia, 11, 2.

Firenze, 11, 2. 15, 4. 18, 17. 19, 19. 22, 22.

Fleury Merogis (Francia), 7, 9.

Foligno (Perugia), 15, 3.

Fonni (Nuoro), 11, 8.

Forni di Sopra (Udine), 23, 21.

Fossombrone (Pesaro e Urbino), 10, 3.

Francia, 1, 4; 6. 4, 2; 3; 10. 5, 10. 8, 8. 11, 2. 19, 4. 22, 13. 24, 3.

Francoforte (Germania), 9, 1 e 4; 4. 13, 5.

Galizia (Spagna), 26, 6.

Galles del Sud (Gran Bretagna), 16, 12.

Gallipoli (Lecce), 6, 2.

Gargano (Puglia), 12, 3.

Gattinara (Vercelli), 11, 2. 22, 22.

Gaza (Palestina), 9, 16. 19, 6-7. 20, 10-11.

Gela (Caltanissetta), 22, 22.

Gemona del Friuli (Udine), 23, 21.

Genova, 2, 7. 4, 2. 11, 12. 20, 2. 21, 1 e 4; 4. 22, 22.

Georgia, 20, 1 e 3; 4.

Germania, 4, 8. 5, 10. 7, 2. 8, 7. 9, 4. 13, 12. 16, 1-2; 3. 18, 6; 19. 20, 20. 22, 6; 17. 25, 13. 26, 22.

Ghissarski (Russia), 11, 3.

Giappone, 26, 7.

Giarratana (Ragusa), 22, 22.

Gibilterra, 12, 5.

Golfech (Francia), 26, 2.

Golfo Persico, 7, 1. 26, 18. 27, 3-4.

Gorizia, 23, 21.

Gottinga (Germania), 14, 9.

Grado (Gorizia), 23, 21.

Gran Bretagna, 1, 8. 14, 9. 17, 7. 25, 13.

Graz (Austria), 9, 7.

Grecia, 1, 8. 7, 2; 10. 9, 1 e 3; 3. 12, 9. 17, 8. 18, 6. 22, 13. 24, 14. 26, 6. 28, 1-2.

Grisolia (Cosenza), 8, 3.

Grosseto, 21, 20. 22, 17; 19. 22, 22.

Guatemala, 13, 11.

Halabaja (Iraq), 20, 12.

Hannover (Germania), 5, 3.

Haverig (Gran Bretagna), 16, 5.

Higham Ferrers (Gran Bretagna), 11, 12.

Iquique (Bolivia), 14, 5.

Iran, 20, 4.

Iraq, 20, 4.

Irlanda del Nord, 10, 16. 12, 5. 18, 3. 20, 13.

Irpinia, 23, 12-13.

Isole Figi, 8, 2.

Israele, 9, 7. 10, 1 e 3. 11, 11. 12, 9. 13, 1; 5. 14, 6. 15, 2; 3. 16, 6; 6-7; 7; 8-9; 9. 17, 4. 18, 1-2; 3. 19, 6-7. 20, 10-11. 21, 5. 25, 4. 26, 6; 14; 21.

Italia, 1, 8.

Johannesburg (Sudafrica), 6, 4.

Juanjui (Perù), 9, 16.

Jugoslavia, 17, 4. 18, 18-19.

Karachi (Pakistan), 2, 8.

Kent (Gran Bretagna), 16, 12.

Ketziot (Israele), 18, 4-5.

Kiel (Danimarca), 5, 3.

Kilmerston (Gran Bretagna), 16, 12.

Kioto (Giappone), 22, 19.

Klagenfurt (Austria), 9, 7.

Kooni (Corea del Sud), 22, 12.

Kosovo, 20, 1 e 3.

Kwangju (Corea del Sud), 19, 18.

Lagos (Nigeria), 10, 5.

Lahore (Pakistan), 20, 14.

Lamezia Terme (Catanzaro), 3, 8.

Lampedusa (Agrigento), 8, 7.

La Spezia, 4, 3. 14, 5. 15, 2. 29, 4.

Latina, 27, 2.

Latisana (Udine), 23, 21.

Lecco (Como), 10, 2.

Leicestershire (Gran Bretagna), 10, 12.

Liguria, 27, 2. 28, 1.

Lima (Perù), 6, 11. 14, 9.

Lindholme (Gran Bretagna), 16, 5.

Lione (Francia), 21, 16. 27, 1-2.

Lisburn (Irlanda del Nord), 15, 6.

Livorno, 11, 2. 22, 22.

Locri (Reggio Calabria), 11, 12.

Londra, 2, 8. 5, 3. 7, 3; 10. 11, 3. 16, 12. 18, 20. 22, 19; 22. 25, 14.

Los Angeles (USA), 7, 2. 16, 3.

Los Santos de la Humosa (Spagna), 13, 2.

Lumberton (USA), 11, 5.

Madrid (Spagna), 1, 7. 2, 8. 3, 4. 18, 19. 26, 7. 29, 2.

Majano (Udine), 23, 21.

Malta, 20, 13.

Manfredonia (Foggia), 17, 6. 20, 1 e 4.

Maniago (Pordenone), 1, 8. 23, 21.

Manzano (Udine), 23, 21.

Maratea (Potenza), 26, 4.

Marino di Tronto (Ascoli Piceno), 6, 4. 12, 2.

Marsiglia (Francia), 4, 2. 7, 9.

Massa Carrara, 8, 5. 9, 16. 16, 5. 19, 8. 22, 20; 22. 24, 2. 25, 1 e 10-11; 11. 27, 1-2. 28, 3 e 6; 4.

Messico, 10, 6.

Messina, 3, 5.

Mestre (Venezia), 2, 5. 4, 7.

Mezzana (Firenze), 23, 8.

Miami (USA), 19, 1-2.

Milano, 1, 8. 2, 8. 3, 7. 4, 1; 2; 10. 5, 7; 10. 6, 2; 5; 6-7; 9; 11. 7, 1; 2; 10. 9, 2; 11; 14. 11, 2, 11; 12. 12, 3; 12; 13. 13, 1 e 3; 3; 9; 11; 12. 14, 2. 16, 1; 5; 9; 10. 19, 18. 20, 5; 14. 21, 16. 22, 1-2; 1 e 22; 3; 16; 22. 23, 3. 24, 1-2; 14. 25, 3; 14. 26, 4; 17. 27, 1-2; 2. 28, 1. 29, 1.

Minsk (Bielorussia), 10, 16.

Modena, 22, 22.

Monchen-Gladbach (Germania), 4, 10.

Monfalcone (Gorizia), 23, 21.

Montalto di Castro (Viterbo), 1, 3. 5, 1. 7, 3. 11, 12.

Montignoso (Massa Carrara), 22, 22. 29, 4.

Montreal (Canada), 22, 22.

Mortegliano (Udine), 23, 21.

Mosca (Russia), 13, 12.

Napoli, 2, 8. 4, 2; 8. 5, 7. 9, 7. 15, 2. 18, 7-8. 20, 20. 22, 22. 27, 1-2; 3. 28, 1.

Nevada (USA), 12, 9.

Newmarket (Gran Bretagna), 16, 12.

Newquay (Gran Bretagna), 16, 12.

New York (USA), 3, 8. 7, 10. 10, 2; 5. 11, 1 e 3. 15, 1-2. 16, 11.

Norimberga (Germania), 4, 1. 5, 3.

Norvegia, 21, 13.

Nottingham (Gran Bretagna), 22, 5.

Novara, 6, 4.

Nule (Sassari), 9, 16.

Nuova Caledonia, 9, 14. 12, 5; 6. 21, 14.

Olanda, 9, 5. 15, 1-2. 19, 1. 25, 13.

Olbia (Sassari), 1, 2.

Opera (Milano), 23, 9.

Orani (Nuoro), 6, 1.

Orgosolo (Nuoro), 4, 3.

Oslo, 9, 15.

Oswestry (Gran Bretagna), 16, 12.

Ovaro (Udine), 23, 21.

Oviedo (Spagna), 29, 2.

Padova, 1, 8. 4, 7. 29, 1; 3.

Paesi Baschi (Spagna), 18, 19. 26, 6.

Pagnacco (Udine), 23, 21.

Palazzo Canavese (Torino), 1, 8.

Palermo, 2, 3. 3, 7; 8. 5, 7. 6, 1. 7, 6; 9. 8, 3. 11, 2; 9. 14, 8. 18, 7-8. 22, 22. 23, 3. 27, 1-2. 28, 8.

Palestina, 9, 7. 10, 1 e 3. 11, 11. 12, 9. 13, 1; 5. 14, 6. 15, 3. 16, 6; 6-7; 7; 8-9; 9. 17, 4. 18, 1-2; 3. 19, 6-7. 20, 10-11. 21, 5. 25, 13. 26, 6; 21.

Palmanova (Udine), 23, 21.

Panama, 6, 10.

Parà (Brasile), 10, 5.

Parigi, 1, 7. 4, 4. 10, 13. 11, 2. 13, 11. 16, 3. 22, 22.

Parma, 22, 22.

Pasquasia (Enna), 4, 7. 6, 10.

Passan (Germania), 7, 10.

Pechino (Cina), 23, 3.

Perm (Russia)., 21, 20.

Perù, 5, 10. 18, 20. 26, 21.

Perugia, 22, 22.

Philadelphia (USA), 27, 1-2.

Pietrasanta (Lucca), 22, 22.

Pietrosella (Corsica), 11, 2.

Pinerolo (Torino), 22, 22.

Piombino (Livorno), 22, 22.

Pisa, 21, 19. 22, 3. 22, 14. 27, 1-2.

Plymouth (Gran Bretagna), 14, 7.

Poggio a Caiano (Firenze), 23, 8.

Polonia, 16, 3. 18, 1-2. 19, 13. 21, 16. 22, 14. 24, 14.

Pool (Gran Bretagna), 16, 12.

Pordenone, 18, 5. 23, 4; 21. 27, 1-2.

Port au Prince (Haiti), 7, 9.

Porto Alegre (Brasile), 11, 3.

Porto Azzurro (Livorno), 7, 6.

Porto Marghera (Enna), 4, 9.

Porto Torres (Sassari), 29, 3.

Port Raphael (Corsica), 29, 3.

Pottenstein (Germania), 9, 4.

Praga (Cecoslovacchia) 5, 3.

Pusan (Corea del Sud), 21, 20.

Querciolo (Corsica), 29, 3.

Ravenna, 16, 12. 18, 6.

Reinosa (Spagna), 5, 3.

Rennes (Francia), 11, 2.

Rio de Janeiro, 18, 19.

Roma, 1, 7; 8. 2, 1; 2. 3, 1; 2; 3; 4-5; 7. 6, 11; 12. 7, 3. 8, 7. 9, 5. 10, 16. 11, 2; 10. 12, 3; 12; 14. 18, 20. 20, 15; 17. 21, 13. 22, 3; 5; 22. 23, 13. 26, 3. 27, 4. 28, 8. 29, 3; 4.

Romania, 10, 1-2. 11, 5.

Rosignano (Livorno), 16, 2.

Rostov (Russia), 21, 20.

Russia, 8, 4. 11, 5. 13, 12. 14, 1. 19, 17. 20, 12. 21, 16. 22, 14. 24, 4.

Sacile (Pordenone), 23, 21.

Saint Maure de Chatauroux (Francia), 9, 16.

Saluzzo (Cuneo), 22, 4.

Salvador, 5, 3. 12, 13.

Samassi (Cagliari), 6, 2.

Sanem (Lussemburgo), 1, 8.

San Francisco (USA), 20, 18.

San Miguel (Salvador), 18, 16.

Santa Severina (Catanzaro), 9, 10.

Santiago (Cile), 11, 11. 14, 5.

Saragozza (Spagna), 24, 14.

Sardegna, 11, 8. 26, 21.

Sauris (Udine), 23, 21.

S. Caterina Jonio (Catanzaro), 7, 10.

Schleswig (Germania), 11, 9.

S. Cipriano d’Aversa (Caserta), 8, 7.

Scozia, 16, 12.

S. Daniele del Friuli (Udine), 23, 21.

Segrate (Milano), 3, 1.

Semipalatinsk (Russia), 21, 20.

Seul (Corea del Sud), 5, 4. 18, 20.

Shifnal (Gran Bretagna), 16, 12.

Sicilia, 2, 3.

Sondrio, 11, 2.

Sortino (Siracusa), 15, 2.

Soweto (Sudafrica), 16, 10.

Spagna, 4, 4. 11, 2. 16, 9. 20, 13. 25, 13.

S. Paolo (Bari), 4, 4.

Spilimbergo (Pordenone), 23, 21.

Stati Uniti, 7, 2. 11, 4. 13, 6. 14, 9. 15, 2. 18, 15. 22, 10-11. 25, 3; 5. 26, 12; 18; 20.

Stoccolma, 7, 10. 22, 22.

Stonehenge (Gran Bretagna), 15, 4.

Sudafrica, 4, 4. 5, 9. 11, 12. 13, 11. 15, 1-2. 16, 11. 20, 5. 21, 3; 19. 22, 21. 23, 22. 24, 9.

Suvereto (Livorno), 23, 8.

Svezia, 10, 7. 22, 19.

S. Vito al Tagliamento (Pordenone), 23, 21.

Swansea (Galles), 3, 4.

Tahiti, 9, 14.

Talmassons (Udine), 23, 21.

Tarcento (Udine), 23, 21.

Tarragona (Spagna), 6, 10.

Tarvisio (Udine), 23, 21.

Tayacuchi (Perù), 10, 11.

Telford (Gran Bretagna), 15, 4.

Tempio Pausania (Sassari), 5, 4.

Terni, 18, 2.

Teulada (Cagliari), 9, 16.

Thionville (Francia), 5, 3.

Tokio (Giappone), 5, 3; 10. 7, 10.

Tolmezzo (Udine), 23, 21.

Tonara (Nuoro), 6, 1.

Torino, 1, 7. 3, 8. 4, 2; 10. 6, 5; 11; 12. 8, 7. 10, 15. 11, 2. 12, 11. 13, 3; 5. 14, 7. 16, 3; 5. 21, 12. 22, 2; 22. 23, 3. 26, 20. 27, 1-2. 29, 1-2; 2.

Toronto (Canada), 20, 18. 22, 22.

Torre del Greco (Napoli), 15, 4.

Toscana, 25, 11; 14. 27, 2. 28, 1.

Trasaghis (Udine), 23, 21.

Trento, 16, 5.

Treppo Carnico (Udine), 23, 21.

Treviglio (Bergamo), 9, 14.

Tricesimo (Udine), 23, 21.

Trieste, 24, 3. 27, 1-2.

Trino Vercellese (Vercelli), 5, 1.

Tropea (Catanzaro), 7, 3.

Turchia, 1, 8. 9, 16. 21, 16. 26, 12.

Ucraina, 20, 13.

Udine, 22, 22. 23, 21. 27, 1-2.

Ulsan, (Corea del Sud), 21, 20.

Valchiavenna (Sondrio), 23, 8.

Vancouver (Canada), 20, 6. 22, 22.

Vandea (Francia), 3, 8.

Varese, 25, 14.

Varsavia (Polonia), 23, 4.

Vaticano, 8, 8.

Venezia, 25, 13.

Venezuela, 25, 9.

Ventimiglia (Imperia), 21, 20.

Verona, 15, 2.

Versilia, 29, 1.

Vicenza, 6, 12.

Vienna (Austria), 9, 7. 10, 12. 19, 17. 22, 22. 27, 1-2.

Wackersdorf (Germania), 5, 3.

Wandsworth (Londra), 2, 3.

Washington (USA), 19, 7; 11.

Wuerzburg (Germania), 5, 3.